Martedì 11 Agosto 2020 | 18:24

NEWS DALLA SEZIONE

NUOTO
I big del nuoto al «Sette Colli», la Puglia vuole lasciare la firma

I big del nuoto al «Sette Colli», la Puglia vuole lasciare la firma

 
L'INTERVISTA
Vanessa Ferrari e i Giochi indigesti: «Mi chiamano farfalla, so volare»

Vanessa Ferrari e i Giochi indigesti: «Mi chiamano farfalla, so volare»

 
L'IMPRESA
Biccari, l'alpinista Tamara Lunger scala il monte Cornacchia

Biccari, l'alpinista Tamara Lunger scala il monte Cornacchia

 
Automobilismo
Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

 
Il caso
Calcio, il Tar conferma: no al ripescaggio del Corato in Serie D

Calcio, il Tar conferma: no al ripescaggio del Corato in Serie D

 
LIBRI
Gigi Riva e il sogno del grande Cagliari

Gigi Riva e il sogno del grande Cagliari

 
auto
Binetto, Rally Italia Talent nel week end secondo prova post lockdown

Binetto, Rally Italia Talent nel week end seconda prova post lockdown

 
L'INTERVISTA
«Vorrei allenare la Muguruza la mia vita è ancora il tennis»

«Vorrei allenare la Muguruza, la mia vita è ancora il tennis»: parla Roberta Vinci

 
Serie A
Genoa-Lecce, il match finisce con una sconfitta per i giallorossi: 2-1

Genoa-Lecce, il match finisce con una sconfitta per i giallorossi: 2-1

 
basket
L'Olimpia Matera pronta per la stagione dei 60 anni

L'Olimpia Matera pronta per la stagione dei 60 anni

 
Scherma under 20
Gaetani, schermidore da primato

Dal Salento ecco Gaetani, schermidore da primato

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa denuncia
Bari, «Povero giardino Garibaldi ormai ridotto a una pattumiera»

Bari, «Povero giardino Garibaldi ormai ridotto a una pattumiera»

 
FoggiaLe misure anticontagio
Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

 
MateraIl caso
Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

 
Leccel'emergenza
Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

 
Batnella Bat
Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
Tarantonel Tarantino
«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

 

i più letti

Serie A

Calcio a 5 femminile, la Salinis vince il match ball scudetto

La sfida al Montesilvano in gara 2. Le rosanero sono state scortate dall’entusiasmo di 200 sostenitori giunti da Margherita di Savoia

Calcio a 5 femminile, la Salinis vince il match ball scudetto

Lo scudetto cucito sul petto della Futsal Salinis grazie al colpaccio in gara-2 di finale contro Montesilvano è un concentrato di emozioni che abbracciano la realtà rosanero e l’intera comunità di Margherita di Savoia, magistralmente rappresentata da un collettivo dalle qualità tecniche e temperamentali fuori dal comune. Scortata dall’entusiasmo di 200 sostenitori giunti dalla Puglia, la squadra della presidentessa

Maria Distaso sbanca il PalaSantaFilomena di Chieti bissando il successo del primo atto a Ruvo e centra così lo storico obiettivo al primo match-point. Benché maturata nelle fasi conclusive, l’affermazione delle ragazze allenate dal “filosofo” Max Bellarte è cristallina, frutto di una superba prestazione sul piano tattico accompagnata dall’eccellente condizione atletica.

L’avvio è di marca rosanero con le chance non concretizzate da Taty e dalla scatenata Dal’Maz, impiegata nel ruolo di pivot ed autentica spina nel fianco del dispositivo difensivo abruzzese. Tardelli sbarra la strada a Gayardo, quindi prima della pausa tocca a Rozo e Dal’Maz accarezzare daccapo il vantaggio. Anche nella prima metà di ripresa la Salinis mostra maggior intraprendenza con le iniziative capitate a Maite e Taty.

A seguire il quintetto pugliese tira il fiato per qualche minuto, preludio al decisivo sprint inaugurato dal vantaggio al 17’ di Rozo, il cui poderoso destro di controbalzo su assist di Siclari s’incastona sotto l’incrocio.

Un minuto più tardi Presto sottrae palla a Bruna Borges e dalla propria metà campo trova la parabola vincente a porta sguarnita. A 30” dalla sirena Martin Cortes dimezza il passivo, ma la Salinis stringe i denti e blinda la vittoria che vale il primo, storico titolo tricolore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie