Giovedì 28 Gennaio 2021 | 07:13

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
L'iniziativa
Bari, dai biscotti al tiramisù: un laboratorio di pasticceria per 40 ragazzi del Redentore

Bari, dai biscotti al tiramisù: un laboratorio di pasticceria per 40 ragazzi del Redentore

 
Il caso
Bari, bimbo morto asfissiato, il Garante: «Il cell non può sostituire i genitori». La psicologa: «Responsabilizzare gli adulti

Bari, bimbo morto asfissiato, il Garante: «Il cell non può sostituire i genitori». La psicologa: «Responsabilizzare gli adulti»

 
Amici a 4 zampe
Locorotondo, niente Tari da pagare per chi adotta un cane

Locorotondo, niente Tari da pagare per chi adotta un cane

 
SHOAH
Giornata della Memoria, l’orrore dei lager rivive nel video inedito della Springer

Giornata della Memoria, l’orrore dei lager rivive nel video inedito della Springer

 
La curiosità
Bitetto, baby genio della storia dell’arte: a 11 anni sa già tutto di Leonardo

Bitetto, baby genio della storia dell’arte: a 11 anni sa già tutto di Leonardo

 
Il personaggio
Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

 
La novità
Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

 
Il personaggio
Michele Salomone: «Con il microfono sconfissi la balbuzie e divenni la voce del Bari»

Michele Salomone: «Con il microfono sconfissi la balbuzie e divenni la voce del Bari»

 
la polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Identità e confronti

Da Bari a Itaca viaggiano le scritture fra due mari

«Polysemi»: le città viste dai grandi autori

Da Bari a Itaca viaggiano le scritture fra due mari

La scrittura viaggia tra due mari. Incrocia i venti, dialoga tra le università, i teatri, le pagine. Sì, perché il risultato del viaggio è un itinerario fatto di libri e studi che sta tra la Puglia e l'altra sponda dell'Adriatico, tra Bari e la Magna Grecia, tra noi e tutto il mondo senza confini che si apre al di qua e al di là del mare.

Nell’ambito del Progetto Interreg 2014-2020 Polysemi, un universo di studi e di esperienze si è affacciato in Puglia e dalla Puglia ha viaggiato verso altri mari. L'obiettivo è la creazione di un «Parco dei viaggi letterari in Grecia e Magna Grecia». I convegni tenuti a Bari e Taranto, i volumi che raccontano il fiume delle relazioni e delle ricerche messe a confronto, sono alcune delle tappe lanciate dall’Università di Bari «Aldo Moro» in un progetto di ampio respiro, che in questi anni ha coinvolto tante professionalità, permettendo incontri tra studiosi, studenti e persino una «prova» reale sui palcoscenici teatrali, nel segno della multidisciplinarietà e del contatto tra partner diversi.

I componenti del Comitato scientifico, dal rettore Stefano Bronzini a Giulia Dell'Aquila, da Pasquale Guaragnella a Giovanna Scianatico e Franco Vitelli, hanno raggiunto l'obiettivo del viaggio di carta: i volumi con gli Atti dei convegni e la Collana di Studi di Letteratura odeporica di area adriatico-jonica sono ormai una realtà. Gli ultimi nati, dalla casa editrice Cacucci, sono gli Itinerari letterari tra Puglia e Grecia di Amalia Federico e le Scritture tra due mari di Rita Nicolì.
Da tempo il Dipartimento di Lettere Lingue Arti, Italianistica e Culture comparate dell'Università di Bari (Lelia) porta avanti questo filone di studi: l'esperienza del Cisva e tutta la riflessione sulla letteratura di viaggio sono esempi di come il filone si sia sviluppato da Bari, dalle coste adriatiche verso quel mondo di scritture del passato, di viaggi letterari che ancora oggi contribuiscono a spiegare la nostra identità, il nostro percorso.

Cosa lega Itaca allo sguardo sul nostro patrimonio rupestre pugliese? Come si tessono le emozioni di Mario Praz in volo su un elicottero insieme a Folco Quilici, negli anni Settanta, ancor prima che Cesare Brandi scrivesse e pellegrinasse nelle «Puglie» cementificate? E ancora, le vie per l'Arcadia, quel ponte di civiltà e di umanità che lega Bari a Corfù; o gli scritti di Pasolini su Bari, città di luce, nel biancore della città vecchia, dove nel '64 era affascinato dai «formicolanti meriggi». Tutto questo è nei libri di un progetto che fa parlare di sé e che rende la scrittura tra i due mari una esperi enza di viaggio unica, ancora più forte in questi periodi in cui si viaggia meno e – speriamo – si legge di più.

Polysemi ha compreso anche esperienze teatrali e artistiche. Una mostra all'ex Palaposte di Bari, di Giulia Napoleone; i laboratori teatrali che l’Università degli Studi di Bari, come Lead Beneficiary, ha promosso insieme alla  Compagnia del Sole sempre sul tema del  viaggio  come moto verso la conoscenza, come fuga o come strappo dalla terra d’origine. Dal Decameron di  Boccaccio a Le Due Bari  di  Pasolini, con il lavoro di Patrizia Labianca  e  Loris Leoci e con il coordinamento di  Marinella Anaclerio. E poi le Cartoline dalla Puglia, al TaTÀ di Taranto, con una serie di workshop teatrali affidati alla conduzione della cooperativa teatrale Crest (Sandra Novellino, Giuseppe Marzio e Delia De Marco), tra le suggestive descrizioni paesaggistiche di Janet Ross, scrittrice e giornalista inglese di metà Ottocento che in Puglia trovò un mondo che non pensava potesse esistere, innamorandosene. O, di seguito, il lavoro di Giovanni Guarino e Nicoletta D’Ignazio, sui testi di Alessandro Leogrande, viaggio tra periferie e centri, in un universo con troppi muri. Il viaggio della scrittura continua e per fortuna esiste... visto quanto è capace di abbattere, almeno idealmente, i muri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie