Giovedì 06 Agosto 2020 | 11:42

NEWS DALLA SEZIONE

L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
INFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
maltempo
Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

 
UNIVERSITÀ

Unibas, facoltà di Medicina: ora studiano gli aspiranti rettori

 
IL CASO

I familiari del centauro morto a Melfi: il manager Kawasaki va processato

 
Automobilismo
Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

 
la scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Tragedia
Vinovo, guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna e si toglie la vita

Guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna in Piemonte e si toglie la vita

 
L'INVENZIONE
Potenza, mascherina e disinfettante tutto a portata di borsetta

Potenza, mascherina e disinfettante tutto a portata di borsetta

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barila scoperta
Gioia del Colle, truffa aggravata per conseguire 420mila euro di finanziamenti pubblici: nei guai 2 imprenditori

Gioia del Colle, truffa aggravata per conseguire 420mila euro di finanziamenti pubblici: nei guai 2 imprenditori

 
BrindisiLA TRAGEDIA
Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

 
TarantoLe nuove professioni
Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

 
MateraAllarme covid 19
Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

 
PotenzaL'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
LecceIl caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 
FoggiaL'iniziativa
Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

 
BatIl caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 

i più letti

Potenza

Nasce «Il rione giardino»
per far rivivere S. Maria

Nasce «Il rione giardino»  per far rivivere S. Maria

di Luigia Ierace

POTENZA - Solo un ricordo antico nella memoria dei più anziani e una speranza di farlo rivivere per i più giovani, cresciuti con i racconti dei loro genitori e dei nonni. Due generazioni nell’affollato incontro che si è tenuto nei locali di piazzale Europa (sottostanti all’Ufficio postale), a Santa Maria, per presentare l’associazione di promozione sociale denominata il «Rione Giardino».

Un nome, che non a caso, richiama i fasti di quella che, negli anni a cavallo tra il Sessanta e il Settanta, era la periferia più bella di Potenza: Santa Maria, il rione dei giardini fioriti e ben curati. Un’immagine che contrasta con l’aspetto attuale del rione. Di qui la nascita del sodalizio che, si presenta stasera alla città con uno spettacolo, nel teatro Principe di Piemonte (si veda altro pezzo in pagina), e che, come ha spiegato il presidente Carmine Rocco Mecca, ha «l’ambizioso progetto di riportare all’antico splendore il Rione S. Maria che era appunto chiamato il Rione Giardino della città di Potenza. Un quartiere fondamentale per il tessuto urbano; rappresentando di fatto la porta nord del comune capoluogo di Regione».

Ricco di servizi (scuole, uffici, stazioni ferroviarie, Ospedale S. Carlo, Museo Provinciale, Pinacoteca Provinciale, Polizia Stradale) si è ora arricchito anche della presenza delle Biblioteche Provinciale e Nazionale nel nuovo edificio sorto al posto del “Reparto Infettivo” dell’ex Ospedale S. Carlo ora sede della Provincia.

«A tale ricchezza - continua Mecca - corrisponde in maniera direttamente proporzionale un preoccupante degrado sia dal punto di vista urbanistico che dal punto di vista sociale. Nel rione infatti è esplosa una drammatica “emergenza sociale” dovuta alla presenza degli extracomunitari africani ospitati nell’Istituto Principe di Piemonte intorno ai quali è sorto un vergognoso giro di prostituzione, spaccio di stupefacenti e altre azioni che turbano non poco la tranquillità del rione. A tale attività si aggiungono schiamazzi a tutte le ore e devastazione delle aree verdi trasformate in vespasiani a cielo aperto».

L’Associazione, pertanto, si è fatta promotrice di una petizione tra i cittadini e i residenti del quartiere per segnalare alle autorità preposte tale incresciosa situazione. Una raccolta di firme che saranno inviate al prefetto, al questore e al sindaco di Potenza per «denunciare il grave disagio arrecato dalla presenza degli ospiti dell’Istituto Principe di Piemonte per schiamazzi diurni e notturni; atti osceni in luogo pubblico; prostituzione». Ma non basta la sola denuncia, così come non basta aspettare che le istituzioni con i loro annosi problemi di bilancio debbano intervenire a sanare situazioni ormai divenute ataviche. I cittadini che hanno partecipato numerosi all’incontro promosso dall’associazione si sono impegnati, anche autotassandosi, a contribuire, ciascuno in base alle sue disponibilità, alla rinascita socio-culturale di S. Maria.

Si partirà con la creazione di un centro di accoglienza diurno per anziani per alleviare il problema della solitudine e dell’emarginazione della terza età, che nel rione è particolarmente sentito. È stato individuato come contenitore l’ex-sede dell’Ufficio Scolastico del Comune di Potenza in piazza Europa, perfettamente idoneo ad ospitare tale attività.

E con i fondi che saranno raccolti, tra i primi impegni del «Rione giardino» la sistemazione della gradinata del Covo degli Arditi che lega via Lazio e via Ciccotti e che versa in condizioni pietose. Dopo il furto di gradini, denunciato dagli stessi cittadini, il Comune ha inibito il passaggio con una barriera e un nastro che ne indica il pericolo. Ma nessun intervento, da Comune o Provincia, è stato fatto e i cittadini continuano a passare incuranti del divieto. Ora saranno gli stessi residenti a prendersene cura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie