Martedì 14 Agosto 2018 | 08:35

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Vicino ad area protetta

Corato, 150 q.li di fanghi del suo autolavaggio smaltiti in campagna

I militari forestali hanno sequestrato un suolo di mille metri quadrati sul quale erano stoccati i rifiuti. Denunciato anche il trasportatore (andriese)

Corato, 150 quintali di fanghi del suo autolavaggio smaltiti in campagna

I fanghi del suo autolavaggio li scaricava direttamente in un terreno di sua proprietà a ridosso del Parco dell'Alta Murgia campagna saltando così una serie di passaggi ritenuti evidentemente «inutili» e infischiandosene dell'autorizzazione. I Carabinieri forestali di Ruvo di Puglia hanno denunciato a Corato il titolare della ditta di autolavaggio self service e sequestrata un’area di circa 1000 mq.

A seguito di specifica segnalazione, i militari della stazione Carabinieri Forestali Parco di Ruvo hanno effettuato una serie di controlli alla località “Masseria Piarulli” in agro di Corato, a ridosso del Parco Nazionale Alta Murgia, grazie ai quali è stato possibile individuare, all’interno di un terreno chiuso e recintato, coltivato a ciliegeto, la presenza di alcuni cumuli di materiale fangoso di colore grigio inizialmente non definiti nella loro natura.

I successivi accertamenti hanno portato i militari ad individuare il proprietario del terreno e a qualificare la natura dei fanghi, circa 150 q.li, classificati rifiuti di tipo speciale. Gli stessi sono risultati provenienti dalle vasche di decantazione di un’attività di autolavaggio self service con sede a Corato di cui era socio accomandatario il proprietario del terreno oggetto di accertamento.

Le conseguenti verifiche documentali hanno evidenziato come le attività di carico, trasporto e spandimento sul suolo agricolo dei predetti fanghi sono avvenute in assenza delle prescritte autorizzazioni configurando così un’illecita attività gestione dei rifiuti. Per questo i militari hanno proceduto al sequestro preventivo dell’area e alle denuncia di due persone: un coratino titolare del terreno e socio accomandantario dell'autolavaggio, un coratino, e un andriese esecutore materiale del trasporto dei rifiuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Palagiustizia, se ci sono le condizioni, il trasloco si può rinviare

«Palagiustizia Bari, se ci sono le condizioni, il trasloco si può rinviare»

 
Bari, agente penitenziario si suicida con la pistola d'ordinanza, Mastrulli: «Una perdita immensa»

Agente penitenziario barese si suicida con la sua pistola in Toscana

 
Putignano, lite per una birra finisce a coltellate: grave un 27enne, ferita anche la madre

Putignano, lite per una birra finisce a coltellate: grave un 27enne, ferita anche la madre

 
Molfetta, tentano di rubargli l'auto mentre è in spiaggia: due arresti

Molfetta, tentano di rubargli l'auto mentre è in spiaggia: due arresti

 
Da adolescente spacciava cocaina, oggi a 18 anni lavora grazie a un progetto Anci

Da adolescente spacciava cocaina, oggi lavora grazie a un progetto Anci

 
Tremiti, sette baresi finisconocon gommone sugli scogli: salvi

Tremiti, soccorsi sette baresi finiti con gommone a nolo sugli scogli

 
Stop al pesce fresco a tavola lungo tutto l’Adriatico: scatta il fermo biologico per 42 giorni

Stop al pesce fresco sull’Adriatico: scatta fermo biologico per 42 giorni

 
Bari, le mani del clan sul portoLa coop Ariete: «Saremo parte civile»

Bari, le mani del clan Capriati sul porto. La coop Ariete: «Saremo parte civile»

 

GDM.TV

Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 
A Vieste la leggenda di Cristalda e Pizzomunno si trasforma in street art

A Vieste la leggenda di Cristalda e Pizzomunno si trasforma in street art

 
Tutti pazzi per il parco acquatico gonfiabile: inaugurato il Crazy Park

Tutti pazzi per il primo parco acquatico gonfiabile di Bari: ecco il Crazy Park

1commento

 
Salvini a Lesina: «Dedico questa piazza a tutti quelli che non hanno capito che la musica è cambiata»

Salvini: «Dedico questa piazza a tutti quelli che non hanno capito che la musica è cambiata» Vd

 
Cerignola, fa la rapina in market:ma in coda c'è un carabiniere: preso

Cerignola, fa la rapina in market: in coda c'è un carabiniere: preso Vd

 

PHOTONEWS