Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 20:43

NEWS DALLA SEZIONE

Capitale della Cultura
Matera 2019, la Fondazione: «Bilancio dell'inaugurazione fantastico»

Matera 2019, Fondazione: «Bilancio fantastico»

 
L'intesa
Matera, accordo con Italgas per fornitura metano a Borgo Picciano A

Matera, accordo con Italgas per fornitura metano a Borgo Picciano A

 
Le polemiche del giorno dopo
Matera 2019, venti sindaci se ne vanno dalla piazza per protesta

Matera 2019, venti sindaci se ne vanno dalla piazza per protesta

 
L'annuncio
Matera 2019, Bonisoli: «10 mln in arrivo per musei Lanfranchi e Ridola»

Matera 2019, Bonisoli: «10 mln in arrivo per musei Lanfranchi e Ridola»

 
La lettera
«Gazzetta» in edicola: nuovo appello a Mattarella

«Gazzetta» in edicola: nuovo appello a Mattarella

 
La cronaca della giornata
È il giorno di Matera 2019, da oggi è Capitale Europea della Cultura

Matera 2019, cerimonia con Mattarella: «Giorno di orgoglio per l'Italia» VD-Foto

 
La nota
Matera 2019, Pittella: «È la vittoria dei sogni»

Matera 2019, Pittella: «È la vittoria dei sogni»

 
Dopo i lavori
Matera 2019: domani riapre la stazione Fal

Matera 2019: domani riapre la stazione Fal

 
Trasporti
Fal, treni svizzeri per la tratta Bari-Matera: 23 mln di investimenti

Fal, treni svizzeri per la tratta Bari-Matera: 23 mln di investimenti

 
L'evento
Matera 2019, il premier Conte alla cerimonia di inaugurazione

Matera 2019, il premier Conte alla cerimonia di inaugurazione

 
La manifestazione
Matera 2019, 38mila bandierine per la cerimonia inaugurale

Matera 2019, oltre 38mila bandierine per la cerimonia inaugurale

 

PHOTONEWS

La programmazione

Matera 2019, il bando degli eventi di Natale relegate nel cassetto

«Il Comune vi avrebbe rinunciato per i tempi», dice Lisurici

presepe

MATERA - Ci sarà il bando comunale per la promozione degli eventi di Natale? A poco meno di due mesi dalle festività la riserva non è stata sciolta ma, stando ai riscontri delle associazioni di categoria, suffragati anche da alcuni incontri che si sono tenuti con l’ente locale nelle scorse settimane, il tempo per pianificare le manifestazioni con un bando di evidenza pubblica sarebbe pressoché scaduto.

«Ai primi di ottobre - dichiara Francesco Lisurici, presidente di Confesercenti - siamo stati convocati dall’assessore al Turismo Mariangela Liantonio e ci è stato riferito che il bando sugli eventi di Natale non ci sarà in quanto i tempi sono ristretti. Non è dato sapere se l’Amministrazione comunale affiderà l’incarico per l’organizzazione delle iniziative natalizie a società che vengono dall’esterno, Certo, se così fosse sarebbe una autentica beffa nei confronti dei tanti operatori economici che non senza sacrifici vanno avanti pagando anche i tributi non certo leggeri come la Tari». Le associazioni, tuttavia, avevano proposto al Comune di condividere la programmazione del presepe vivente più grande del mondo da ambientare nei Sassi, coinvolgendo tutti gli attori del territorio, con evidenti ricadute turistiche ed economiche.

«La nostra idea - sostiene Lisurici - era quella di riproporre il Presepe Vivente negli antichi Rioni con il supporto dell’Unpli nazionale e della Pro Loco di Matera. Un momento di grande coinvolgimento che avrebbe visto in prima linea anche le associazioni culturali e musicali della città. Una Natività vivente lungo un percorso di circa 5 chilometri che avrebbe abbracciato il Caveoso e il Barisano con la partecipazione di centinaia di figuranti da tutta Italia, ponendo in evidenza di aspetti della tradizione del Natale ma anche legati all’enogastronomia e alla musica. In questo contesto - prosegue il presidente di Confesercenti - sarebbe stato possibile sfruttare bel cinque week end a partire dal ponte dell’Immacolata fino a quello dell’Epifania. Un evento del genere avrebbe portato a Matera 10-12mila visitatori al giorno». Un progetto fattibile? «C’erano tutti i presupposti per portare avanti l’iniziativa con l’Amministrazione comunale che avrebbe dovuto dettare le linee guida per la pianificazione dell’evento avvalendosi anche del sostegno di soggetti privati. Un investimento del genere avrebbe una logica mettendo a sistema la parte pubblica e priva, le associazioni di categoria e il mondo delle associazioni». Proprio nelle scorse settimane Confesercenti aveva accolto con favore l’intesa sottoscritta tra Comune, Fondazione e Unpli, per coinvolgere le Pro Loco negli eventi di Matera 2019.

In quella circostanza Lisurici aveva auspicato quanto prima la pubblicazione del bando degli eventi di Natale da parte dell’Amministrazione comunale. Più fiducioso sulla questione si dimostra Gianni Genco di Confcommercio. «Il Comune avrebbe intrapreso la linea degli eventi a costo zero dovendo ottimizzare le risorse in bilancio. Noi però abbiamo proposto all’Amministrazione comunale di sfruttare il 2019 con la presenza di tante iniziative in città coperte economicamente dall’appuntamento della Capitale Eurooea della Cultura, per programmare già per il 2020. È uno degli aspetti che abbiamo evidenziato come Rete Imprese Italia anche nel tavolo romano con il ministro del Mibact Alberto Bonisoli, quello della pianificazione. Quanto al Natale 2018 chiediamo il rispetto delle regole per il commercio ambulante con somministrazione di alimenti e bevande, e perché no, che una percentuale degli spazi di vendita sia riservata anche al commercio locale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400