Giovedì 23 Maggio 2019 | 02:38

NEWS DALLA SEZIONE

È in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
L'omicidio nel 2017
Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

 
Ingenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
La visita
Salvini a Lecce, striscione: «Benvenuto in terra accoglienza». Firmerà patto sicurezza urbana con Emiliano

Salvini a Lecce: «Benvenuto in terra accoglienza». Ma non mancano le proteste VIDEO

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
La nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BariL'enfant prodige
Mola, baby genio a 8 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

Mola, baby genio a 9 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

A Casarano

Filanto, truffa coi fondi pubblici: confiscati beni per 10 milioni

Sanzioni da 300 a 400mila euro e interdittive a tutte le aziende del ramo

Filanto, truffa coi fondi pubblici: confiscati beni per 10 milioni

LECCE - Reato prescritto per gli imputati, ma la società Filanto non esce indenne dal processo per la presunta truffa con i finanziamenti pubblici erogati dalla Regione. Il giudice monocratico Fabrizio Malagnino ha condannato la società casaranese a una sanzione pecuniaria di 400mila euro oltre all’interdittiva di 1 anno che le vieterà di stipulare contratti con la pubblica amministrazione. Stesso verdetto per altre aziende del ramo: il Consorzio Produttori Salentini Calzature, la Tecnosuole; l’Italiana Pellami e il Tomaificio Zodiaco. Nei confronti della Iris Sud è stata applicata la sanzione amministrativa pecuniaria di 300mila euro e quella interdittiva (sempre per 1 anno) dell’esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l’eventuale revoca di quelli già concessi. Il dispositivo prevede anche la confisca dei beni mobili e immobili di tutte le società per un valore complessivo pari al profitto conseguito. Pari a 4 milioni e mezzo per la prima ipotesi di reato (truffa ai danni della Regione Puglia) e di quasi 6 milioni per la seconda accusa (truffa ai danni dell’Inps). Non solo.

La prescrizione aveva invece cancellato già da tempo il reato nei confronti delle persone fisiche: Sergio Antonio Filograna, nel ruolo presidente del Consiglio di amministrazione della Filanto spa; la sorella Maria Antonietta Filograna, uno dei legali rappresentanti del Consorzio; l’allora consigliere provinciale Gabriele Caputo, in qualità di legale rappresentate della Iris Sud; Anna Lupo, legale rappresentante del Tomaificio Zodiaco; Antonia Montedoro, legale rappresentante Italiana Pellami e i legali rappresentanti che si sono succeduti alla Iris: Giuseppe Baiardo, Silvia Perico, oltre al già citato Caputo.
L’inchiesta, condotta dal Gruppo tutela spesa pubblica della Guardia di Finanza, e coordinata dall’allora sostituto procuratore Antonio Negro, venne avviata nel 2009. Secondo le indagini, gli imputati, in violazione del bando di concessione del finanziamento regionale, avrebbero architettato un’operazione finalizzata a scorporare veri e propri rami d’azienda della Filanto (riconducibile al defunto patron Antonio Filograna), che non avrebbe potuto attingere ai fondi Pia perché di notevoli dimensioni e, quindi, fuori dal requisito di piccola e media impresa. Dirottandoli alle società aderenti al Consorzio, costituito da Tecnosuole Srl, Tomaificio Zodicaco Srl, Italiana Pellami Srl e Iris Sud Srl, avrebbe invece ottenuto contributi per circa 4 milioni e mezzo di euro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400