Venerdì 30 Luglio 2021 | 09:50

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariPunto di riferimento per turisti
Monopoli, attivo nuovo presidio della Polizia

Monopoli, attivo nuovo presidio della Polizia

 
TarantoDerattizzazione
Taranto, installate ecotrappole per i topi

Taranto, installate ecotrappole per i topi

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 
MateraL'allarme
Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

 
FoggiaL'Irccs di San Giovanni Rotondo
Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

 
BrindisiTokyo 2020
Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

 
Potenzal'emergenza
Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

 
LecceSerie B
Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

 

i più letti

l'emergenza

Costa: «Non siamo fuori dalla pandemia, il percorso verso la normalità è graduale»

Il sottosegretario alla Salute in visita alla Gazzetta

Bari - Il ritorno alla normalità, la campagna vaccinale, il ritorno a scuola. Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa (Noi con l'Italia) ospite della redazione barese della Gazzetta del Mezzogiorno, parla dell'emergenza sanitaria e dell'instancabile impegno istituzionale. Certo, preoccupano i nuovi contagi, effetto delle varianti del virus, ma - spiega Costa - l'importante è che si mantenga basso il numero dei ricoverati. Attualmente i cosiddetti ospedalizzati sono una cifra che non desta preoccupazione.

Con il sottosegretario, nato a La Spezia 50 anni fa, parliamo anche del ritorno a scuola: tutti in presenza a settembre? «Assolutamente sì - risponde Costa - Abbiamo due mesi di tempo per completare la campagna vaccinale». E i no vax? Quelli che rifiutano di sottoporsi alla somministrazione delle dosi anti Covid? Il nodo è culturale, e il sottosegretario è particolarmente attento al tema dei minorenni che vogliono vaccinarsi sebbene i genitori siano contrari. «Oltre tutto è tra i ragazzi che in questa fase il virus si diffonde più facilmente». 

«Non siamo fuori dalla pandemia - dice Andrea Costa ai nostri microfoni -  dobbiamo usare prudenza e senso di responsabilità, ma stiamo attenti a non trasformare la prudenza in paura».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400