Lunedì 14 Giugno 2021 | 10:55

NEWS DALLA SEZIONE

Il gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
L'incidente
Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

 
Il caso
Maltempo in Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

Maltempo nel Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

 
L'incidente in mare
Affonda barca in Salento, Guardia Costiera salva intera famiglia

Barca affonda a largo del Salento, Guardia Costiera salva intera famiglia

 
Turismo
Lecce, da lunedì chiese aperte tutto il giorno

Lecce, da lunedì chiese aperte tutto il giorno

 
La tragedia
Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

 
La novità
Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

 
Attentato
Cavallino, in fiamme il suv di un consigliere comunale

Cavallino, in fiamme il suv di un consigliere comunale

 
Ambiente
Gallipoli, la tartaruga arriva per deporre le uova ma viene disturbata dai bagnanti

Gallipoli, la tartaruga arriva per deporre le uova ma viene disturbata dai bagnanti

 
Spettacoli
Max Pezzali

Lecce, Max Pezzali all'Oversound Music Festival

 
Onorificenze
Lecce, la salentina Maria De Giovanni riceve titolo di Ufficiale della Repubblica: è l'unica donna

Lecce, la salentina Maria De Giovanni riceve titolo di Ufficiale della Repubblica: è l'unica donna

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel Foggiano
Incendio sul traghetto per le Isole Tremiti: trasbordo per 60 passeggeri, nessun ferito

Incendio sul traghetto per le Isole Tremiti: trasbordo per 60 passeggeri, nessun ferito

 
BariTrasporti
Ferrovia Bari-Bitritto, Decaro: «Rfi accorcia i tempi a 18 mesi»

Ferrovia Bari-Bitritto, Decaro: «Rfi accorcia i tempi a 18 mesi»

 
BatNella Bat
Bisceglie, spacciano droga in casa: arrestati due giovani, sequestrato mezzo kg di cocaina

Bisceglie, spacciano droga in casa: arrestati due giovani, sequestrato mezzo kg di cocaina

 
MateraNel Materano
Bernalda, in un deposito custodisce materiale esplosivo per fabbricare bombe: arrestato

Bernalda, in un deposito custodisce materiale esplosivo per fabbricare bombe: arrestato

 
PotenzaNel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
TarantoLadro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
LecceIl gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
BrindisiIl virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 

i più letti

L'inchiesta su Il Molo

San Cataldo, abusi in riva al mare a processo l'ex assessore Luca Pasqualini

A giudizio anche dirigenti e impiegati del Comune. Il processo inizierà il 4 ottobre prossimo

San Cataldo, abusi  in riva al marea processo l'ex assessore Pasqualini,  e altri otto

Lecce - A processo per tentata truffa aggravata e abusivismo l'ex assessore Luca Pasqualini e dirigenti e impiegati del Comune di Lecce. Il rinvio a giudizio è stato disposto dal gup del Tribunale di Lecce Marcello Rizzo. Il processo è già stato fissato per il prossimo 4 ottobre. Le ipotesi di reato, a vario titolo, sono quelle di abuso d’ufficio, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, corruzione e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, distruzione o deturpamento di bellezze naturali, lottizzazione abusiva, opere eseguite in assenza di autorizzazione o in difformità da esse, occupazione abusiva di suolo demaniale.

Oltre a Pasqualini andranno a processo anche gli ex dirigenti del settore Urbanistica Maria Antonietta Greco e Gino Maniglio; Giancarlo Pantaleo, responsabile dell'ufficio Demanio; Daniele Buscicchio, ex responsabile dell'ufficio Paesaggio; Vincenzo Gigli, ai tempi presidente pro tempore della commissione Paesaggio del Comune; Caterina Delle Canne, amministratrice della società Idea Line srl; Rossana Capoccia, legale rappresentante della L.F. s.r.l., proprietaria del chiosco e committente dei lavori; Alfredo Barone, titolare della Idea Line srl.

Tutto ruota attorno alla realizzazione, nel 2017, del chiosco bar «Il Molo» di San Cataldo. Stando alle accuse, Luca Pasqualini, ex assessore al Traffico del Comune di Lecce nella Giunta Perrone, in qualità di amministratore della L.G srl e titolare del chiosco, per ottenere le autorizzazioni necessarie avrebbe chiesto i favori di Vincenzo Gigli (entrambi rispondono per questo di corruzione). In cambio ne avrebbe assunto la figlia come consulente fiscale e depositaria della L.F.
Gigli, dal canto suo, «a fronte di incarichi contrari ai suoi doveri d'ufficio» avrebbe rilasciato «l'atto di sub ingresso n. 2 del registro delle Concessioni del 12 febbraio del 2016 con specifiche pressioni esercitate su due pubblici ufficiali» e avrebbe «espresso parere favorevole al rilascio dell'autorizzazione paesaggistica per costruire il chiosco».

Secondo i pubblici ministeri Roberta Licci e Massimiliano Carducci, la realizzazione del bar sarebbe avvenuta, in assenza del permesso di costruire, dei nulla osta delle autorità preposte al vincolo e dei titoli demaniali rilasciati dal capo del compartimento. La concessione sarebbe stata rilasciata anche in totale assenza di procedura ad evidenza pubblica per evitare ad altre aziende di partecipare.

Pasqualini e Capoccia rispondono anche di tentata truffa aggravata per aver affermato falsamente di poter mantenere in piedi la struttura per cinque anni. Tutto questo allo scopo di accedere a un finanziamento di 85mila euro. Il finanziamento, però, non è stato accolto. Il Molo sarebbe stato costruito malgrado la zona rientri in una fascia protetta del Piano regionale delle Coste che vieta qualsiasi concessione per i tre anni successivi alla approvazione del Prc e in barba al parere contrario della Soprintendenza e dello stesso Comune emessa allo scadere del termine per la realizzazione delle opere temporanee.
Tutto questo emerse il primo ottobre del 2018, quando la Guardia costiera eseguì il decreto di sequestro emesso dal gip Vincenzo Brancato e le prime sei persone vennero iscritte nel registro degli indagati. L'indagine, poi, ha fatto emergere anche altre presunte responsabilità

Gli imputi sono difesi dagli avvocati Luigi Rella, Giuseppe Corleto, Antonio Quinto, Francesco Galluccio Mezio, Vittorio Vernaleone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie