Domenica 17 Febbraio 2019 | 16:37

NEWS DALLA SEZIONE

Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 
criminalità
Mafia lucana fa flop, per l'operazione «Iena» solo due condanne

Mafia lucana, flop per operazione «Iena»: solo 2 condanne

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
Verso le regionali
Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Presidenza Regione»

Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Governatore»

 
La visita
Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

 
I 25 anni di Dookie
Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia: non sono graditi

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
TarantoLe dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

ambiente

Una associazione contro
l'emergenza cinghiali

di MARIAPAOLA VEGALLITO

SENISE - Esiste un problema discusso tanto ma mai, realmente, affrontato: si tratta della convivenza forzata dei territori con i cinghiali, che da anni è causa di disagi, danni e timori, non soltanto relativamente al settore agricolo (che, ovviamente, risulta quello più colpito) ma anche in riferimento ai numerosissimi incidenti causati dalla presenza incontrollata di questi animali selvatici e agli ingenti danni al ricco patrimonio di biodiversità presente.
Si pensi soltanto che, come stimato dall’osservatorio regionale degli habitat naturali, in Basilicata i cinghiali sono circa 123mila, quasi 100mila in più rispetto alla capacità portante dello stesso territorio. Proprio per affrontare da tutti i punti di vista questo tema e proporre soluzioni concertate e concrete, sta per nascere, a Senise, un’associazione promossa da un giovane medico veterinario, Maria Giovanna Barletta.

L’associazione, che è in fase di costituzione, ha come obiettivo, prima di tutto, quello di mettere in pratica una grande e semplice verità: l’unione fa la forza. Perché «se attualmente non esiste un osservatorio generale rispetto ai disagi che la presenza incontrollata dei cinghiali provoca in un determinato territorio- spiega Barletta- è altrettanto vero che i numeri sono davvero alti e occorre che la voce diventi unica».
Gli obiettivi sono tanti e tutti contemplati nella loro operatività. Tra questi: il riconoscimento, da parte della Regione Basilicata, dello stato di calamità; l’incentivazione dell’azione dei selecontrollori, che effettuano le battute di caccia non per sport ma per fronteggiare l’emergenza; agire sul sistema, nella maggior parte dei casi farraginoso, dei risarcimenti; valorizzare la «risorsa cinghiale».
Ad un primo incontro informale nel Senisese per muovere i primi passi verso la costituzione dell’associazione, seguiranno incontri anche in altri comprensori. Per informazioni è possibile rivolgersi all’indirizzo email barletta.mariagiovanna@gmail.com.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400