Venerdì 14 Dicembre 2018 | 13:22

NEWS DALLA SEZIONE

a Cisternino (Br)
Xylella, l'ulivo con l'«immunità grillina» verrà estirpato

Xylella, l'ulivo con l'«immunità grillina» verrà estirpato

 
Da un'auto parcheggiata
Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

 
Stop per 32 ore
Ex Ilva, operai annunciano sciopero: contestati criteri assunzioni

Ex Ilva, operai annunciano sciopero: contestati criteri assunzioni

 
Serie B
Foggia, stasera c'è la Cremonese aspettando nuovo mister Padalino

Foggia, stasera c'è la Cremonese aspettando nuovo mister Padalino

 
L'operazione
Brindisi, GdF sequestra al porto 3mila paia di scarpe contraffatte

Brindisi, GdF sequestra al porto 3mila paia di scarpe contraffatte

 
Trasporti in Puglia
Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato, per Andria servono 2 anni

Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato

 
A Mesagne (Br)
Viaggi e smartphone per 17mila euro con il bancomat di un'anziana, indagata una coppia

Viaggi e smartphone per 17mila euro con il bancomat di un'anziana, indagata una coppia

 
A S.Ferdinando di Puglia
Sparato al volto mentre guida il suo tir: muore un 48enne campano, forse rapina

Gli sparano in faccia mentre guida: ucciso camionista nella Bat, forse rapina

 
La decisione del Comune
Da Orsara di Puglia un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: è polemica

Da Orsara un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: dopo polemica evento annullato

 
Università
Intelligenza artificiale e Big Data al Politecnico di Bari: progetto pilota con Microsoft

Intelligenza artificiale e Big Data al Politecnico di Bari: progetto pilota con Microsoft

 
Occupazione
Bari, protesta dei lavoratori Cara: rischio tagli del 50% sulle pulizie

Bari, protesta dei lavoratori Cara: rischio tagli del 50% sulle pulizie

 

intrecci politica-mafia

Voto di scambio
la procura di Bari
chiede 27 condanne

Palazzo di Giustizia di Bari

Palazzo di Giustizia di Bari

BARI - La Procura di Bari ha chiesto 27 condanne a pene comprese fra i 18 anni e i 4 anni di reclusione per altrettanti imputati accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, scambio elettorale politico-mafioso, coercizione elettorale e corruzione.
Stando alle indagini della Dda di Bari, gli imputati, quasi tutti affiliati al clan Di Cosola, avrebbero tentato di condizionare l’esito delle ultime elezioni regionali in Puglia del maggio 2015 procurando voti, in cambio di denaro, a Natale Mariella, candidato (poi non eletto) con la lista 'Popolari' a sostegno di Michele Emiliano. In particolare in alcuni comuni della provincia di Bari alcuni affiliati all’organizzazione criminale, fra i quali Michele Di Cosola, figlio del boss pentito Antonio Di Cosola, nelle settimane precedenti le elezioni regionali avrebbero fermato persone per strada invitandole a votare Mariella (che non è imputato in questo processo) «mediante l’esercizio della forza di intimidazione del clan» e con «minacce velate», così «impedendo il libero esercizio del diritto di voto».

Il pm della Dda Federico Perrone Capano ha chiesto condanne fino a 18 anni di reclusione per gli affiliati al clan e la condanna a 12 anni per Armando Giove, ritenuto il referente di Mariella, accusato di aver accettato la promessa del clan di procurare voti, offrendo in cambio 70mila euro. Giove risponde di concorso esterno in associazione mafiosa perché «mediante l'offerta di denaro e posti di lavoro», avrebbe «fornito un contributo concreto e consapevole al rafforzamento dell’organizzazione criminale». Il processo si sta celebrando con il rito abbreviato dinanzi al gup del Tribunale di Bari Alessandra Piliego. Si tornerà in aula il prossimo 11 marzo per le discussioni dei difensori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400