Lunedì 08 Agosto 2022 | 16:25

In Puglia e Basilicata

ambiente

Una associazione contro
l'emergenza cinghiali

22 Gennaio 2017

Mariapaola Vergallito

di MARIAPAOLA VEGALLITO

SENISE - Esiste un problema discusso tanto ma mai, realmente, affrontato: si tratta della convivenza forzata dei territori con i cinghiali, che da anni è causa di disagi, danni e timori, non soltanto relativamente al settore agricolo (che, ovviamente, risulta quello più colpito) ma anche in riferimento ai numerosissimi incidenti causati dalla presenza incontrollata di questi animali selvatici e agli ingenti danni al ricco patrimonio di biodiversità presente.
Si pensi soltanto che, come stimato dall’osservatorio regionale degli habitat naturali, in Basilicata i cinghiali sono circa 123mila, quasi 100mila in più rispetto alla capacità portante dello stesso territorio. Proprio per affrontare da tutti i punti di vista questo tema e proporre soluzioni concertate e concrete, sta per nascere, a Senise, un’associazione promossa da un giovane medico veterinario, Maria Giovanna Barletta.

L’associazione, che è in fase di costituzione, ha come obiettivo, prima di tutto, quello di mettere in pratica una grande e semplice verità: l’unione fa la forza. Perché «se attualmente non esiste un osservatorio generale rispetto ai disagi che la presenza incontrollata dei cinghiali provoca in un determinato territorio- spiega Barletta- è altrettanto vero che i numeri sono davvero alti e occorre che la voce diventi unica».
Gli obiettivi sono tanti e tutti contemplati nella loro operatività. Tra questi: il riconoscimento, da parte della Regione Basilicata, dello stato di calamità; l’incentivazione dell’azione dei selecontrollori, che effettuano le battute di caccia non per sport ma per fronteggiare l’emergenza; agire sul sistema, nella maggior parte dei casi farraginoso, dei risarcimenti; valorizzare la «risorsa cinghiale».
Ad un primo incontro informale nel Senisese per muovere i primi passi verso la costituzione dell’associazione, seguiranno incontri anche in altri comprensori. Per informazioni è possibile rivolgersi all’indirizzo email barletta.mariagiovanna@gmail.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725