Martedì 16 Ottobre 2018 | 03:31

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

«L.Partecipazione,governo a volte sbaglia»

BARI - «Il governo sbaglia, ma poi ogni tanto si corregge». Così il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha riposto ai giornalisti che gli chiedevano della impugnazione del Consiglio dei ministri di una parte della legge sulla Partecipazione della Puglia, di cui oggi Emiliano ha discusso con i sindaci in Fiera del Levante, nel padiglione che diventerà in maniera permanente la Casa della partecipazione. La parte della legge impugnata riguarda l’apertura di un confronto pubblico con i pugliesi anche sulle grandi opere statali. Un punto «identico», ha ribadito Emiliano, a quello della legge sulla Partecipazione della Toscana, che non è stata impugnata.

«Una delle ragioni forse per le quali questa legge pugliese è stata impugnata e le altre identiche no - ha rilevato il governatore - probabilmente sta nel contesto storico. Ho quasi pensato che la nostra partenza ingenua sulla partecipazione, deve avere spaventato moltissimo. Perché si sono accorti che quando il presidente dice che dobbiamo fare il referendum sulle trivelle lo dice perché sta nel suo programma di governo. Quando ci siamo opposti alla localizzazione del gasdotto Tap», ha aggiunto, lo abbiamo fatto perché «sta scritto nel programma che è stato votato dagli elettori e dal Consiglio regionale». Emiliano ha auspicato che dalla Partecipazione pugliese possano arrivare contributi utili anche al Pd, «il mio partito - ha detto - che sta scrivendo il programma per l’Italia».

Per Emiliano, poi, «la politica è in una crisi verticale» e "se ci fossero stati ancora i partiti, forse di questa legge ci poteva essere meno bisogno: ma i partiti non esistono tecnicamente più - ha detto - ma esistono nelle trasmissioni televisive, nelle elezioni, e quando stabiliscono le liste che è la principale preoccupazione dei partiti politici». "Allora - ha rimarcato - noi stiamo stati costretti a varare questa legge». Una legge che, ha concluso, «vogliamo lasci una eredità che travalichi i singoli soggetti e consenta la continuità amministrativa, sociale, di un ragionamento complessivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Video Foggia esplosione

Video Foggia esplosione

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Disegna Di Maio, Zalone e Ronaldo per le vie di Bari, ora TvBoy si 'mostra'

Disegna Di Maio, Zalone e Ronaldo per le vie di Bari, ora TvBoy si 'mostra'

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Musica, ottobre è made in Puglia: nuovi album per Turco, Blumosso, Kalascima, Brancale

Musica, ottobre è made in Puglia: nuovi album per Turco, Blumosso, Kalascima, Brancale

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 

ANSA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle 21

Ansatg delle 21

 
Italia TV
Dentifricio fai da te, per i dentisti troppi rischi

Dentifricio fai da te, per i dentisti troppi rischi

 
Sport TV
Barcolana 50: show e record barche, trionfa Portopiccolo

Barcolana 50: show e record barche, trionfa Portopiccolo

 
Mondo TV
Meghan e Harry presto genitori

Meghan e Harry presto genitori

 
Spettacolo TV
La caccia...si e' evoluta

La caccia...si e' evoluta

 
Meteo TV
Previsioni meteo della settimana

Previsioni meteo della settimana

 
Calcio TV
Nations League: 1-0 alla Polonia, l'Italia evita la Serie B

Nations League: 1-0 alla Polonia, l'Italia evita la Serie B

 
Economia TV
Alitalia: Di Maio, non e' salvataggio ma grande rilancio

Alitalia: Di Maio, non e' salvataggio ma grande rilancio