Martedì 29 Settembre 2020 | 03:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, ricovero choc al Perrino: donna non si lavava da anni, larve di mosca nelle ferite

Brindisi, ricovero choc al Perrino: donna non si lavava da anni, larve di mosca nelle ferite

 
A Punta della Contessa
Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

 
Controlli dei CC
Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

 
Blitz della Ps
Brindisi, operazione Dda all'alba contro la Scu: eseguite 13 misure cautelari

Brindisi, operazione Dda all'alba contro la Scu: 13 misure cautelari

 
Coronavirus
Brindisi, 12 contagiati al pranzo di nozze: anche un bimbo, in isolamento 30 di un asilo

Brindisi, 12 contagiati al pranzo di nozze: anche un bimbo, in isolamento 30 di un asilo

 
il provvedimento
Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

 
Arrestati e scarcerati
Brindisi, fiamme in casa: vanno in strada, se le danno di santa ragione e poi aggrediscono i Cc

Brindisi, fiamme in casa: vanno in strada, se le danno di santa ragione e poi aggrediscono i Cc

 
Il fatto
Brindisi, investe su diamanti e perde tutto

Brindisi, investe su diamanti e perde tutto

 
In 60 anni
Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

 
Controlli dei CC
Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

 

Il Biancorosso

Post-partita
Bari, Auteri vede bicchiere mezzo pieno: «Troppi regali, ma siamo solo all'inizio»

Bari, Auteri vede bicchiere mezzo pieno: «Troppi regali, ma siamo solo all'inizio»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceLe indagini
Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

 
MateraIn tribunale
Marconia, minorenne stuprate alla festa: al via incidente probatorio

Marconia, minorenne stuprate alla festa: al via incidente probatorio

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, 3mila euro per evitare attacchi su a ex consigliere regionale: indagato blogger

Taranto, 3mila euro per evitare attacchi su a ex consigliere regionale: indagato blogger

 
BariIl sindaco
Altamura, allunno positivo al Covid: terza scuola chiusa in pochi giorni

Altamura, allunno positivo al Covid: terza scuola chiusa in pochi giorni

 
FoggiaCoronavirus
Asl Foggia, contagiato dal Covid operatore sanitario: tamponi urgenti

Asl Foggia, contagiato dal Covid operatore sanitario: tamponi urgenti

 
PotenzaIn ospedale
Potenza, al San Carlo impianto di protesi acustica di ultima generazione, è il primo in Sud Italia

Potenza, al San Carlo impianto di protesi acustica di ultima generazione, è il primo in Sud Italia

 
BatIl caso
Barletta, per arginare i contagi il sindaco «frena» le scuole di danza: proteste

Barletta, per arginare i contagi il sindaco «frena» le scuole di danza: proteste

 
BrindisiIl caso
Brindisi, ricovero choc al Perrino: donna non si lavava da anni, larve di mosca nelle ferite

Brindisi, ricovero choc al Perrino: donna non si lavava da anni, larve di mosca nelle ferite

 

i più letti

Il progetto

Brindisi: con «Street Urban art» il Paradiso... si rigenera

Ulteriori novità sulla seconda opera monumentale da realizzare

BRINDISI - Il quartiere Paradiso in fase di... rigenerazione.
È, infatti, in via di completamento la seconda opera monumentale realizzata nell’ambito di “Paradiso urban art”, il progetto pilota per interventi di arte all'interno del rione, voluto e ideato da Arca Nord Salento.

Oggi, in particolare, ci sarà una conferenza stampa di presentazione (ore 11) in piazza Botticelli, presso l’area verde antistante la facciata della palazzina sulla quale in questi giorni sta ultimando il proprio intervento il brindisino Andrea Sergio, conosciuto a livello internazionale come Mr. Wany. Con lui saranno presenti i rappresentanti degli enti promotori dell’iniziativa, «che illustreranno - spiega una nota - modalità e scopi con cui il progetto ha preso forma, prospettive di ulteriore sviluppo e valorizzazione di processi culturali che vedono nell’arte una leva di riscatto e cura dei luoghi non fine a se stessa, ma che integra e aggiunge valore alle azioni di riqualificazione e rigenerazione che interesseranno diverse aree del quartiere».

Il progetto partito di fatto il 4 agosto, ha coinvolto la comunità «attraverso interventi, incontri e laboratori - si legge ancora nel comunicato stampa - a cura dell’impresa sociale ImmaginAbile che ha coordinato le fasi preparatorie e la realizzazione dei due interventi artistici su due grandi facciate delle palazzine che affacciano su via Egnazia. «Molti i cittadini - si evidenzia ancora - che hanno contribuito alla definizione dei temi sviluppati dagli artisti nelle loro opere e i visitatori incuriositi dagli interventi che hanno voluto conoscere dal vivo il lavoro svolto dagli street artist. Il triestino Mattia Campo Dall'Orto, dopo essersi confrontato con bambini, ragazzi e adulti del quartiere ha elaborato e realizzato un imponente murales raffigurante una grande fetta d’anguria, con tanti libri al posto dei semi.

Ai piedi del frutto, una bambina che legge, momento di riflessione e raccoglimento, un invito alle giovani generazioni rispetto al piacere della lettura. Nel murale che invece in questi giorni vede all’opera Mr. Wany su un'altra grande facciata, campeggia un bambino dalle dimensioni gigantesche che tra palazzi che ricordano il paesaggio urbano circostante, alberi d’ulivo, cielo azzurro e un sole sorridente, è intento a giocare con una macchina in scala 1:1, un’Alfetta che ricorda un passato che il quartiere e la città vogliono gettarsi alle spalle».

«L’opera - dice Wany – è volutamente allegra e solare, dai colori sgargianti, in stile cartoon, perché dedicata proprio ai bambini del quartiere cui auguro di scoprire la propria passione e coltivarla per incamminarsi sulla propria strada».

In trent'anni di carriera Wany ha dipinto muri e facciate in tutto il mondo, ma non ha nascosto la gioia e l’emozione di dipingere la sua prima opera monumentale nella città dove è nato. «La sede stessa dove è stato scelto di tenere la conferenza - aggiunge la nota - è una bella area verde antistante le palazzine dove gli artisti hanno lavorato, della quale gli abitanti della zona hanno intenzione di prendersi cura allestendo un parco giochi per i propri figli. Ulteriore valore aggiunto al progetto sarà l’installazione sui due muri di altrettante mappe tattili che spiegano il progetto e le due opere anche ai non vedenti grazie al progetto “MAPabile©”».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie