Lunedì 14 Ottobre 2019 | 11:14

NEWS DALLA SEZIONE

il caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Eccellenze pugliesi
Diagnosi veloce del Parkinson grazie a un algoritmo: nel team di ricerca anche un salentino

Diagnosi veloce del Parkinson grazie a un algoritmo: nel team di ricerca anche un salentino

 
dal 24 al 27 ottobre
Torna a Lecce Conversazioni sul Futuro: tra gli ospiti Pistoletto, famiglia Regeni, il Pulitzer Kertzer

Torna a Lecce Conversazioni sul Futuro, con Pistoletto, famiglia Regeni, il Pulitzer Kertzer

 
dati positivi
Salento, meno incidenti sul lavoro ma boom di malattie

Salento, meno incidenti sul lavoro ma boom di malattie

 
sulle coste del Salento
Migranti: in 13 su un veliero sbarcano a Porto Selvaggio

Migranti: in 13 su un veliero sbarcano a Porto Selvaggio

 
musica
«Explorers»: parte da Lecce il nuovo show di Rai Gulp

«Explorers»: parte da Lecce il nuovo show di Rai Gulp

 
L'operazione
Elicottero dei cc in volo sul Salento: 7 arresti in flagrante per droga e armi

Elicottero dei cc in volo sul Salento: 7 arresti in flagrante per droga e armi

 
dalla digos
Scontri violenti tra tifosi Casarano e Taranto: 17 denunce

Scontri violenti tra tifosi Casarano e Taranto: 17 denunce

 
La scoperta
Lecce, uomo trovato morto in centro vicino alla sua bici: mistero

Lecce, uomo trovato morto in centro vicino alla sua bici: mistero

 
in un bar
Nardò, addenta pasticciotto e si trova in bocca tre anelli: denuncia

Nardò, addenta pasticciotto e si trova in bocca tre anelli: denuncia

 
Il caso
Lecce, abusivi: via al primo sgombero, l’alloggio sarà presto assegnato

Lecce, abusivi: via al primo sgombero, l’alloggio sarà presto assegnato

 

Il Biancorosso

contro la ternana
Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Batcittà e memoria
Palazzo Tresca, quell'edificio a Barletta va salvato

Palazzo Tresca, quell'edificio a Barletta va salvato

 
Foggianel foggiano
Orta Nova, in 4 tentano colpo in banca: ferita una guardia giurata

Orta Nova, in 4 tentano colpo in banca: ferita una guardia giurata

 
Barinel Barese
Molfetta, moria di gatti a Madonna della Rosa

Molfetta, moria di gatti a Madonna della Rosa

 
Potenzanel Potentino
Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

 
Lecceil caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Tarantole polemiche
Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

L'emergenza

Lecce, caos liste d'attesa: una colonscopia? Nel 2021

La battaglia di Federconsumatori: «Pronti a denunciare»

ospedale Vito Fazzi di Lecce

LECCE - Liste d’attesa infinite? La Federconsumatori scrive una lettera al presidente della Regione Michele Emiliano e al commissario della Asl, Rodolfo Rollo.
A rivolgersi ai vertici della Regione e della Asl è Antonio Moscaggiuri, presidente di Federconsumatori Lecce, che parla, senza mezzi termini, di «vessazioni ai danni dei cittadini pugliesi».

«La classe politica di questa Regione, tanto di maggioranza quanto di opposizione, brilla – taglia corto Moscaggiuri – per l’insensibilità con cui affronta un problema così grave, che ha ricadute pesantissime sulla salute pubblica e lede il diritto alla salute dei cittadini, incentivando, attraverso un perverso meccanismo più o meno consapevole, la sanità privata e l’intramoenia».
La Federconsumatori si dice stanca di «giustificazioni artificiose che sembrano scuse» e invita Emiliano e Rollo a fornire risposte concrete.

«Se il problema è la carenza di personale medico, infermieristico e di tecnici specializzati, vi chiediamo – aggiunge Moscaggiuri – di mettere mano alle graduatorie ancora pendenti, che non si sa per quale motivo non scorrono ancora. Anche quelle per i contratti a tempo determinato. Questo indebolimento strutturale della sanità pubblica, in corso da un ventennio ormai, è avvilente. Centinaia di operatori sanitari giovani e meno giovani sono in attesa da anni: non abbandonateli, non date loro la spinta definitiva ad abbandonare il Sud per andare a qualificare la sanità delle regioni del Nord».
Moscaggiuri riferisce di una persona operata al colon che necessitava di una colonscopia.
«Rivoltasi al Cup – racconta Moscaggiuri – scopre che il primo giorno utile per una colonscopia è maggio 2021. Spero di sbagliare, ma la probabilità è molto alta: di questo cittadino, che non può permettersi una visita intramoenia e tantomeno di rivolgersi al privato, fra poco, piuttosto che la sanità pubblica, potrebbe occuparsi qualche altra istituzione di tipo funerario».
Da qui l’appello lanciato da Federconsumatori.

«Lancio un appello a tutte le associazioni che si occupano di diritti dei cittadini ad organizzare – dice Moscaggiuri – una giornata di protesta con presidio della Asl e della Regione: è il tempo di dire basta e di dare un senso alle tante tasse che ciascuno di noi paga. Nel frattempo sarebbe interessante capire se tutti coloro che in politica e nella sanità si occupano di liste d’attesa si sottopongano all’estenuante iter di noi comuni mortali, con tanto di lista d’attesa di mesi se non anni. E se lo fanno, rispettano tutti l’ordine di prenotazione? Gli amici degli amici utilizzano in modo pertinente le disposizioni di legge sull’urgenza?

Interrogativi che tutti i cittadini si pongono ogni volta che ricevono certe risposte dal sistema sanitario regionale».
Non si tratta di una chiusura pregiudiziale. Tutt’altro. Ma se la situazione non dovesse sbloccarsi la linea da adottare sarà quella dura. «Federconsumatori – conclude Moscaggiuri – è fin da subito disponibile ad un sereno confronto su questa materia ed è pronta a mettere in campo qualsiasi iniziativa di lotta, anche e soprattutto per le vie legali, per difendere i diritti dei cittadini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie