Domenica 11 Aprile 2021 | 21:38

NEWS DALLA SEZIONE

Il progetto
iFarmers: l'agricoltura 4.0 parla gravinese

iFarmers: l'agricoltura 4.0 parla gravinese

 
Istruzione
«Niente tirocini in ateneo, noi condannati all'ignoranza»: lo sfogo di uno studente pugliese

«Niente tirocini in ateneo, noi condannati all'ignoranza»: lo sfogo di uno studente pugliese

 
Opere pubbliche
La Matrice di Polignano vede la luce nel «tunnel»

La Matrice di Polignano vede la luce nel «tunnel»

 
Lotta al virus
Covid a Bitonto, l'appello su Fb di Bianca Guaccero: «State a casa»

Covid a Bitonto, l'appello su Fb di Bianca Guaccero ai concittadini: «State a casa»

 
Lo scatto
In Salento c'è un ulivo secolare che scappa: sembra Barbalbero

In Salento c'è un ulivo secolare che «scappa»: sembra Barbalbero

 
Il caso
Finantial Times bacchetta l'Italia: «Così cerca di riprendersi dal fiasco dei vaccini»

Financial Times bacchetta l'Italia e la Puglia: «Così cerca di riprendersi dal fiasco dei vaccini»

 
Viaggi
«Sì viaggiare», anche dalla Puglia è corsa verso i paradisi Covid-free

«Sì viaggiare», anche dalla Puglia è corsa verso i paradisi Covid-free

 
Il corteo
Bari, San Nicola evento in tv senza folla dal vivo

Bari, San Nicola evento in tv senza folla dal vivo

 
Il caso nel Foggiano
Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

 
Antimafia sociale
Gli studenti ricordano Michele Fazioucciso dai clan a Bari vecchia

Gli studenti ricordano Michele Fazio
ucciso dai clan a Bari vecchia

 
Lotta al virus
Covid a Lecce, le vaccinazioni si fanno al Museo Castromediano: tra musica e arte

Covid a Lecce, le vaccinazioni si fanno al Museo Castromediano: tra musica e arte

 

Il Biancorosso

Il punto
Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIndustria
Stellantis «minaccia» la Basilicata

Stellantis «minaccia» la Basilicata

 
BrindisiNel Brindisino
Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

 
TarantoNel Tarantino
Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

 
BariPolizia Locale
Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

 
HomeIncidente mortale
Tragedia a Nardò, scontro tra 3 auto: due morti e 4 feriti

Tragedia a Nardò, scontro fra tre auto: morta 75enne, quattro feriti gravi FOTO

 
MateraIl caso
Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

 
FoggiaIl caso nel Foggiano
Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

 
BatNella Bat
Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

 

i più letti

Prodotti locali

Olio d’oliva, la Puglia è prima in tutta Italia per la produzione: +60%

L'incremento è stato valutato per un +175% rispetto allo scorso anno

olio di oliva

BARI - Il 2019 si sta rilevando un anno molto buono per tutta la produzione olivicola italiana che vede la Puglia in prima fila per guidare la ripresa della produzione dell’olio extravergine d’oliva.

Nonostante i problemi legati alla Xyella, infatti, le indagini di mercato effettuate da Cia-Agricoltori italiani, Italia olivicola e Aifo (Associazione italiana frantoi oleari), hanno stimato una produzione che supera di poco le 330mila tonnellate a livello nazionale, di cui più il 60% proverrà dalla Puglia.

Questo dato, dunque, raddoppia la produzione dello scorso anno, che si attestò solamente intorno alle 175mila tonnellate.

A quanto pare questo notevole incremento si è reso disponibile per merito del clima, che ha particolarmente favorito lo sviluppo dell’olivo. Rispetto al 2018, il caldo estivo e la bassa umidità hanno evitato gli attacchi della mosca olearia. La conseguenza di questo fattore sarà quella di avere un’ottima qualità di olio, la cui raccolta inizierà a partire dalla metà di ottobre.

La Puglia, dunque, sarà una delle regioni più interessate dal traino dell’annata: da sola produrrà il 60% di tutta la produzione per un +175%.

A registrare un trend positivo sono anche la Calabria (+116%), che si conserva seconda davanti alla Sicilia (+38%). Al Sud bene la Basilicata, che quasi quadruplica la produzione dello scorso anno (+340%). Positiva la campagna anche in Sardegna (+183%), Campania (+52%) e Molise (+40%).

L’olio di Puglia, da sempre considerato tra i migliori di tutto il territorio nazionale, ha da poco ottenuto un importante riconoscimento: solamente due mesi fa è stata pubblicata la domanda di registrazione riservata all’olio extravergine proveniente dalla regione, permettendo di riconoscere la denominazione comunitaria IGP a livello europeo.

Il prodotto made in Puglia, quindi, sarà ora ben riconoscibile per il logo caratterizzato da una antica moneta romana che simboleggia l’unità della regione Puglia e il suo legame storico con la coltivazione e la produzione di olio di alta qualità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie