Martedì 25 Giugno 2019 | 21:49

NEWS DALLA SEZIONE

In salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
L'emergenza
Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

 
Omicidio
Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide un’anziana

Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide anziana nella stanza da letto

 
L'emergenza
Lecce, caos liste d'attesa: una colonscopia? Nel 2021

Lecce, caos liste d'attesa: una colonscopia? Nel 2021

 
L’operazione dei cc
Mafia a Lecce, sgominato clan emergente: 30 arresti. Indagato anche un sindaco

Lecce, sgominato clan: 30 arresti. Indagato sindaco di Scorrano: «Promise appalti a mafiosi»

 
Nel Salento
Gallipoli, crollo in chiesa, matrimonio dirottato

Gallipoli, crollo in chiesa, matrimonio dirottato

 
Dai Cc
Due rapine a Squinzano e Surbo, preso un 40enne dopo inseguimento

Due rapine a Squinzano e Surbo, preso un 40enne dopo inseguimento

 
La tragedia
Otranto, donna precipita dai bastioni del Castello davanti gli occhi del sindaco

Otranto, donna precipita dai bastioni del Castello sotto gli occhi del sindaco

 
Ipotesi abuso d'ufficio
Nardò, il sindaco Mellone indagato per le lampade votive

Nardò, il sindaco Mellone indagato per le lampade votive

 
Salento
Esplosione in appartamento a Porto Cesareo: due feriti gravi

Esplosione in appartamento a Porto Cesareo: due feriti gravi

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
HomeLa richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
BrindisiL'inseguimento
Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

 
Batdalla guardia costiera
Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

La storia

Gallipoli, nigeriano sventa rapina in supermercato: titolare lo assume

L'uomo, Richard, 30 anni, ha messo ko un gallipolino che si era introdotto nel Sisa in via Alfieri fino all'arrivo della polizia

Gallipoli, nigeriano sventa rapina in supermercato: titolare lo assume

Esce correndo dal supermercato in cui ha appena compiuto la rapina ma incontra sul suo cammino Richard, un trentenne nigeriano che lo insegue, lo atterra e lo fa arrestare.
«Merita un riconoscimento» dice subito il sindaco Stefano Minerva. E il primo è già arrivato: avrà un lavoro nel supermercato Sisa dei fratelli Gaetani, in via Alfieri.


La rapina è andata in scena secondo il solito copione: uomo incappucciato per ostacolare il riconoscimento, pistola in mano, richiesta di denaro a Fabiana, la cassiera, e via con circa 500 euro in contanti. È successo poco dopo le 14.15 di ieri, mentre nell’esercizio commerciale vi erano 3, forse 4 dipendenti al lavoro ed altrettanti clienti. Nessuno ha reagito, dall’esterno, però, ha visto tutto Richard, giovane con regolare permesso di soggiorno che i clienti conoscono perché si offre di aiutarli in cambio di qualche spicciolo. Quando il rapinatore è uscito - un gallipolino che ora è in stato di fermo - lo ha bloccato, picchiato e disarmato fino all’arrivo della polizia, allertata da segnalazioni al 113. Nel frattempo era giunta anche l’autoambulanza del 118, chiamata per gli esiti della colluttazione scaturita per strappare la pistola dalle mani del rapinatore, che solo dopo si è appreso fosse giocattolo.


Dopo avere scortato l’uomo al pronto soccorso, la polizia lo ha condotto in commissariato per gli accertamenti di rito coordinati dal dirigente, il vice questore Marta De Bellis.
Ieri, la notizia si è diffusa sul web insieme con il giudizio che Richard merita un premio. Dello stesso avviso è anche il sindaco Stefano Minerva. «Questa società - commenta, con trasparente riferimento ai luoghi comuni da sfatare sugli stranieri - si sarebbe forse aspettata una storia diversa. È invece un episodio positivo e il giovane nigeriano merita un riconoscimento che come amministrazione comunale sicuramente gli daremo. Questo episodio rende evidente che quando si è un bravo ragazzo, la nazionalità non c’entra nulla».
Richard vive a Nardò insieme ad altri connazionali. La sua è una vita all’insegna della precarietà. Non parla ancora bene l’italiano. In commissariato ha raccontato quanto accaduto con l’ausilio di un interprete. Da lunedì la sua vita cambierà, proprio - ne riferiamo a parte - grazie al lavoro che gli è stato offerto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie