Martedì 18 Dicembre 2018 | 17:51

NEWS DALLA SEZIONE

Petrolio lucano
Viggiano, nuovo pozzo di reiniezionela Regione dice no e blocca il progetto

Viggiano, nuovo pozzo di reiniezione
la Regione dice no e blocca il progetto

 
Il dato
In Basilicata circolano i treni più vecchi d'Italia

In Basilicata circolano i treni più vecchi d'Italia

 
Nel Potentino
Picchia la moglie davanti al figlio: arrestato

Picchia la moglie davanti al figlio: arrestato

 
Il caso
Migranti, rivolta anche nel Cpr del Potentino: 2 arresti

Migranti, rivolta anche nel Cpr del Potentino: 2 arresti

 
Petrolio lucano
Basilicata, la Regione tra Eni e Total per incassare circa 60 milioni

Basilicata, la Regione tra Eni e Total per incassare circa 60 milioni

 
Il triste primato
Riciclaggio: in Basilicata crescono le operazioni sospette

Riciclaggio: in Basilicata crescono le operazioni sospette

 
Indagine Gdf
Lagonegro, imprenditore alimentare nasconde al fisco 400mila €

Lagonegro, imprenditore alimentare nasconde al fisco 400mila €

 
Petrolandia lucana
Basilicata si continua a pagare di più il carburante nonostante il petrolio

Basilicata si continua a pagare di più il carburante nonostante il petrolio

 
sanitopoli lucana
«Pittella, l’arresto un errore»: così la Cassazione boccia il Riesame

«Pittella, l’arresto un errore»: così la Cassazione boccia il Riesame

 
Consumatori di stupefacenti
Droga, segnalate 18 persone dai Carabinieri nel Potentino

Droga, segnalate 18 persone dai Carabinieri nel Potentino

 
Oggi reintegrato
Lagonegro, guidò bus di ditta concorrente, licenziato

Lagonegro, guidò bus di ditta concorrente, licenziato

 

Indaga anche la Procura

Melfi, morte bimba di due anni
il ministro manda gli ispettori

Dopo la denuncia dei genitori. La piccola soffriva di alcune patologie. Il giorno prima era stata vaccinata

Solidarietà per Felice, bimbo diTerlizzi in Usa per speranza cure

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha ordinato un’ispezione all’ospedale di Melfi, in Basilicata, per accertare la dinamica dei fatti che hanno portato nei giorni scorsi alla morte di una bambina di due anni affetta da gravi patologie. Sul caso è già stata aperta l’indagine della Procura della Repubblica di Potenza ed è stata disposta l’autopsia. La piccola, ricordiamo, era affetta da una malattia rara, la sindrome di Dravet, con una malformazione cardiaca e problemi congeniti al sistema nervoso. Il giorno prima le era stato somministrato il vaccino esavalente. L’inchiesta, invece, nata dalla segnalazione dei familiari della piccola che hanno fatto arrivare i carabinieri nel nosocomio melfitano già pochi istanti dopo la morte, dovrà anche verificare se nella catena dell’assistenza sia stato fatto tutto secondo regola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400