Mercoledì 19 Giugno 2019 | 09:39

NEWS DALLA SEZIONE

Salento
Abuso d'ufficio, indagato ex presidente Provincia di Lecce Gabellone

Abuso d'ufficio, indagato ex presidente Provincia di Lecce Gabellone

 
Ha 2 anni
Lecce, bimba con esofago ricostruito mangia normalmente

Lecce, bimba con esofago ricostruito mangia normalmente

 
Concerti
Lecce vuole Il Volo: il progetto di sicurezza per Piazza Duomo

Lecce vuole Il Volo: il progetto di sicurezza per Piazza Duomo

 
Energia
Fotovoltaico, Puglia da record: primi in Italia per potenza

Fotovoltaico, Puglia da record: primi in Italia per potenza

 
Il ritrovamento
San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

 
In Salento
Paura a Porto Cesareo, si tuffa e batte la testa sul fondale: grave 22enne

Paura a Porto Cesareo, si tuffa e batte la testa sul fondale: grave 22enne

 
L'incidente
Cavallino, ragazze travolte da auto pirata: una 22enne è in comaE a Putignano investiti 3 ciclisti

Cavallino, scooter travolto da microcar: muore 21enne  
«Mi hanno tamponato loro»

 
I controlli
Lecce, nascondeva cocaina e marijuana sul terrazzo e pistola in camera: arrestato

Lecce, nascondeva cocaina e marijuana sul terrazzo e pistola in camera: arrestato

 
Il concorso
Eletta a Gallipoli Miss Mondo Italia 2019: è Adele Sammartino

Eletta a Gallipoli Miss Mondo Italia 2019: il suo nome è Adele Sammartino

 
Caldo estivo
Lecce bloccata nella morsa del caldo africano: attesa una tregua

Salento bloccato nella morsa del caldo africano: attesa una tregua

 

Il Biancorosso

LA CURIOSITA'
De Laurentiis e Simeri a MykonosTutto sulle vacanze del Bari

De Laurentiis e Simeri a Mykonos. Tutto sulle vacanze del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariViolenza
Bitonto, litiga con anziano in carrozzina: egiziano pestato da 4 giovani, aggredito il giorno dopo

Bitonto, litiga con anziano in carrozzina: egiziano pestato da 4 giovani, aggredito il giorno dopo

 
HomeLa storia
Venosa, la vita di Savino: «io elettrosensibile, allergico ai cellulari»

Venosa, la vita di Savino: «Io elettrosensibile, allergico ai cellulari»

 
TarantoSport
Volley, nazionale femminile sorde è oro agli Europei: tra loro una tarantina

Volley, nazionale femminile sorde è oro agli Europei: tra loro una tarantina

 
LecceSalento
Abuso d'ufficio, indagato ex presidente Provincia di Lecce Gabellone

Abuso d'ufficio, indagato ex presidente Provincia di Lecce Gabellone

 
BrindisiMinacce e lesioni
Brindisi, litiga con la fidanzata e le rompe il naso: denunciato

Brindisi, litiga con la fidanzata e le rompe il naso: denunciato

 
Foggianel Foggiano
Poggio Imperiale, morta Nonna Peppa, la donna più anziana d'Europa

Poggio Imperiale, morta Nonna Peppa, la donna più anziana d'Europa

 
MateraNel Materano
Boom case vacanza nel Metapontino, terza località in Italia

Boom case vacanza nel Metapontino, terza località in Italia

 
BatDal geologo Dellisanti
Minervino Murge, scoperta nuova grotta carsica

Minervino Murge, scoperta nuova grotta carsica

 

i più letti

sos dal salento

Xylella a Lecce, Minerva scrive a Conte ed Emiliano

«Fondi adeguati e massima attenzione al territorio»

Concorso comandante vigili indagato sindaco di Gallipoli Minerva: «E' un atto dovuto»

LECCE - Attenzione al Salento e misure adeguate per la più grande emergenza fitosanitaria a memoria d’uomo. E poi la convocazione a Lecce del tavolo tecnico regionale su xylella. Sono le richieste che il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, ha messo nero su bianco in due distinte lettere indirizzate al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte e al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Missive che il capo di Palazzo dei Celestini aveva preannunciato nell’assemblea dei sindaci di lunedì sull’emergenza xylella.
«La provincia di Lecce, insieme a quelle di Brindisi e Taranto - scrive Minerva - rischia di vedere cancellato, nell’immediato futuro, il patrimonio secolare inestimabile rappresentato dalla pianta assurta a simbolo identitario dell’intera regione Puglia e pilastro della nostra economia».

Minerva menziona il decreto Centinaio «che, seppur orientato a rappresentare un apprezzabile segnale di attenzione rispetto alla problematica, risulta, a parere degli addetti ai lavori, insufficiente a fronteggiare questa emergenza sotto molteplici profili». Argomenta: «I sindaci, nella loro qualità di primi interlocutori del territorio, sempre più preoccupati della tensione sociale legata alla crisi produttiva, si sono dichiarati pronti ad assumere anche iniziative eclatanti, come le dimissioni di massa dalla carica, pur di richiamare la necessaria attenzione del Governo nell’affrontare e risolvere più efficacemente la grave epidemia in atto».

«Questa provincia, da sempre orientata all’operosità ed allo sviluppo - conclude - merita una riflessione approfondita ed interventi finanziari adeguati, per la predisposizione di piani di sviluppo territoriale che possano affrontare l’emergenza e porre le basi per una ristrutturazione e rilancio del comparto».
Chiede dunque al premier «un incontro urgente, al fine di rappresentarle compiutamente il mandato ricevuto dall’assemblea dei sindaci».

Nella lettera ad Emiliano, Minerva sottolinea invece la tensione sociale ormai alle stelle. Nel corso del dibattito di lunedì, scrive, «è emerso un forte disappunto dei sindaci e la perentoria protesta delle associazioni di categoria, su come sia stata affrontata nel corso del tempo l’infezione fitosanitaria. Molti primi cittadini hanno avanzato la proposta di dimissioni in massa, al fine di far comprendere alle massime istituzioni, Governo e Regione, la grave epidemia del disseccamento degli uliveti in atto, che sta depauperando economicamente le aziende e provocando una grave crisi occupazionale».
Il presidente di Palazzo dei Celestini ribadisce come la situazione «stia generando sempre più una forte tensione sociale, di cui non è dato conoscere gli esiti. Dall’assemblea dei sindaci ho ricevuto mandato, tra l’altro, di chiederle la urgente convocazione del Tavolo tecnico sulla Xylella, già istituito presso la Regione, da tenersi assolutamente a Lecce in sua presenza e dell’assessore regionale con delega all’Agricoltura».
«È necessario - aggiunge - ridare centralità al territorio salentino, che risulta il più colpito dalla ormai conclamata calamità. Ai fini della massima condivisione e per il buon esito dei lavori, in quella sede è opportuno estendere l’invito a partecipare oltre che al sottoscritto, anche ad una delegazione di sindaci della provincia di Lecce ed ai rappresentati delle associazione di categoria». E conclude: «La finalità dell’incontro dovrà necessariamente essere l’individuazione della soluzioni fitosanitarie, le procedure per “sburocratizzare” le pratiche di espianto e reimpianto delle piante d’ulivo e la quantificazione delle risorse economiche da destinare ai soggetti che hanno subito e continuano a subire danni, causati dall’avanzata del batterio xylella fastidiosa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie