Sabato 16 Febbraio 2019 | 16:44

NEWS DALLA SEZIONE

Controlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
Nel Leccese
Rubò cibo da ristorante e scappò con macchina rubata: un arresto a Tricase

Rubò cibo da ristorante e scappò con macchina rubata: un arresto a Tricase

 
Denunciato
Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

 
Sono ai domiciliari
Cutrofiano, ladri «visitano» capannone pignorato: presi dai Cc

Cutrofiano, ladri «visitano» capannone pignorato: presi dai Cc

 
In via Giammatteo
Lecce, si fingono poliziotti e rapinano ristoratore: via con la fuoriserie

Lecce, si fingono poliziotti e rapinano ristoratore: via con la fuoriserie

 
Nuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 
Il caso
Lecce, voti in cambio di case popolari: in 35 a processo, anche politici

Lecce, voti in cambio di case popolari: in 35 a processo, anche politici

 
La tragedia
Lecce, schianto mortale mentre va al lavoro: muore 19enne

Lecce, schianto mortale mentre va al lavoro: muore 19enne

 
La lettera aperta
San Valentino, i 5 consigli di mons. Seccia agli innamorati: «Dio vi vuole felici»

San Valentino, i 5 consigli di mons. Seccia agli innamorati

 
L'inchiesta a Lecce
Giustizia svenduta: a Lecce altro magistrato nel mirino, si indaga su un albergo e questioni fiscali

Giustizia svenduta: altro magistrato nel mirino, si indaga su un albergo e questioni fiscali

 
La rapina in mattinata
Acquarica del Capo: entra in banca, spinge dipendente e porta via denaro

Acquarica del Capo: entra in banca, spinge dipendente e porta via denaro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariControlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
LecceControlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
TarantoIn via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Per 50 euro e alcuni oggetti preziosi

Rapina in casa a Squinzano
sequestrate madre e figlie

Rapina in casa a Squinzano sequestrate madre e figlie

di Valentina Murrieri

SQUINZANO - Mattinata di terrore per una famiglia di Squinzano. I rapinatori rinchiudono madre e due figlie nel bagno, sotto la minaccia di una pistola. È accaduto pochi minuti dopo le 7 di mercoledì, in via Kennedy. Una banda di quattro malviventi, tutti con il volto coperto da passamontagna, uno dei quali armato di pistola, ha raggiunto l’abitazione di un uomo del posto, muratore e titolare di un bed & breakfast, per mettere a segno un colpo. L’uomo non era in casa al momento della rapina. Era uscito presto per lavoro.

Uno dei banditi è rimasto al volante dell’auto, una Fiat Punto di colore nero, gli altri tre, invece, hanno fatto irruzione nell’appartamento, peraltro non molto distante dal centro della cittadina. Hanno puntato la pistola contro la donna e le due ragazze, tutte maggiorenni, e le hanno invitate a restare nel bagno. Fortunatamente, non hanno usato alcuna violenza nei loro confronti.

I malviventi hanno rovistato in tutte le stanze dell’abitazione, mettendo a soqquadro armadi e cassetti. Ma non sono riusciti che a rimediare una somma di appena 50 euro e alcuni oggetti preziosi, del valore ancora in fase di quantificazione. Poi, per non essere identificati, hanno anche smontato il videoregistratore collegato con l’impianto di sicurezza installato in casa.

Sono poi fuggiti, a bordo della Fiat, della quale i testimoni non sono riusciti ad annotare il numero di targa. Le vittime, accertatesi del fatto che i tre fossero ormai lontani, hanno chiesto aiuto.

I primi ad accorrere sono stati i carabinieri della stazione locale, guidati dal maresciallo Giovanni Delli Santi. I militari, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, hanno avviato le ricerche della banda e allestito posti di blocco nei punti di passaggio. I sospetti guardano a nord, nel Brindisino, dove i malviventi potrebbero essersi diretti negli istanti successivi al colpo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400