Mercoledì 05 Ottobre 2022 | 23:17

In Puglia e Basilicata

SPORT E SOCIALE

«Basket per le abilità di vita», a Bari il torneo giovanile davanti a quattro federazioni straniere

«Basket per le abilità di vita», a Bari il torneo giovanile davanti a quattro federazioni straniere

In Puglia il progetto «Basketball for Life Skills»

Al PalaCarrassi il progetto di Erasmus+ e Unione Europea con Bulgaria, Cipro, Macedonia del Nord e Romania. «Coi colori gialloblù contro la guerra»

07 Aprile 2022

Redazione online

BARI - Un torneo di basket giovanile davanti ai rappresentanti di quattro federazioni straniere. L’appuntamento è per sabato 9 aprile, alle ore 16, al PalaCarrassi di Bari, a completamento della due giorni internazionale del progetto «Baski», ovvero «Basketball for Life Skills», iniziativa cofinanziata dal programma Erasmus+ dell'Unione Europea azione Collaborative Partnership. Basketball for Life Skills, dall'inglese significa letteralmente «Basket per le abilità di vita». Un evento internazionale a cura della società di Margherita di Savoia Asd Margherita Sport e Vita, che metterà allo stesso tavolo i rappresentanti delle federazioni cestistiche di Bulgaria, Cipro, Macedonia del Nord e Romania, il College Americano Act (Grecia) e il Centro di Ricerche e Innovazione Csi (Cipro).

Tema del confronto le possibilità di abbinare scuola e basket sin da giovane età, con un focus mirato allo sviluppo delle competenze degli sportivi e all’implementazione delle linee guida dell'Unione Europea sulla doppia carriera degli atleti. Un progetto che ha come target di riferimento gli studenti di scuola primaria, con il coinvolgimento di genitori, dirigenti ed insegnanti. Il meeting internazionale si svolgerà tra domani, venerdì, e sabato, prima di lasciare spazio alle partite degli under 13 delle società baresi Pink Sport Time ed Adria Academy. I colori predominanti saranno il giallo e il blu, per manifestare vicinanza al popolo ucraino martoriato dalla guerra. Quattro le squadre in campo, ognuna delle quali rappresenterà la federazione ospitata, per altrettante partite intervallate da momenti di musica ed animazione. Un piccolo ma significativo omaggio alla venuta in Puglia dei dirigenti di ben quattro nazioni, fra cui una vecchia conoscenza del campionato italiano come l’attuale direttore della Federbasket rumena Catalin Burlacu, già giocatore ad Avellino nella stagione 2007-08 con la vittoria di una storica Coppa Italia.

«La due giorni del PalaCarrassi – spiega Spartaco Grieco, coordinatore dell’iniziativa – sarà uno snodo importante del progetto Baski, mirato all’incremento delle competenze dei dirigenti di basket fra sport ed educazione. A completamento delle attività sarà un piacere veder giocare i piccoli cestisti del PalaCarrassi, in rappresentanza dei nostri graditi ospiti che avranno anche modo di visitare e conoscere la città di Bari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725