Domenica 09 Maggio 2021 | 22:33

NEWS DALLA SEZIONE

Vaccini
Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

 
La campagna vaccinale
AstraNight a Matera, è cominciata la Notte bianca dei vaccini

AstraNight a Matera, è cominciata la Notte bianca dei vaccini FOTO/VIDEO

 
Il caso
Matera, sit in di protesta delle associazioni dei ristoratori e del turismo

Matera, sit in di protesta delle associazioni dei ristoratori e del turismo

 
Tra le polemiche
Matera, stasera «Astranight», Bardi: «Vaccino finirà in poche ore»

Matera, stasera «Astranight», Bardi: «Vaccino finirà in poche ore»

 
Tragedia sul lavoro
Schiacciato da contenitore mangimi: operaio di Montalbano Jonico muore a Parma

Schiacciato da 14 quintali di mangimi: operaio di Montalbano Jonico muore a Parma Lutto cittadino

 
Dalla polizia
Matera, cede droga ed estorce denaro: fermato 16enne

Matera, cede droga ed estorce denaro: fermato 16enne

 
Arte e storia
Matera, il fossile della balena Giuliana verrà restaurato ed esposto al pubblico

Matera, il fossile della balena Giuliana verrà restaurato ed esposto al pubblico

 
Covid
Basilicata, ultimi giorni in arancione

Basilicata, ultimi giorni in arancione.
Ma otto comuni restano rossi

 
Verso l'estate
Matera, «Vaccinazioni subito per evitare il crac del turismo»

Matera, «Vaccinazioni subito per evitare il crac del turismo»

 
La tragedia
Tragedia ad Irsina, trattore si ribalta: un morto e un ferito

Irsina, trattore si ribalta: 55enne muore schiacciato. Ferito un 75enne

 

Il Biancorosso

Calcio
Play-off serie B: l'esordio del Bari al San Nicola contro il Foggia

Play-off serie B: l'esordio del Bari al San Nicola contro il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaTragedia
Foggia, furgone si ribalta in via Cerignola: morto il conducente

Foggia, furgone si ribalta in via Cerignola: morto il conducente, 4 braccianti feriti

 
LecceLa tragedia
Lecce, bici contro moto, muore ciclista 72enne. Motociclista positivo a test alcol e droga

Lecce, bici contro moto, muore ciclista 72enne. Motociclista positivo a test alcol e droga

 
TarantoIl futuro della città
Troppi morti a Taranto, Melucci scrive al governo

Troppi morti a Taranto, Melucci scrive al governo

 
BatFesta dell'Europa
«L'Erasmus? Un sogno da vivere», la storia di uno studente di Barletta

«L'Erasmus? Un sogno da vivere», la storia di uno studente di Barletta

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, cancellato il tratturo di accesso alla spiaggia, a Monticelli consorziati sul piede di guerra

Ostuni, cancellato il tratturo di accesso alla spiaggia, a Monticelli consorziati sul piede di guerra

 
MateraVaccini
Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

 

i più letti

Infortunio sul lavoro

Operaio di Lauria morto in Calabria
Ci sono 4 indagati (3 sono lucani)

Nel fascicolo della Procura di Vibo si ipotizza il reato di omicidio colposo

Operaio di Lauria morto in CalabriaCi sono 4 indagati (3 sono lucani)


Il datore di lavoro e i responsabili di cantiere e della sicurezza. Queste le persone iscritte dal pm Olimpia Anzalone della Procura di Vibo Valentia sul registro degli indagati per la morte di Carmine Giacoia, il 51enne operaio di Lauria, deceduto tre giorni fa mentre lavorava in un cantiere nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Joppolo, in provincia di Vibo, in Calabria. Giacoia, dipendente di una ditta subappaltatrice per contro di Rete Ferroviaria Italiana, stava svolgendo lavori di messa in sicurezza di un costone in contrada “Girone”, in pieno quartiere Stazione della cittadina tirrenica calabrese. Improvvisamente è rimasto colpito dallo scoppio di un tubo in ghisa ad alta pressione. Una deflagrazione violenta che lo gli ha lasciato scampo. Inutili i soccorsi del personale del 118. La pm Anzalone ipotizza nei confronti dei quattro indagati il reato di omicidio colposo. Oltre a Domenico Comune, 62 anni di Giugliano, in provincia di Napoli, l’avviso di garanzia per omicidio colposo è stato recapitato anche al titolare della Geovertical di Lauria, Giuseppe Labanca, 39 anni, e a due suoi collaboratori, Egidio Cosentino, 55 anni, e Domenico Lamanna, 52 anni, tutti e tre di Lauria. La Geovertical è la società per cui lavorava Giacoia, che ha avuto via subappalto i lavori per la messa in sicurezza del costone vicino al tronco ferroviario.. Gli avvisi di garanzia consegnati ieri sono un atto dovuto, come trapela dagli ambienti investigativi, per il sequestro del cantiere e per consentire alle persone coinvolte nell’inchiesta di poter nominare i propri consulenti in vista dell’autopsia, in programma oggi. Al termine dell’esame autoptico la Procura di Vibo darà il via libera per la restituzione della salma di Giacoia ai familiari. A questo punto è probabile che i funerali si possano svolgere già sabato, ma non è escluso che possano slittare a domenica.  La pm ha affidato l’incarico per l’autopsia all’anatomopatologa Katiuscia Bisogni che dovrà accertare le cause della morte di Giacoia, di cui non è ancora chiara la dinamica. I familiari della vittima (la madre, la moglie e i due figli) chiedono che venga fatta chiarezza sull’accaduto. Per bocca del loro legale, l’avvocato Giovanni Leonasi, fanno sapere che il loro interesse in questa fase e quello dell’accertamento della verità nella maniera più dettagliata possibile. Giacoia era al suo secondo giorno di lavoro nel cantiere a Joppolo. Lo scoppio improvviso del tuto lo ha colpito al torace e alla nuca ed è morto. Anche il volto è stato sfigurato dalla violenta deflagrazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie