Sabato 06 Giugno 2020 | 07:40

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
A Lecce tutto pronto per la ripresa, ma ancora tanti i nodi da sciogliere

A Lecce tutto pronto per la ripresa, ma ancora tanti i nodi da sciogliere

 
Volley
Di Pinto: il mio Taranto sarà a trazione pugliese

Pallavolo, parla Di Pinto: il mio Taranto sarà a trazione pugliese

 
Serie c
Calcio, il Picerno riparte con il mister Giacomarro

Calcio, il Picerno riparte con il mister Giacomarro

 
Atletica
Davide Lorusso

Altamura, Davide Lorusso, un talento in gabbia: per lui arriva la borsa di studio Usa

 
Sport
Bari, 3 società fanno vasca comune per far tuffare i campioni di casa

Bari, 3 società fanno vasca comune per far tuffare i campioni di casa

 
Sport
Canottaggio, il 16enne Tamborrino è nella top 4 degli atleti pugliesi d'interesse nazionale

Canottaggio, il 16enne Tamborrino è nella top 4 degli atleti pugliesi d'interesse nazionale

 
Sport
Lega calcio: il 13 giugno la A tornerà in campo

Lega calcio, il 13 giugno la A tornerà in campo: ma partite senza tifosi

 
Ciclismo
Giovinazzo, pedalando verso il Giro d’Italia anche se slittano le date

Giovinazzo, pedalando verso il Giro d’Italia anche se slittano le date

 
SERIE C
Bari calcio, il ds Scala: «Noi siamo pronti a giocare i playoff»

Bari calcio, il ds Scala: «Noi siamo pronti a giocare i playoff»

 
Bari, Policlinico e Circolo Tennis insieme per la salute di cittadini e atleti

Bari, Policlinico e Circolo Tennis insieme per la salute di cittadini e atleti

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAmbiente
Polignano, Parco Costa Ripagnola, ricorso proprietari a Mattarella per annullamento legge istitutiva

Polignano, Parco Costa Ripagnola, ricorso proprietari a Mattarella per annullamento legge istitutiva

 
FoggiaEdilizia
San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

 
Brindisiterapia Covid
Brindisi, al «Perrino» prime 2 donazioni di plasma iperimmune

Brindisi, al «Perrino» prime 2 donazioni di plasma iperimmune

 
LecceCoronavirus
Soleto, anziana di nuovo malata di Covid dopo 4 tamponi negativi

Soleto, anziana di nuovo malata di Covid dopo 4 tamponi negativi

 
Potenzafase 3
Basilicata, piattaforma online per autosegnalazioni di lucani che tonano in regione

Basilicata, piattaforma online per autosegnalazioni di lucani che tornano in regione

 
BariI dati
Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

 
Tarantomobilità sostenibile
Taranto prima in Puglia nella graduatoria: 800mila euro per piste ciclopedonali

Taranto prima in Puglia nella graduatoria: 800mila euro per piste ciclopedonali. Stanziati 13,8 mln dalla Regione

 

i più letti

dopo l'annuncio

Tokyo 2020, gli umori degli atleti pugliesi e lucani: «Rinvio giusto»

Da Max Colaci, libero della nazionale di volley, ai campioni nostrani di tiro a volo e marcia

Tokyo 2020, gli umori degli atleti pugliesi e lucani: «Rinvio giusto»

Pugliesi e lucani in... odore di Olimpiadi, il sogno di una vita. Rimpianti, rassegnazione, attesa. Ecco cosa emerge dalle loro parole. Inizia Max Colaci, 35 anni, libero della Nazionale di volley: «Speravo che venisse rinviata. Sarebbe stata una follia mettere a rischio tutti. Capisco che le Olimpiadi per un atleta sono il massimo che si possa desiderare. Ma non sono tutto. E lo dico ben consapevole che l’anno prossimo avrò 36 anni e non so se rientrerò ancora nei piani del ct della nazionale azzurra. Sinceramente la situazione personale viene dopo in questi momenti. E francamente se mi avessero detto che si sarebbero disputate quest'anno non credo che avrei accettato di andare a Tokyo perché con due bambini piccoli, giocare, in questo momento è rischioso e la paura è tanta».

Era una delle speranze di medaglia della squadra azzurra di atletica. Quarta ai Giochi di Rio 2016, poi terza sia ai Mondiali di Londra che agli Europei di Berlino. Antonella Palmisano, 27enne marciatrice di Mottola, accoglie la notizia del rinvio con un misto di sollievo e tristezza: «Sono sollevata che le Olimpiadi non siano state cancellate ma solo rinviate. Purtroppo la notizia mi rattrista perché da quattro anni ogni singolo giorno era proiettato in funzione di Tokyo, e ora bisogna attendere un altro anno. Ma è giusto così».

La caccia al pass olimpico di Mauro De Filippis si è arrestata a Nicosia. Il poliziotto nativo di Taranto è in testa al ranking mondiale di tiro a volo, specialità trap (ovvero fossa olimpica): «Avevo voglia di farle perché ero nelle condizioni di poter centrare il tempo limite, ma di contro sono consapevole che la situazione attuale non permette affatto di gareggiare».
Il prossimo 25 luglio, Vito Dell’Aquila avrebbe dovuto esordire nella sua prima Olimpiade difendendo i colori dell’Italia del taekwondo categoria meno 58 chili. Appuntamento rinviato per il giovanissimo 19enne mesagnese, primo atleta azzurro pugliese ed italiano qualificatosi alla competizione giapponese: «Le mie motivazioni non cambiano, avrò più tempo per prepararmi».

Ventotto anni, potentina, punto di forza della squadra di fioretto femminile azzurra, Francesca Palumbo si dice d'accordo con la scelta di posticipare di un anno la rassegna olimpica. «Credo che la decisione di posticipare le Olimpiadi - ha detto - fosse una scelta obbligata e scontata. In un momento difficile e delicato come questo la priorità deve essere la salute. Non si può far finta di niente»

«Nessuna delusione anzi posso dire che la decisione di spostare le Olimpiadi di un anno sono quasi un sollievo», le parole di Domenico Acerenza, 25 anni, atleta potentino, uno dei punti di forza del nuoto azzurro nelle gare dei 400m, 800m e 1500m stile libero e nel nuoto di fondo.

«Ho sentimenti contrastanti - dice Elena Di Liddo, a un passo dal tempo-qualificazione per Tokyo nei 100 farfalla -. Avevo voglia di farle perché ero nelle condizioni di poter centrare il tempo limite, ma di contro sono consapevole che la situazione attuale non ci permette affatto di far svolgere le Olimpiadi, per la tutela della salute degli atleti e pperché un appuntamento del genere raccoglie troppa gente per poter essere gestito nel migliore dei modi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie