Sabato 12 Giugno 2021 | 13:05

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

 
la richiesta
Taranto, l’associazione Genitori Tarantini: «Vogliamo parlare con Letta»

Taranto, l'associazione Genitori Tarantini: «Vogliamo parlare con Letta»

 
Dogana
Taranto, sequestrati al porto oltre 3 milioni di mascherine non conformi

Taranto, sequestrati al porto oltre 3 milioni di mascherine non conformi

 
Il progetto
Taranto, a scuola si fa lezione di attualità, dall'immigrazione alla violenza sulle donne

Taranto, a scuola si fa lezione di attualità, dall'immigrazione alla violenza sulle donne

 
La storia
Taranto, Cosimo da Como in bicicletta per l'ambiente

Taranto, Cosimo da Como in bicicletta per l'ambiente

 
Il caso
Taranto, sequestrato laboratorio clandestino per la lavorazione di mitili

Taranto, sequestrato laboratorio clandestino per la lavorazione di mitili

 
Il caso
Ex Ilva e caso Capristo, il gruppo Riva: «noi estranei e danneggiati»

Ex Ilva e caso Capristo, il gruppo Riva: «noi estranei e danneggiati»

 
Il caso
Taranto, sequestrati 14 videopoker non autorizzati nel quartiere Paolo VI

Taranto, sequestrati 14 videopoker non autorizzati nel quartiere Paolo VI

 
ex ilva
Qual è il piano B per Taranto? Le aziende dell'indotto incalzano il Governo

Qual è il piano B per Taranto? Le aziende dell'indotto incalzano il Governo. Carfagna: «Presto tavolo per Cis»

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barigiustizia svenduta
Bari, «Il milione nascosto negli zainetti? Erano gli onorari del mio lavoro»

Bari, «Il milione nascosto negli zainetti? Erano gli onorari del mio lavoro»

 
Potenzalavori pubblici
Potenza, Ponte Musmeci, restauro alla Fhecor Ingenieros

Potenza, Ponte Musmeci, restauro alla Fhecor Ingenieros

 
MateraVaccini
Matera, immediata sospensione Astrazeneca sugli under 60

Matera, immediata sospensione Astrazeneca sugli under 60 Il bollettino odierno

 
TarantoLa tragedia
Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

 
Brindisila campagna
Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

 
LecceLa novità
Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

 

i più letti

IL SIDERURGICO

ArcelorMittal avverte: accordo a novembre o andiamo via da Taranto

I sindacati: il 70% degli impianti è fermo

Mittal avverte: accordo a novembre o andiamo via  da Taranto

TARANTO - Arcelor Mittal ha sospeso tutti gli investimenti «non essenziali» per far fronte all’epidemia di Covid che ha abbattuto le spedizioni di acciaio del 23,7% nel secondo trimestre. Continuano solo tre programmi e quello dell’ex Ilva di Taranto è tra questi, insieme con un progetto in Messico e ai piani per la riduzione delle emissioni.

La nota sui conti trimestrali conferma la centralità dell’operazione in Puglia per la multinazionale, che al tempo stesso rimarca di avere una via d’uscita: il diritto di ritirarsi, pagando una penale, se non ci sarà l’accordo entro il 30 novembre. Intanto all’inizio del mese, l’azienda ha chiesto altre 13 settimane di cassa integrazione ordinaria per 8.152 dipendenti di Taranto dal 3 agosto.

I primi sei mesi del 2020 «sono stati tra i periodi più difficili nella storia della società», dichiara il ceo, Lakshmi Mittal, la perdita netta del gruppo ha raggiunto 1,7 miliardi di dollari, ma ora ci sarebbero segnali di una ripresa, con la fine del lockdown e la ripartenza, in Europa, dell’industria dell’auto e della manifattura. «Siamo ben preparati per aumentare la produzione e cogliere il miglioramento della domanda quando arriva», continua Mittal che si dice pronto a «cambiamenti strutturali».

Ma la situazione a Taranto è tutt’altro che rosea. ArcelorMittal, infatti, 48 ore fa, ha comunicato alle organizzazioni sindacali la fermata anche del Tremo Lamiere, dopo quella della scorsa settimana del Laminatoio a Freddo. «Al momento lo stabilimento è fermo per il 70% dei suoi impianti. Va anche fatto notare che le operazioni di accensione e spegnimento vengono effettuate senza che siano previsti interventi di manutenzione e dunque assolutamente non in condizioni di sicurezza», ha sottolineato in una nota il coordinamento Usb di Taranto, aggiungendo che «aumentano i lavoratori in cassa integrazione, circa 4.000 al momento. Non supera le 2.700 unità invece il numero dei dipendenti che si avvicendano sui tre turni nella fabbrica». Secondo l’organizzazione sindacale, «con questi presupposti, difficile non pensare che ArcelorMittal intenda abbandonare il sito tarantino appena possibile, sito ormai seriamente compromesso. Presumibilmente il 30 novembre, termine di scadenza del contratto firmato il 6 settembre 2018».

Sulla questione indotto interviene invece Vincenzo Castronuovo della Fim Cisl. «A noi risulta che le aziende dell’indotto-appalto siderurgico di Taranto sono gravemente in sofferenza economica e dubitiamo che lo scaduto fatture non pagate sia solo di 35 milioni».

«Antonio Lenoci, presidente della metalmeccanica per Confindustria Taranto, indica questa cifra di scaduto e annuncia che ArcelorMittal ha pagato 3 milioni, ma lui - afferma Castronuovo - parla solo per Confindustria mentre qui ci sono tantissime aziende che non fanno parte di Confindustria e di queste, allora, che ne facciamo? Non è possibile fare un discorso a metà, perché in ArcelorMittal ci sono almeno 300 aziende, non tutte sono rappresentate da Confindustria, e stanno tutte malissimo»
«È stato annunciato che ArcelorMittal ha reimpostato il programma dei pagamenti e questo permetterà una migliore gestione della situazione. Noi vediamo invece che le cose vanno sempre peggio. Ci sono aziende che vantano verso il committente ArcelorMittal importi rilevanti di diversi milioni. I lavoratori sono disperati - conclude Castronuovo -. Chi viene chiamato al lavoro, non ha nemmeno i soldi per prendere l’auto e recarsi al cantiere nel siderurgico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie