Giovedì 23 Maggio 2019 | 10:39

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'EX DI TURNO

Sullo: a Torre del Greco un catino d'entusiasmoBari, non sottovalutare la Turris che non molla

Sullo: a Torre del Greco un catino d'entusiasmo
Bari, non sottovalutare la Turris che non molla

E' stato il vice di Ventura e presenta la partita più attesa di domenica

La Turris ha segnato l’inizio e la fine della sua carriera da calciatore, il Bari il principio del percorso da tecnico. Salvatore Sullo è una delle principali icone della super sfida in programma domenica tra i biancorossi in vetta al girone I di serie D ed i corallini immediati inseguitori, sebbene a 12 lunghezze (con una gara in meno) di distanza. Ma c’è molto di più nella storia del 47enne napoletano che ha vestito le maglie di Puteolana, Pescara e Reggiana, prima di diventare un simbolo del Messina, il capitano della squadra che conquistò un incredibile settimo posto in serie A, l’uomo che in soli otto mesi sconfisse un grave tumore linfatico riuscendo a tornare in campo. In Sicilia conobbe Giampiero Ventura (guidò i peloritani nel 2006) e con lui cominciò il cammino da allenatore, affiancandolo proprio nel Bari dei miracoli (decimo posto in A nel 2010) per poi seguirlo a Torino, in nazionale e, in ultimo, al Chievo. Salvatore Sullo, per lei lo scontro al vertice del girone I è molto particolare. «Decisamente. Sono molto legato alla Turris: ci ho giocato in due periodi differenti (1992-95 e 2008-09) e ho chiuso lì la mia carriera. A Bari ho vissuto qualcosa di unico: un anno esaltante, il San Nicola sempre pieno, le imprese con le grandi, abbiamo sognato l’Europa». Perché tutto finì così bruscamente con la retrocessione? «Il decimo posto in A era figlio del lavoro di tutte le componenti. Ma la stagione successiva, tra infortuni e a catena e gare sfortunate, diventò difficile rialzarsi. La società palesò qualche difficoltà sugli investimenti, ma mai avrei pensato che il Bari potesse fallire dopo pochi anni. Oggi, però, il club è stato rilevato da una famiglia prestigiosa. I De Laurentiis hanno fiutato l’affare rilevando a poco un club con potenzialità immense, ma si sono pure sobbarcati un impegno notevole. Se hanno assunto tale decisione, significa che vogliono raggiungere i massimi livelli». Che ambiente troverà il Bari a Torre del Greco? «La cittadina ama profondamente la sua squadra: lo stadio Liguori sarà un catino colmo d’entusiasmo. Il Bari ha allestito una grande squadra per la categoria, ma la Turris combatterà fino alla fine per giocarsi le sue chance. Ci sono tutti gli ingredienti per vivere una bella giornata di sport». Barreto ha disputato con il vostro staff tecnico la sua miglior stagione: ha dichiarato che vorrebbe tornare a giocare e gli piacerebbe farlo a Bari. Che ne pensa? «Vitor è un talento raro che sarebbe arrivato al top senza problemi fisici. Rientrare dopo tre anni di stop non è semplice, ma se stesse bene si potrebbe fare un tentativo. Bari gli può dare l’amore di cui ha bisogno e lui può ancora infiammare il popolo biancorosso». Il futuro di Sullo è ancora con Ventura oppure pensa ad una panchina tutta sua? «La vita mi ha insegnato che il domani non esiste. Vivo il presente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, da indispensabili a inutililo strano destino degli under

Bari, da indispensabili a inutili lo strano destino deg...

 
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis ...

 
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top Piovanello l'under ...

 
Rosina, è addio alla SalernitanaE se il Bari facesse un pensierino?

Rosina, è addio alla Salernitana. E se il Bari facesse ...

 
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squ...

 
De Laurentiis e il futuro del Bari "In serie C saremo protagonisti"

De Laurentiis e il futuro del Bari "In serie C saremo p...

 
Avellino-Bari, una partita a rischioalmeno 500 i tifosi baresi in trasferta

Avellino-Bari, una partita a rischio almeno 500 i tifos...

 
Contini allenatore della Pergoletteseci può essere il Bari nella poule scudetto

Contini allenatore della Pergolettese ci può essere il ...