Mercoledì 24 Aprile 2019 | 12:41

NEWS DALLA SEZIONE

Tap e Poseidon
Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

 
L'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
Il martedì dei leccesi
A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

 
La tragedia di Pasquetta
Melendugno, contro frontale muore una 25enne: grave una coppia

Melendugno, scontro frontale muore 25enne: grave una coppia

 
A Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
Tutela ambientale
Lecce, scatta il divieto di accensione dei fuochi e barbecue nei boschi

Lecce, scatta il divieto di accensione dei fuochi e barbecue nei boschi

 
Il caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
Inchiesta Favori & giustizia
Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

 
Nel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
Il caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
Lite in famiglia
Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: «Questa è una vittoria dei tarantini»
Scatta il sit in oltre la zona rossa

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
LecceTap e Poseidon
Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

 
BariApprovato dal Ministero
Teatro Petruzzelli a Bari, ok al Piano di risanamento

Teatro Petruzzelli a Bari, ok al Piano di risanamento

 
BrindisiSventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
BatBotta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 

giornalisti

Consiglio Puglia, da Borraccino(Si)
sostegno cronista minacciata

Marilù Mastrogiovanni

Marilù Mastrogiovanni

BARI - «Le nuove inquietanti intimidazioni rivolte da ignoti contro la giornalista antimafia Marilù Mastrogiovanni, impongono una presa di posizione ferma e decisa da parte delle istituzioni e della società civile». Lo afferma in una nota il consigliere regionale pugliese di Si-LeU, Mino Borraccino. «Dopo le minacce subite nei mesi scorsi tanto da essere costretta a lasciare, con la sua famiglia, Casarano (Lecce), sua città d’origine - prosegue - la coraggiosa cronista salentina ha proseguito nella sua meritoria opera di inchiesta raccontando con dovizia di particolari, e nel silenzio generalizzato dei più, le presunte commistioni tra il mondo degli affari e la criminalità organizzata, e le possibili infiltrazioni malavitose soprattutto nel business dei rifiuti e del turismo».

«Dinnanzi a questi nuovi gravissimi episodi - rileva il consigliere - è giunto il momento di dimostrare concretamente il sostegno delle istituzioni», e per «questo chiedo che venga discussa e approvata quanto prima, in Consiglio Regionale, la mozione a supporto dell’attività di Marilù Mastrogiovanni depositata a maggio del 2017 dal sottoscritto assieme ai colleghi Barone, Cera e Liviano, che giace da più di un anno senza essere approvata».

Borraccino chiede inoltre al presidente della Giunta, "Michele Emiliano, che venga data piena e celere attuazione alla legge regionale n. 12/2015 in materia di promozione della cultura della legalità, della memoria e dell’impegno, fortemente voluta dal compianto Guglielmo Minervini nel corso del suo mandato da assessore nell’amministrazione regionale guidata da Nichi Vendola, ma rimasta inspiegabilmente solo sulla carta».

«Anche su questa legge - precisa - ho depositato una apposita interrogazione che giace da molti mesi senza risposta», e «sarebbe utile parlare del cosiddetto Rating per la legalità per le aziende che partecipano ai bandi ed alle misure regionali».

«Bisogna educare alla legalità - conclude Borraccino - anche attraverso il continuo uso delle buone prassi amministrative, in una regione che oramai è tra le primissime per scioglimento dei Consigli comunali per infiltrazione mafiosa». (

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400