Venerdì 23 Aprile 2021 | 10:05

NEWS DALLA SEZIONE

Sicurezza
Arsenale sequestrato a Picone: il video dell'irruzione

Arsenale sequestrato a Picone: il video dell'irruzione

 
Sicurezza
Bari, l'arsenale della mala in un box di Picone

Bari, l'arsenale della mala in un box
del quartiere Picone - IL VIDEO

 
Viabilità
Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

 
Formazione
Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

 
Corte d'Appello
Bari, femminicidio al Madonnella: le motivazioni della condanna

Bari, femminicidio al Madonnella
le motivazioni della condanna

 
Il caso
Gita scolastica virtuale? Polemiche per l'iniziativa barese

Gita scolastica virtuale? Polemiche per l'iniziativa barese

 
Covid
A Mola un servizio gratuito di ascolto psicologico

A Mola un servizio gratuito di ascolto psicologico

 
La storia
«Ho perso mio padre, a lui niente monoclonali»: burocrazia fatale per un 69enne barese

«Ho perso mio padre, a lui niente monoclonali»: burocrazia fatale per un 69enne barese

 
La campagna vaccinale
vaccino

Bari, Jhonson & Jhonson arrivato
al «Giovanni Paolo II»

 
Criminalità
Bari, dopo un mese di latitanza arrestato pregiudicato vicino al clan Strisciuglio

Bari, dopo un mese di latitanza arrestato pregiudicato vicino al clan Strisciuglio

 
nel Barese
Recovery, poche risorse al Sud: sindaco di Acquaviva occupa Comune per protesta

Recovery, poche risorse al Sud: sindaco di Acquaviva occupa Comune per protesta

 

Il Biancorosso

Serie C
Turris e Bari a confronto

Turris e Bari a confronto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariSicurezza
Arsenale sequestrato a Picone: il video dell'irruzione

Arsenale sequestrato a Picone: il video dell'irruzione

 
BrindisiIl caso
S.Pancrazio Salentino, 70enne entra sana al «Fazzi» di Lecce ma muore dopo 15 giorni

S.Pancrazio Salentino, 70enne entra sana al «Fazzi» di Lecce ma muore dopo 15 giorni

 
Leccetrasporti
Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

 
MateraLavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 

i più letti

I giorni di festa

Stretta di Pasqua, l'allerta del Prefetto di Bari: «Solo spostamenti necessari»

Divieti da oggi a lunedì, sorvegliate speciali le strade e le spiagge

Stretta a Pasqua. Da oggi al 5 aprile, lunedì di Pasquetta, arterie stradali, hub, parchi, luoghi della movida e spiagge a Bari e provincia, in zona rossa rinforzata, per tre giorni, saranno sorvegliate speciali da Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia municipale ed Esercito. Il faro è puntato in particolare sulle aree urbane più esposte al rischio di assembramenti. Le indicazioni del Viminale ai prefetti sono quelle di potenziare il monitoraggio sugli spostamenti in occasione delle festività.
Il prefetto di Bari, Antonella Bellomo annuncia controlli «rigorosi» ma sempre nel segno dell'equilibrio, in modo da tenere conto della doppia esigenza di far rispettare le prescrizioni in vigore e considerare nel contempo la stanchezza dei baresi alle prese con un anno di divieti e chiusure. «Non mi stancherò mai di dire che in tutti questi mesi i controlli non si sono mai fermati - precisa il prefetto Bellomo - abbiamo continuato a spingere costantemente i cittadini verso il rispetto delle norme sanitarie e delle prescrizioni che ora diventato più stringenti con la Pasqua. Verranno impiegate risorse extra rispetto a quelle che operano regolarmente sul territorio. Abbiamo una grande collaborazione con le polizie locali che daranno il loro contributo. E’ importante che tutti ora limitino i propri spostamenti a quelli veramente necessari e rispettino le limitazioni imposte nell’interesse della salute pubblica. La presenza delle forze dell’ordine sarà importante ma qualunque controllo che verrà dall’esterno sarà insufficiente se il cittadino non comprenderà che rispettando le regole salva la sua vita e quella dei suoi familiari. Più della paura di incorrere nelle sensazioni, che rappresentano comunque un pesante deterrente, quello che deve scoraggiare da comportamenti contrari alle regole sanitarie, deve essere il senso di responsabilità».

I controlli saranno concentrati sulle aree urbane più esposte al rischio di assembramenti, nei parchi, sui litorali, sulle arterie stradali e autostradali, nelle stazioni, nei porti e negli aeroporti. In Puglia le regole saranno ancora più severe. «Comprendo la stanchezza di tutti - prosegue il prefetto - comprendo il desiderio di tornare ad avere una vita sociale normale ma in questo momento è fondamentale non abbassare la guardia, mantenere il distanziamento, indossare le mascherine respiratorie, fare un uso puntuale dei dispositivi di protezione individuale. La zona rossa di quest’anno non è il lockdown di 12 mesi orsono. Non siamo reclusi in casa. C’è la possibilità di fare visita, di incontrarsi anche se entro limiti stringenti. Dobbiamo rinunciare al pranzo pasquale in famiglia con tanti invitati o la gita fuoriporta. Stare all’aria aperta ma comunque riuniti intorno ad un tavolo, passarsi le pietanze, comunque è pericoloso. La strada è segnata dalla necessità di proteggere il Paese dalla pandemia. Dobbiamo garantire il successo delle operazioni di vaccinazione che avrà una accelerazione a partire dal mese di aprile. Dobbiamo avere ancora pazienza. Non possiamo sottovalutare il rischio. Anche noi in Prefettura purtroppo siano decimati dai contagi, un collega ha perso la vita e altri hanno avuto un percorso di malattia molto severo. Dobbiamo resistere. Ho sentito il commissario che prevede per settembre, ottobre il raggiungimento dell’ottanta per cento della popolazione vaccinata. In pratica stiamo correndo l’ultimo miglio e non possiamo vanificare tutto». (foto e video Luca Turi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie