Martedì 16 Luglio 2019 | 10:19

NEWS DALLA SEZIONE

LIBERA LA VITA
Storie di sogni che l'emofilia non può fermare

Storie di sogni che l'emofilia non può fermare

 
Prudenza
«Caldo di città soffrir molto ti fa»

«Caldo di città soffrir molto ti fa»

 
LA CONTINUITÀ ASSISTENZIALE
Anziani malati cronici: una rete per loro

Anziani malati cronici: una rete per loro

 
Il futuro delle ossa si costruisce da bambini

Il futuro delle ossa si costruisce da bambini

 
Più di 4 su 10 under 12 presenta carie dentale
Dentista

Scuola che chiude, dentista che trovi

 
Malattia rara
Lupo racconta la SMA, l'atrofia muscolare spinale

Lupo racconta la SMA, l'atrofia muscolare spinale

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
LecceNel Salento
Lido Conchiglie: auto sfonda guardarail e si ribalta fuoristrada, muore una 33enne

Lido Conchiglie: auto sfonda guardarail e si ribalta fuori strada, muore una 33enne

 
FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

Miulli in prima linea per la salute femminile

Porte aperte per una settimana di consulti e visite gratuite

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

L’Ospedale Generale Regionale “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti, da sempre in prima linea per la salute femminile, lancia il progetto “Miulli in Rosa”:

un viaggio nel complesso universo della salute della donna per aiutarla e supportarla lungo le diverse fasi della vita.

Come primo passo del progetto, il Miulli apre le porte alle donne pugliesi dal 4 all’8 marzo: una Open Week di visite ed esami gratuiti con servizi e un team interdisciplinare di sanitari e altro personale dedicati, ogni giorno, a un diverso tema della salute femminile;

infertilità, mammella, tiroide, ginecologia e menopausa.

“La salute femminile, dall’adolescenza alla menopausa – dice il delegato del Governatore (che è mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Altamura – Gravina - Acquaviva delle Fonti), mons. Domenico Laddaga, è il focus del progetto, che si propone di aiutare e supportare la donna dalla nascita, all’età adulta, alla posto menopausa. Un cammino che permetta, mediante un sostegno medico competente, di affrontare problematiche e far conoscere tematiche che scandiscano, in modo preparato, le diverse fasi della vita.

Un viaggio che, al Miulli, nell’unitaria opera di accoglienza, ascolto, prevenzione, diagnosi, terapia, è valsa l’assegnazione, nel biennio 2018-2019, di 2 “Bollini Rosa” da parte di ONDA, l’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna.

Da sempre impegnato nel fornire cura e dedizione verso i malati e i più bisognosi, l’Ospedale “F.Miulli” – continua mons. Laddaga - intende ora creare un percorso specifico dedicato alla salute della donna. Attraverso un intreccio di attività di informazione e prevenzione, il nostro Ente prosegue il lavoro già svolto nel corso degli anni seguendo le pazienti nelle diverse fasi della vita,  affiancando un programma di attività potenziato a una serie di iniziative che si alterneranno per due anni. “Miulli in Rosa” si propone come laboratorio permanente sul benessere della donna e per far ciò l’Ospedale ha creato un team interdisciplinare di altissimo profilo che si occuperà dell’universo femminile”.

Nell’ambito del progetto “Miulli in Rosa”, l’Ospedale F. Miulli organizza una Open Week da lunedì 4 a venerdì 8 marzo 2019,dedicata alle principali “preoccupazioni” che affliggono le donne nel loro percorso di vita e di salute. Ogni giorno sarà dedicato a singole problematiche: infertilità, mammella, tiroide, problemi ginecologici e menopausa. Gli specialisti del Miulli focalizzeranno la loro attenzione su specifici settori della salute e del benessere delle donne mettendosi a loro disposizione per fornire in modo del tutto gratuito valutazioni cliniche e strumentali, counseling accurato e tante informazioni per ampliare le conoscenze della popolazione femminile su alcune importanti patologie che le riguardano e fare prevenzione.

“Ci è sembrato giusto – dice il dr Maurizio Guido, direttore UOC di Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale – indirizzare i nostri sforzi e le nostre professionalità all’approfondimento e alla conoscenza della cura e della prevenzione dell’infertilità femminile, della menopausa, delle patologie dell’età fertile, della patologia mammaria e della patologia tiroidea per un’intera settimana dedicheremo tutte le nostre attenzioni a questi settori del mondo femminile e saremo a disposizione per fornire valutazioni,counseling e tutti gli elementi utili all’informazione, alla conoscenza e alla prevenzione di queste patologie”.

Il “Miulli in Rosa” vuole essere anche uno strumento formativo per incoraggiare le donne a informarsi sulle patologie più diffuse e a diventare più consapevoli per tutelare meglio la loro salute e fare le scelte migliori. L’Ospedale “F. Miulli” è pronto ad un ulteriore sforzo, molto ambizioso: uscire dalla corsia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400