Martedì 28 Giugno 2022 | 16:50

In Puglia e Basilicata

per non dimenticare

Bari, «Anche il razzismo è pandemia»: sit in piazza Umberto per ricordare George Floyd

Protesta organizzata dall’associazione studenti stranieri

06 Giugno 2020

Redazione online

BARI - «Anche il razzismo è una pandemia»: con questo slogan circa 300 persone, prevalentemente studenti universitari, partecipano al sit-in antirazzista organizzato a Bari dalla associazione studenti stranieri. In piazza Umberto, distanziati da segnaposto sull'asfalto, i manifestanti, tutti con le mascherine, sollevano cartelli di solidarietà con George Floyd, l’afro-americano morto in America durante un controllo di Polizia.

«Siamo in questa piazza per la causa nera» dice Afana Bella Dieudonne dell’Associazione studenti stranieri di Bari. Per otto minuti, il tempo che Floyd è stato stretto sotto il ginocchio di un poliziotto, i manifestanti si sono abbassati fino a terra. "Siamo qui in un sit-in ordinato rispettando le regole dello Stato - dice - e chiediamo allo Stato di rispettare la vita e la dignità di chi è nero». Su alcuni cartelli c'è scritto «martiri di Stato», «20mila morti nel Mediterraneo. Questo è razzismo sistemico», «Dal Mediterraneo a Minneapolis sott'acqua o sotto un ginocchio I can't breathe». Alla manifestazione hanno aderito gli studenti della rete della conoscenza, Link Bari, Uds, Zona Franka, Cgil e diverse associazioni cittadine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725