Sabato 15 Dicembre 2018 | 03:25

NEWS DALLA SEZIONE

LA VISITA
Il ministro Trenta in Afghanistandai militari della Brigata Pinerolo

Il ministro Trenta in Afghanistan
dai militari della Brigata Pinerolo

 
AERONAUTICA MILITARE
Il congedo di Palantra si avvicina Chiarello presidente dei sottufficiali

Il congedo di Palantra si avvicina
Chiarello presidente dei sottufficiali

 
LA STORIA 1933
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
LA STORIA
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
LA STORIA 1930
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
BALCANI
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
ESERCITO
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
AERONAUTICA MILITARE
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
L'ESERCITAZIONE
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
MARINA MILITARE
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
MARINA MILITARE
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 

DIFESA

Il sottosegretario che prova tutto
per capire sempre cosa si prova

Tofalo è diventato una star sul web. Ma piace anche ai militari

Il sottosegretario che prova tuttoper capire sempre cosa si prova

Tofalo si imbarca sullo Scirè

Vuole sempre capire cosa si prova. Per acquisire maggior consapevolezza. Il sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo, ha indossato una mimetica e imbracciato il mitra, si è lanciato in tandem col paracadute da 4.500 metri, si è imbarcato sul sottomarino Scirè, ha volato sul caccia T-346°, l’aereo da addestramento avanzato più moderno e tecnologico dell’Aeronautica. E poi ha visitato reparti, si è presentato a cerimonie, ha stretto mani, ha partecipato a briefing  e ha pronunciato discorsi. Il tutto condito da video e foto finite sulla pagina Facebook e cliccate da migliaia di visitatori.


Facile ironizzare o criticare. Lui ha spiegato: “Sono convinto che l’autorità politica, per entrare nel merito delle cose e prendere le giuste decisioni, debba conoscere il mondo di cui si sta occupando. E’ mio dovere approfondire nei dettagli le attività specifiche delle donne e degli uomini del comparto Difesa”,
Intanto, negli ambienti militari, dopo una inevitabile strisciante diffidenza, la figura di Tofalo ha fatto breccia. E non si tratta solo di opportunismo politico.

Perché il sottosegretario, nei suoi discorsi, punta sempre il dito su “ passione, sacrificio e dedizione”, sull’importanza strategica del “sistema Paese”, temi cari ai “cittadini con le stellette” e all’industria. Lo ha fatto anche l’altro giorno a Galatina, nella sede del 61° Stormo, in occasione della consegna dei brevetti di pilota militari a 15 allievi. 


Ora si trova a dover rimodulare la spesa militare, tagliando le cose inutili e gli sprechi della Difesa, stimolando allo stesso tempo lo sviluppo di una tecnologia nazionale. Forse, la missione più difficile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400