Lunedì 22 Ottobre 2018 | 09:27

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Basket, il Brindisi sconfitto all'ultimo dalla Dinamo Sassari: 84-90

Basket, il Brindisi sconfitto dalla Dinamo Sassari: 84-...

 
Calcio
Bari alla prova di MarsalaIl mister cerca la ripartenzaSegui la diretta dalle 15

Bari pareggia con il Marsala 1-1
Rivedi la diretta

 
Salomonicamente vostro
La mia splendida Marsalatutta da bere e... mangiare

La mia splendida Marsala tutta da bere e... mangiare

 
Serie C
Tifosi Potenza assaltano pulmino con sostenitori Matera: denunciati

Tifosi Potenza assaltano pulmino con sostenitori Matera...

 
Biancorossi
Bari - Turris, la diretta della partita

Bari-Turris 0-0, Brienza sfiora il gol all'ultimo minut...

 
Serie C
Calcio, è ufficiale: Raffaele è il nuovo tecnico del Potenza

Calcio, è ufficiale: Raffaele è il nuovo tecnico del Po...

 
Calcio
Ventura

La resurrezione di Ventura: io speriamo che me la «Chie...

 
Serie C
Calcio, l'allenatore Ragno dice addio al Potenza

Calcio, l'allenatore Ragno dice addio al Potenza

 
la trasferta
Basket, Happy casa Brindisisconfitta a Milano 103-92

Basket, Happy casa Brindisi sconfitta a Milano 103-92

 
La trasferta
Igea Virtus - Bari: SEGUI LA DIRETTA

Igea Virtus - Bari 0-3, quarta vittoria di fila dei bia...

 
Serie B
Lecce: stasera la trasferta al Bentegodi contro la capolista Verona

Lecce: la trasferta al Bentegodi contro la capolista Ve...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Bari calcio/il commento

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

Il lunedì più triste del calcio pugliese. Ricominciare e tentare di scalare i gradini per tornare nel calcio dei professionisti

Il lunedì più triste del calcio pugliese. Inizia così il breve commento alla vicende del Bari del collega Fabrizio Nitti, della redazione sportiva della Gazzetta del Mezzogiorno. Un'analisi di quanto è accaduto, ma soprattutto un parallelismo con quanto si verificò quattro anni fa quando comunque si riuscì a salvare il titolo nonostante il fallimento. «Troppo tardi, troppo tempo, si è perso troppo tempo. Ci sono colpe evidenti di chi ha gestito il Bari negli ultimi due anni». La serie D? Fa paura soltanto a parlarne visto che non appartiene da secoli calcistici. Cosa fare adesso? «Avere la forza di ricominciare, di ripartire e tentare di scalare i gradini e tornare nel calcio dei professionisti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giusitalo

    18 Luglio 2018 - 18:06

    a parer mio bastava proporre ed effettuare un aumento di capitale sociale con un azionariato popolare tra i cittadini pugliesi di almeno un milione di azioni da € 20,00 ciascuna e si sarebbe facilmente finanziata la società del bari calcio. evidentemente gli amministratori non erano in grado di capire questo tipo di operazioni o non volevano perdere il controllo della società.

    Rispondi