Sabato 25 Maggio 2019 | 04:52

NEWS DALLA SEZIONE

Moda
New York: inaugurata la Tod's Library, nuovo format ideato per le boutique della maison sinonimo di eccellenza artigianale Made in Italy

New York: inaugurata la Tod's Library, nuovo format ideato per le boutique della maison sinonimo di eccellenza artigianale Made in Italy

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Speciale Elezioni 2019Verso il voto
Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

 
PotenzaAuto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
TarantoA Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

Moda

Milano, «Prada Invites»: 3 architetti presentano 3 pezzi unici, c'è anche una borsa che si trasforma in un indumento

Una serie di progetti in collaborazione con insigni menti creative, incentrata sull’universo del nylon, tessuto industriale che ha sovvertito l’idea convenzionale di lusso, diventando il simbolo di Prada

Milano, Prada 3 architetti a presentare 3 pezzi unici: c'è anche una borsa che si trasforma in un indumento

Milano. Si accinge a chiudere i battenti la dodicesima edizione di Milano Moda Design, manifestazione coordinata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana che, in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano, promuove gli eventi delle maison di moda che partecipano presentando le proprie home collection o con eventi speciali in collaborazione con designer di fama internazionale.
Tre architetti, tre città, un eccezionale dialogo creativo.


In una suggestiva atmosfera Prada celebra con un cocktail “Prada Invites" nella sua boutique donna in Galleria Vittorio Emanuele II. Una serie di progetti in collaborazione con insigni menti creative incentrata sull’universo del nylon, tessuto industriale che ha sovvertito l’idea convenzionale di lusso, diventando il simbolo di Prada.
Milano, New York, Tokyo. Per la Primavera/Estate 2019, gli architetti Cini Boeri, Elizabeth Diller e Kazuyo Sejima hanno creato pezzi unici per le donne: l’italiana propone una borsa che può espandersi o ridursi in base alle necessità; Kazuyo Sejima disegna ‘daln’ e ‘yooo’, una borsa allungata e una ricurva; Elizabeth Diller, invece, ha ideato ‘The Yoke’ e ‘The Envelope’, strepitosa e multifunzionale borsa porta abiti che si trasforma in un capo di abbigliamento.


Per l’evento Prada ha collaborato con Google offrendo agli ospiti un’esclusiva esperienza di realtà virtuale 3D. Utilizzando Tilt Brush, l’applicazione di realtà virtuale sviluppata da Google per dipingere all’interno di spazi tridimensionali, l’artista Anna Zhilyaeva si è esibita dal vivo creando un paesaggio virtuale ispirato alla città di Milano e alla borsa progettata da Cini Boeri.
Grazie a speciali visori 3D, gli ospiti hanno potuto esplorare l’opera d’arte finale da diverse angolazioni e in tempo reale. 
“Home Sweet Home an environment by Alessandra Roveda" per Missoni.
Angela Missoni, direttore creativo della maison, affida la concezione di un environment nello show-room della casa di moda dai mille colori alla creatività di Alessandra Roveda, artista che ama rivestire oggetti e arredi della memoria con fili di lana colorati. Tra fiaba e realtà lo spettatore si ritrova in un magico interior ricoperto in ogni sua parte di maglia variopinta.  Alessandra Roveda reinventa l’habitat, la concezione degli elementi d’arredo. Una raffigurazione a crochet che genera serpenti e fenicotteri, tavoli e sedie, pupazzi, biciclette e coperte, cappelli, soggetti e oggetti, forme di ogni genere e dimensione in un mondo immaginario popolato da fantastiche creature.


Dimore Studio, studio di architettura e design fondato a Milano nel 2003 dal duo italo-americano Emiliano Salci e Britt Moran, ha immaginato per Dior Maison una collezione di oggetti per la casa in cui l’oro, l’argento e il bronzo incontrano il plexiglass e il tessuto naturale del rattan che celebra il “cannage”, icona della maison Dior.
Ispirandosi alle sedie in stile Napoleone III, sulle quali Christian Dior faceva accomodare i suoi ospiti durante le sfilate, il “cannage”, infatti, insieme alla sofisticata lavorazione della foglia d’argento e delle placcature d’oro è uno dei punti di forza di questa collezione che rivisita in chiave contemporanea la passione di Monsieur Dior per il XVIII secolo.
Il brand GCDS svela nuovo concept store realizzato da Studio Boom sotto la direzione creativa di Giuliano Calza.


Diviso in tre sezioni con l’utilizzo di tende arcobaleno, l’interior design sottolinea il continuo impegno che il marchio investe nel promuovere diversità, inclusione dimostrato anche attraverso casting, campagne pubblicitarie e collezioni. 
Un’ode alla diversità che GCDS simbolizza attraverso l’esposizione di un busto di bronzo con tre seni ideato da Giuliano Calza, direttore creativo della maison, perché come ha affermato dopo la sfilata della collezione SS19: “le tre “tette" vanno intese come simbolo di una dichiarazione politica in un momento storico in cui sia arte che cultura hanno bisogno di essere alimentate più che mai”.
Fazzini, infine, brand leader nella biancheria per la casa Made in Italy, in occasione del Fuorisalone 2019 presenta “Timeless”. Ametista, Ardesia, Army, Balena, Petrol, Wengé; sei colori, materici e profondi, sono protagonisti dell’art de la table attraverso l’interpretazione dell’interior designer Andrea Castrignano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400