Giovedì 25 Febbraio 2021 | 11:41

NEWS DALLA SEZIONE

il progetto
AIESEC … Per uscire dalla propria zona di comfort

In viaggio con Aiesec, tra volontariato internazionale e nuove esperienze

 
La fortuna
Dalla dea bendata ai giorni nostri

Dalla «dea bendata» ai giorni nostri

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoguardia di finanza
Truffa gasolio a Taranto; sequestrati 2 mln di beni a 5 imprese

Truffa gasolio a Taranto; sequestrati 2 mln di beni a 5 imprese

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
Barinel Barese
Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

 
FoggiaI fatti a settembre
Foggia, tabaccaio ucciso durante rapina: 5 persone arrestate dopo 5 mesi

Foggia, tabaccaio ucciso in rapina: 5 persone arrestate dopo 5 mesi, anche un minore VD

 
MateraIl virus
Covid 19, virus dilaga a Montescaglioso: coprifuoco anticipato alle 20

Covid 19, virus dilaga a Montescaglioso: coprifuoco anticipato alle 20

 
LecceL'incidente
Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

Declamava la Divina Commedia in siciliano

Pino Leuci: umiltà e scienza al servizio della comunità

L'eco dell'ambiente

Federica Marangio

Federica Marangio

Uno spazio per stimolare la conversazione con i cittadini sull'eco dell’ambiente nella nostra salute. Commenti e opinioni a federicamarangio@gmail.com

il professore Pino Leuci

Per sempre legato alla sua terra. È venuto a mancare Giuseppe Leuci, per tutti il professore Pino Leuci. Geologo, paleontologo, ingegnere, docente in pensione dell’Università Federico II di Napoli, pur viaggiando in ogni parte del globo accompagnato sempre dalla sua compagna di vita, Ulrica, non ha mai cambiato la sua residenza. Padre presente e “complice”, amico sincero, aveva sempre la parola giusta per portare conforto gettando uno sguardo ironico che strappava una risata anche nelle difficoltà. Probabilmente è questo il DNA degli uomini che nascono il primo giorno dell’anno, che si affacciano all’alba del nuovo anno con coraggio e determinazione.

Nato il primo gennaio del 1938 lo piangono i figli Marco e Stefania, Francesca e Chiara e non si contano gli amici sparsi per il mondo. Senza andare lontano, anche se lui di peregrinazioni ne ha compiute, i sampancraziesi si sono sempre sentiti orgogliosi dei suoi successi accademici. Pino Leuci è stata una di quelle figure delle quali non si attende la dipartita per commemorarle. Con la sua immensa umiltà, profondo conoscitore del territorio, scorrazzava per le vie del paese esibendo il suo amato “dialetto” nel quale rintracciava nodi con il latino, il greco attraverso romanzati racconti che affascinavano tutti gli uditori. Era capace di intrattenere per ore con le sue storie.

con la moglie Ulrica nella sua casa a Napoli piena di libri

Uomo dalla commendevole fama e dalle illustri benemerenze didattiche lascia, tra le altre, una grande eredità al suo paese. Autore dell’unico dizionario sanpancraziese, merita che gli venga dedicata almeno una strada perché il suo anelito alla ricerca, il suo entusiasmo per la vita, il suo inconfondibile sorriso anche nel trattare temi complessi, rendendoli comprensibili, rimangano imperituri. Ha scoperto il dinosauro Ciro e ha donato una luce nuova sulle scoperte archeologiche del territorio. A febbraio ha tenuto le sue ultime lezioni all’Università UniTre, ma dialogare con lui si rivelava puntualmente una lezione. Il suo acuto giudizio, l’ironia e la propensione all’ascolto lo rendevano il mediatore ideale in ogni contesto. Ha firmato e coordinato numerosi lavori scientifici internazionali. La dedica del suo dizionario vale un manifesto “ai miei concittadini con l’augurio di ampliare i loro orizzonti non dimenticando le origini”. E Pino Leuci, appena il lockdown lo ha reso possibile, si è messo in macchina con Ulrica, direzione San Pancrazio Salentino ed è tornato a casa per sempre.  

con gli amici di sempre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie