Sabato 20 Aprile 2019 | 04:13

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
Verso il voto
«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

 
Nel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
A campi Salentina
Intrappolato con auto nel passaggio a livello: paura per anziano

Intrappolato nel passaggio a livello: paura per anziano

 
Giovedì Santo
Lecce, mons. Seccia laverà piedi a detenuti in carcere Lecce

Lecce, mons. Seccia lava i piedi a detenuti in carcere

 
La vertenza
San Cesario, sigilli a Mercatone Uno a vigilia dello sciopero

San Cesario, sigilli a Mercatone Uno a vigilia dello sciopero

 
Preso dai Cc
Matino, minacciava la madre per avere i soldi: in cella 37enne

Matino, minacciava la madre per avere i soldi: in cella 37enne

 
Il caso
Parabita, lettera di minacce in Comune nel mirino i tre commissari

Parabita, lettera di minacce in Comune nel mirino i tre commissari

 
L'incidente
Lecce, contro un muro con la Porsche: muore imprenditore 40enne

Lecce, contro un muro con la Porsche: muore imprenditore 40enne

 
Il caso
Omicidio Noemi, fissato al 22 maggio il processo d'appello per fidanzato killer

Omicidio Noemi, fissato al 22 maggio il processo d'appello per fidanzato killer

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Isola dei Conigli

Porto Cesareo, ha un malore
mentre nuota: muore 60enne

La vittima era di Guagnano: vano si è rivelato ogni soccorso

Porto Cesareo, ha un malorementre nuota: muore 60enne

I soccorsi sulla banchina

PORTO CESAREO (Lecce) - Avverte un malore mentre è in acqua e muore sotto gli occhi di decine di bagnanti. Tragedia nel tardo pomeriggio di ieri a Porto Cesareo, quando Antonino Costanzo, un sessantenne di Guagnano, mentre nuotava a circa 150 metri dalla riva, nel tratto di mare di fronte all’Isola dei conigli, ha avvertito un malessere iniziando ad annaspare.
La drammatica scena non è sfuggita a chi si trovava a riva e qualcuno ha immediatamente allertato il numero di emergenza 118. I sanitari sono giunti sul posto con un'ambulanza. Il corpo dell'uomo è stato recuperato dell'equipaggio di una motovedetta della capitaneria di porto di Gallipoli, che in quei minuti si trovava nello stesso specchio acqueo impegnata un'operazione di pattugliamento e controllo della sicurezza in mare.
Una volta trasferito sulla banchina nei pressi dello scalo di alaggio, i sanitari hanno fatto di tutto per tentare di rianimarlo, ma poi non hanno potuto fare altro che constatare il decesso, avvenuto per arresto cardiocircolatorio forse causato da una congestione oppure da un infarto. Sul posto, per il riconoscimento della salma, è giunto intorno alle 21 il figlio, nel frattempo contattato dalle forze dell'ordine. Una procedura che si è resa necessaria poiché l'uomo non aveva documenti.
La notizia della tragedia è immediatamente rimbalzata a Guagnano, dove Antonino Costanzo era molto conosciuto e stimato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400