Venerdì 18 Ottobre 2019 | 08:55

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

 
morirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
religione
Matera, Festa della Bruna: ecco il tema per il carro trionfale dell'edizione 2020

Matera, Festa della Bruna: ecco il tema per il carro trionfale dell'edizione 2020

 
Il caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 
il caso
Tricarico, sindaco Carbone decaduto: Tribunale Matera accoglie ricorso per incompatibilità

Tricarico, sindaco Carbone decaduto: Tribunale Matera accoglie ricorso per incompatibilità

 
Inquinamento
Matera, stop alla plastica «si predica bene e si razzola male»

Matera, stop alla plastica «si predica bene e si razzola male»

 
Il caso
Lavoro in nero, controlli in ristoranti Materano: 10 irregolari

Lavoro in nero, controlli in ristoranti Materano: 10 irregolari

 
Trasporti
Matera potrebbe perdere la navetta bus per Bari

«La direttrice tirrenica è la più utilizzata per raggiungere Matera»

 
L'annuncio
Matera 2019: bus per stazione di Ferrandina a rischio

Matera 2019: bus per stazione di Ferrandina a rischio

 
Il caso
Matera, parkour in zona non consentita: aggredita giornalista, solidarietà OdG e Assostampa

Matera, parkour in zona non consentita: aggredita giornalista

 
Il caso
Matera, freerunner tra i Sassi: danni a comignoli, protesta Fondazione

Matera, freerunner tra i Sassi: danni a comignoli, protesta Fondazione

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

 
LecceI soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

 
FoggiaLa decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
BariLa causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
TarantoLunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 
BrindisiLe indagini
Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

 

i più letti

Denunciati

Matera, GdF scopre altri 23 finti poveri

I furbetti utilizzano false dichiarazioni per fruire di aiuti economici e servizi sociali di assistenza che spettano ai cittadini che ne hanno bisogno

soldi

Altri 23 «finti poveri» sono stati individuati a Matera dalla Guardia di Finanza e sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per falso o indebita percezione di benefici concessi o erogati dallo Stato o da altri enti pubblici.
Gli accertamenti si sono concentrati sui «furbetti che utilizzano false dichiarazioni per fruire di quegli aiuti economici e servizi sociali di assistenza che spettano ai cittadini» che ne hanno bisogno. In particolare, si tratta di bonus per gli asili nido e altri servizi per l’infanzia, prestazioni scolastiche come la mensa, il trasporto, i libri di testo, le borse di studio; agevolazioni sulle tasse universitarie, gratuito patrocinio, servizi socio-sanitari domiciliari, esenzioni dai ticket sanitari, contributi per gli affitti, agevolazioni per servizi di pubblica utilità, bonus bebè a partire dal 2015, social card.

Gli investigatori delle fiamme gialle hanno confrontato le dichiarazioni Isee con i risultati delle banche dati in dotazione alla Guardia di Finanza, individuando i 23 «finti poveri» che, per ottenere benefici e agevolazioni, hanno presentati «dichiarazioni mendaci, omettendo di indicare parte dei redditi conseguiti o del patrimonio familiare». Oltre alla denuncia, la Guardia di Finanza ha segnalato i finti poveri «agli enti erogatori per revoca del beneficio e il recupero delle somme già percepite fraudolentemente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie