Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 10:02

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

SALOMONICAMENTE VOSTRO

De Laurentiis si consola col Barie noi dobbiamo "gufare"  contro il Napoli

I De Laurentiis si consolano col Bari
e noi dobbiamo "gufare" contro il Napoli

I tifosi: così vendono tutto e si dedicano anima e corpo ai biancorossi

La famiglia De Laurentiis si consola col Bari, in attesa di poter tornare a gioire col Napoli. Staccata impietosamente dalla Juventus in campionato, fuori dalla Champions League, eliminata precocemente in Coppa Italia, la squadra partenopea ha un ultimo obiettivo stagionale: l’Europa League, che comunque non sarà semplice conquistare per la concorrenza agguerritissima. Il danno, anche di natura economica, è ingente per una famiglia che non fa mistero di considerare l’azienda calcio come una qualsiasi azienda destinata a produrre utili. A Napoli, dopo i due ceffoni di Piatek, le polemiche non mancano come avviene del resto in casi analoghi in ogni angolo del pianeta dove si vive di pane e calcio. E poi si sa, quando si cade in disgrazia, è più facile ricevere critiche che comprensione. Anzi i detrattori fanno la corsa per sostenere «l’avevo detto che finiva così». Ma, dicevamo, la famiglia De Laurentiis può consolarsi col Bari che sta dominando il campionato di serie D ed ha iniziato il conto alla rovescia verso il ritorno fra i professionisti che potrebbe concretizzarsi addirittura all’inizio di aprile. A Bari l’atmosfera verso la famiglia De Laurentiis è completamente diversa e anzi i tifosi guardano con trepidazione al momento in cui la squadra avrà riconquistato la serie A. Che ne sarà del Bari e che scelta che farà papà Aurelio di fronte al diktat: in serie A o Napoli o Bari? Molti temono che possa mollare il Bari, anche se aumenta di mese in mese il numero di chi è convinto che la famiglia più popolare del cinema italiano alla fine cederà il Napoli e si dedicherà alla squadra di San Nicola per farle fare lo stesso percorso della società azzurra. Posso rivelare un colloquio avuto a fine novembre con un tifoso biancorosso doc per spiegare le aspettative del popolo barese nei confronti della nuova proprietà. Il tipo mi ferma al quartiere Libertà e, dopo aver esaltato la famiglia De Laurentiis e Luigi in particolare, chiacchierando del più e del meno ad un certo punto mi dice: «Speriamo che il Napoli venga eliminato in Champions tanto lo scudetto lo vince la Juve anche quest’anno». «Ma come, stai esaltando la famiglia De Laurentiis e poi vuoi che vada in disgrazia?». «Sì, Michele, perché così scoppia il casino a Napoli, Aurelio si scoccia, vende tutto e si dedica anima e corpo al Bari e nel giro di cinque anni noi stiamo in Champions». Tutto chiaro, no? Penso che negli ultimi tempi quel tipo abbia gufato e non poco contro Hamsik e soci e sospetto che lo abbia fatto anche l’altra sera in occasione della gara di Coppa Italia col Milan. Luigi De Laurentiis è avvisato e se lo crede può attivare ogni misura «precauzionale». Fra l’altro in tutta onestà non conosco i limiti di «gufaggio» di quel tifoso, ma confesso che mi ha fatto una certa impressione (io penso di essere al sicuro perché mi disse che ascolta da una vita le mie radiocronache e che addirittura mi vorrebbe invitare a cena a casa sua). Comunque gli risposi che tutto sommato il suo è uno scenario auspicabile ma difficilmente realizzabile perché, replicai, l’attività dei De Laurentiis è il cinema (anche se magari non più quella prevalente), il cinema significa Hollywood e quindi Sophia Loren, Caruso, il Vesuvio, Totò, ecc. In una parola Napoli. Senza contare che la citta di Eduardo conta più tre milioni di abitanti con il suo hinterland. Intanto ADL e LDL pensino a godersi il Bari che vincendo o pareggiando domenica a Torre del Greco chiuderebbe virtualmente il campionato, un po’ come sta accadendo alla Juve in serie A. Del resto il Bari non è stato considerato da tutti la Juventus della serie D?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

"Tutti insieme per il gran finale"la società chiama a raccolta i tifosi

"Tutti insieme per il gran finale" la società chiama a ...

 
Bari, è conto alla rovesciadieci tappe verso la serie C

Bari, è conto alla rovescia dieci tappe verso la serie ...

 
Cornacchini: "Un vantaggio importanteLe nostre qualità superiori emergono"

Cornacchini: "Un vantaggio importante Le nostre qualità...

 
Pozzebon, il classico lavoro sporcoHamlili, gran recuperatore di palloni

Pozzebon, il classico lavoro sporco Hamlili, gran recup...

 
Simeri e il pallonetto delizioso"Cerco di dare sempre il massimo"

Simeri e il pallonetto delizioso "Cerco di dare sempre ...

 
Di Cesare, il bomber aggiuntoL'obiettivo è la doppia cifra

Di Cesare, il bomber aggiunto L'obiettivo è la doppia c...

 
Bari, un pugno sul tavoloe le mani sulla serie C

Bari, un pugno sul tavolo
e le mani sulla serie C

 
Conracchini: "Nella ripresa abbiamo dilagatoPozzebon ha giocato bene e si è sacrificato"

Cornacchini: "Nella ripresa abbiamo dilagato Pozzebon h...