Domenica 09 Agosto 2020 | 22:16

NEWS DALLA SEZIONE

Occupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Il caso
Taranto, la tenente sotto accusa per il balletto al giuramento dei sottufficiali della Marina

Taranto, balletto per TikTok al giuramento dei sottufficiali della Marina: tenente sotto accusa

 
L'inchiesta
Taranto, lesioni colpose,. Indagati 10 medici

Taranto, perde una gamba dopo il ricovero: indagati 10 medici per lesioni colpose

 
difesa
Taranto, lavori alla base navale. Soddisfatta la Marina

Taranto, lavori alla base navale. Soddisfatta la Marina

 
Verso il voto
Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

 
l'iniziativa
Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

 
nel Tarantino
Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

 
IL PROGETTO
Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

 
L'INCONTRO

Ex Ilva Taranto, vertice sull’indotto convocato dal Governo

 
L'appello
Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

 
La decisione
Mittal Taranto, concessa muova proroga facoltà d'so per altoforno 2

Mittal Taranto, concessa nuova proroga della facoltà d'uso per Altoforno 2

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

le dichiarazioni

«Tutto il settore moda così rischia l’estinzione», parla presidente Federmoda Taranto

Raffo: «Se le nostre imprese sono chiuse, non è possibile vendere e quindi avere ricavi e liquidità, ma le scadenze non si fermano»

«Tutto il settore moda così rischia l’estinzione», parla presidente Federmoda Taranto

«Se le nostre imprese sono chiuse, non è possibile vendere e quindi avere ricavi né tantomeno liquidità, ma le scadenze non si fermano. Il Governo deve darci una mano, con misure speciali per il nostro settore».

A lanciare il grido d’allarme è Mario Raffo, presidente provinciale di Federmoda Taranto, evidenziando che con la crisi sanitaria in atto, il settore della moda (tessile, abbigliamento, scarpe ed accessori), rischi seriamente l’estinzione.

Federmoda invoca quindi un intervento rapido e risolutivo da parte del ministero delle Finanze che blocchi promozioni e saldi fino al prossimo 31 luglio.

È un autentico dramma quello che stanno vivendo i dettaglianti del settore moda: l’emergenza Covid 19 non uccide solo gli uomini, ma sta distruggendo anche le imprese. In poche settimane, i commercianti hanno visto dissolversi non solo la stagione moda primavera-estate, ma probabilmente anche quella autunnale.

«Intanto da subito - incalza Raffo - dobbiamo fare i conti con le scadenze di fine mese: cambiali, utenze, fitti, stipendi, assicurazioni. Molti di noi non hanno la forza per gestire senza incassi una situazione del genere, occorre che il Governo intervenga, altrimenti il sistema collassa completamente. Purtroppo diversi colleghi sono già in grande sofferenza con le banche ed al limite delle loro possibilità, e starebbero valutando con i loro consulenti il modo per chiudere l’attività».

Insomma, alla ripresa diverse serrande potrebbero restare abbassate, e molta gente potrebbe ritrovarsi per strada, senza lavoro.

«D’altra parte - prosegue Raffo - già dall’ultima settimana di febbraio avevamo registrato un netto calo delle vendite, dopo una stagione autunno-inverno andata male, per via delle temperature elevate dovute al cambiamento climatico, ed una stagione saldi in discesa già dopo la prima settimana di promozioni, chiusa a meno 30 per cento. Alla prima settimana di marzo, ormai in emergenza sanitaria acclarata, registravamo il 95 per cento in meno degli ingressi-clienti nei punti vendita del capoluogo e della provincia».

L’8 marzo, quando Confcommercio Taranto, anticipando di 24 ore la decisione del Governo, aveva deciso, dopo un sondaggio tra associati e consumatori, di dichiarare la chiusura delle attività per ragioni sanitarie, molti negozi del capoluogo e della provincia avevano già deciso di mandare a casa i dipendenti e di fermare la vendita.

«Nei magazzini - afferma ancora Raffo - abbiamo intanto già la merce primaverile che non venderemo, abbiamo perso completamente le vendite di Pasqua e quelle delle cerimonie (comunioni e matrimoni), e tra fine aprile e maggio, quando presumibilmente riapriremo le attività, i fornitori tenteranno di consegnarci gli ordini per l’abbigliamento estivo, già fatti mesi fa. A quel punto avremo un altro problema con il quale dovremo confrontarci: la ripresa dell’attività della grande distribuzione che ripartirà assieme a noi piccoli punti vendita e che punterà sulle promozioni a prezzi stracciati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie