Domenica 20 Gennaio 2019 | 15:40

NEWS DALLA SEZIONE

Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il festival
Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

 

lecce

Cantieri sempre meno sicuri
in aumento le morti bianche

Attenzione su malattie professionali e sui tumori di probabile origine lavorativa

Cantieri sempre meno sicuri in aumento le morti bianche

Giovanni Nuzzo

È in aumento il numero dei caduti sul lavoro. Nel 2017, in provincia di Lecce, le morti bianche sono cresciute rispetto all’anno precedente. I dati emergono dai report dello Spesal (il Servizio di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro) della Asl e dell’associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro che ha elaborato informazioni dell’Inail.

Il quadro è preoccupante. Nel 2017 gli infortuni sul lavoro, secondo i dati dello Spesal, sono stati 5261, la cifra tiene conto anche degli incidenti stradali in itinere, cioè quelli avvengono mentre ci si reca al lavoro o mentre si torna a casa. L’anno precedente gli infortuni erano stati 5369. Il saldo positivo, però, non riguarda il bilancio delle vittime. I morti sul lavoro, nel 2017, sono stati 23 mentre l’anno prima erano stati 11.Pressoché stabile il dato relativo alle malattie professionali: nel 2016 ci sono stati 737 episodi, l’anno scorso, invece, ne sono stati registrati 712. Le patologia più diffuse sono legati a occupazioni che comportano un sovraccarico biomeccanico. Sul fronte delle malattie professionali particolare attenzione viene riservate alle neoplasie per le quali nel Piano della Prevenzione 2014 - 2018 è in corso “una ricerca attiva” dei tumori di probabile origine lavorativa.

Nel  corso del 2017 i due Spesal del Dipartimento di Prevenzione della ASL Lecce, diretto da Giovanni De Filippis, hanno sottoposto a controllo 1.276  aziende, effettuando complessivamente 1.559  sopralluoghi e contestando 326 contravvenzioni in igiene e sicurezza del lavoro. Le verifiche riguardano soprattutto il comparto dell’edilizia con 617 aziende controllate e dell’agricoltura con 86 imprese ispezionate. Il maggior numero di irregolarità è stato riscontrata nel settore dell’edilizia: in oltre il  25 per cento sono state contestate irregolarità con l’elevazione di sanzioni penali ed amministrative. L’attività dello Spesal, che ha riguardato gli infortuni e le malattie professionali, è stata svolta nel rispetto del Protocollo d'Intesa firmato con la Procura della Repubblica.

Nell’ambito della formazione rivolta agli imprenditori, agli rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza ed ai ragazzi delle scuole nell'ambito dell'alternanza scuola - lavoro sono state effettuate 394  ore di docenza. 

Lo stesso andamento è confermato dalle cifre fornite dalla sezione territoriale di Lecce dell’Anmil su Open data dell’Inail. Le denunce di infortuni e di malattie professionali, però, in questo caso, non abbracciano l’intero anno ma vanno da gennaio a novembre 2017. Numeri  preoccupanti considerato che in Italia ci sono circa tre milioni di lavoratori a nero senza  alcuna tutela spesso impiegati nel campo dell’edilizia, in agricoltura e ristorazione.   Nell’anno appena trascorso gli infortuni denunciati in tutta la provincia sono diminuiti del due per cento scendendo da 4604 nel 2016 a 4514 nel 2017. Aumentano però quelli mortali passati da 11 a 16. Quanto alle malattie professionali si è registrato un calo. In percentuale in calo è stato del 5,9 per cento: nello specifico i casi sono scesi da 670 (2016) a 630 nel 2017. In Puglia i dati rispecchiano in linea di massima quelli del Salento (- 3,2%) rispetto allo scorso anno di infortuni denunciati. Aumentano però i decessi da 60 a 66. A livello regionale il dato relativo alle malattie professionali indica 2.937 casi denunciati nel 2016 scesi a 2.876 nel 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400