Martedì 16 Ottobre 2018 | 03:52

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

matera

Il ministro Lezzi conferma
tornerà in città a fine mese

Verso Matera 2019. La domanda su come ci si possa preparare al meglio e sfruttare al massimo questa occasione, che non è solo per la Basilicata ma per l’intero Sud Italia è arrivata ieri pomeriggio in Parlamento con un Question Time a prima firma della deputata materana Mirella Liuzzi. «Una delle questioni che da ministro per il Sud ho voluto subito approfondire, nei miei primi giorni di lavoro - ha risposto il ministro Barbara Lezzi - è stata la questione di Matera Capitale europea della cultura 2019. È inutile che vi nasconda che la prima cosa che ho potuto verificare, a soli sei mesi dall’inizio dell’evento, è stata la consistenza dei ritardi. Alla luce di questo, come ha ricordato l’onorevole interrogante, insieme al ministro Alberto Bonisoli, mi sono recata subito a Matera e, per due interi giorni, ho effettuato sopralluoghi e conosciuto nel dettaglio tutti gli interventi da completare, al fine di provare a fare l’impossibile per recuperare almeno una parte del tempo che, purtroppo, è stato evidentemente perso dai Governi che ci hanno proceduto, da parte dei quali non ravviso ci sia stato alcun particolare sollecito rispetto ad una situazione già da tempo palesemente critica. L’intento, però, è quello di mettere da parte le polemiche e lavorare duramente per poter recuperare tutto il tempo perso e dare alla Città di Matera e al Sud del Paese la giusta attenzione e visibilità che questo evento, di portata internazionale, può rappresentare».

«Matera 2019 - aggiunge in proposito Liuzzi - può rappresentare un’occasione di riscatto per una piccola città, emblema di un intero sud Italia ricco di risorse culturali ancora da valorizzare. Ma il forte ritardo con cui la città si prepara allo storico riconoscimento internazionale è sotto gli occhi di tutti». Durante l’interrogazione a risposta immediata la parlamentare pentastellata si è rivolta direttamente al ministro per il Sud, affermando che: «A quattro anni dalla proclamazione, l’organizzazione degli eventi non decolla a seguito di forti problemi politici aggiungendo che non c’è trasparenza sull’impiego di fondi». Il ministro per il Sud, come anticipato, ha risposto mostrando particolare sensibilità alla questione. «Il 30 luglio - ha precisato la Lezzi - sarò di nuovo a Matera per fare un ulteriore monitoraggio nel tentativo di recuperare anni di ritardi, ma intanto sono state confermate importanti risorse per Matera 2019, pari a 30 milioni di euro». Alla sensibilità è subentrata però anche la fermezza, nel momento in cui il ministro ha dichiarato che in assenza di significativi passi avanti «si dovranno prendere decisioni drastiche».

«Ci stiamo impegnando a tutti i livelli - ha concluso la parlamentare lucana Mirella Liuzzi, per portare la questione Matera 2019 ad una attenzione nazionale, sperando che col 2019 alle porte, non si debbano individuare solo responsabili e colpevoli ma che si sia ancora tempo per recuperare l’enorme ritardo».

Attività anche fuori dal Parlamento. Il ministro per i Beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, ha incontrato il Presidente e il Direttore della fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019, Salvatore Adduce e Paolo Verri, per un aggiornamento sullo stato di avanzamento del programma culturale in vista della imminente visita a Plovdiv e delle iniziative da avviare congiuntamente tra le due Capitali europee della Cultura 2019. Nella riunione sono state illustrate al Ministro le principali attività che si terranno nel corso del 2019 e la loro articolazione e scansione nell’arco dell’anno. Al termine del colloquio il Ministro ha chiesto ai vertici della Fondazione un ulteriore aggiornamento al riguardo nel corso di una prossima visita a Matera che si terrà al principio di agosto.

Ecco una nota della Fondazione. «Cinquanta settimane di programmazione, 330 giorni di eventi intorno ai 5 temi del dossier di candidatura, di cui l'80 percento di produzioni originali nate a Matera. E ancora, quattro grandi mostre, gli allestimenti nei luoghi di Matera2019 a cura dell'Ods, l'Open design school e la fase avanzata dell'Idea con 27 archivi regionali già selezionati che saranno affidati a 5 artisti di fama mondiale che realizzeranno istallazioni della durata di due mesi ciascuno. Sono solo alcuni dei numeri mostrati oggi al ministro dei beni e delle Attività culturali, Alberto Bonisoli, dai vertici della Fondazione. All'incontro, svoltosi nella sede del Mibac, a Roma, hanno partecipato il presidente, Salvatore Adduce, il direttore generale, Paolo Verri, e i tre manager, Rossella Tarantino, Ariane Bieou, e Giuseppe Romaniello».

«La Fondazione, attraverso un grande grafico molto simile a un pentagramma in cui ogni rigo è rappresentato da un tema del dossier, e le note dalle iniziative in programma, proprio come una vera e propria partitura musicale, ha presentato l'80 percento del programma, pienamente coerente con il dossier di candidatura, già deciso e in fase di preparazione».

«In questo viaggio di avvicinamento al 2019 anche laboratori preparatori con i cittadini, visite alle prove aperte con gli artisti organizzate, in particolar modo, dai 27 project leader lucani che stanno realizzando le loro attività con partner di dimensione europea. E ancora tante collaborazioni internazionali come quelle con Petra, Rosario, Tunisi e Toronto, e collegamenti con istituzioni nazionali, internazionali ed intercontinentali come l'Eu Japan Fest».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Pisticci, timori sulle condizioni del muro di sostegno in zona San Donato

Pisticci, paura per condizioni di un muro di sostegno

 
Capodanno Rai a Venosa, Regione spaccata

Capodanno Rai a Venosa, Regione spaccata

 
Tricarico, sequestrata dai Cc area 12.700 mq occupata abusivamente

Tricarico, sequestrata dai Cc area 12.700 mq occupata abusivamente

 
Il nostro cronista Mele dai pmdopo l'avvertimento sotto casa

Il nostro cronista Mele dai pm
dopo l'avvertimento sotto casa

 
Matera, smantellava illecitamente rifiuti: sequestrata discarica a cielo aperto

Matera, smantellava illecitamente rifiuti: sequestrata discarica a cielo aperto

 
Matera, ex «Onmi», lavori completati ora cosa si aspetta per il riuso?

Matera, ex «Onmi», lavori completati ora cosa si aspetta per il riuso?

 
Matera, nonni e bambini insiemea tavola per parlare di sprechi

Matera, nonni e bambini insieme
a tavola per parlare di sprechi

 
Mafia del Metapontino, avvisoal giornalista Filippo Mele

Mafia del Metapontino, avviso al giornalista Filippo Mele

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS