Giovedì 24 Gennaio 2019 | 05:15

NEWS DALLA SEZIONE

Capitale della Cultura
Matera 2019, la Fondazione: «Bilancio dell'inaugurazione fantastico»

Matera 2019, Fondazione: «Bilancio fantastico»

 
L'intesa
Matera, accordo con Italgas per fornitura metano a Borgo Picciano A

Matera, accordo con Italgas per fornitura metano a Borgo Picciano A

 
Le polemiche del giorno dopo
Matera 2019, venti sindaci se ne vanno dalla piazza per protesta

Matera 2019, venti sindaci se ne vanno dalla piazza per protesta

 
L'annuncio
Matera 2019, Bonisoli: «10 mln in arrivo per musei Lanfranchi e Ridola»

Matera 2019, Bonisoli: «10 mln in arrivo per musei Lanfranchi e Ridola»

 
La lettera
«Gazzetta» in edicola: nuovo appello a Mattarella

«Gazzetta» in edicola: nuovo appello a Mattarella

 
La cronaca della giornata
È il giorno di Matera 2019, da oggi è Capitale Europea della Cultura

Matera 2019, cerimonia con Mattarella: «Giorno di orgoglio per l'Italia» VD-Foto

 
La nota
Matera 2019, Pittella: «È la vittoria dei sogni»

Matera 2019, Pittella: «È la vittoria dei sogni»

 
Dopo i lavori
Matera 2019: domani riapre la stazione Fal

Matera 2019: domani riapre la stazione Fal

 
Trasporti
Fal, treni svizzeri per la tratta Bari-Matera: 23 mln di investimenti

Fal, treni svizzeri per la tratta Bari-Matera: 23 mln di investimenti

 
L'evento
Matera 2019, il premier Conte alla cerimonia di inaugurazione

Matera 2019, il premier Conte alla cerimonia di inaugurazione

 
La manifestazione
Matera 2019, 38mila bandierine per la cerimonia inaugurale

Matera 2019, oltre 38mila bandierine per la cerimonia inaugurale

 

PHOTONEWS

Accusati di falso

Benefici indebiti, denunciati 23 'finti poveri' a Matera

La Guardia di Finanza li ha segnalati per recuperare le somme indebitamente percepite

soldi

Ventitré finti poveri - che hanno ottenuto indebitamente «benefici o agevolazioni di varia natura» - sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza, a Policoro (Matera), con le accuse di falso o indebita percezione di benefici concessi dallo Stato o da altri enti pubblici.


La Guardia di Finanza, inoltre, ha segnalato i loro nomi agli enti che hanno erogato i benefici affinché procedano alla revoca e al «recupero delle somme indebitamente percepite». Alla denuncia delle 23 persone si è arrivati durante l’aumento "dell’attività finalizzata al contrasto delle false dichiarazioni utilizzate per fruire di prestazioni sociali agevolate di varia natura». I controlli si sono concentrati sull'esame delle dichiarazioni Isee e sulle informazioni delle banche dati in uso alla Guardia di Finanza, giungendo ad individuare i «finti poveri».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400