Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 20:05

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
L'inchiesta sui giudici
Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato dal papà di Renzi

Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato da papà Renzi

 
Giudici & mazzette
«Mi parlò di Gladio e servizi, voleva500 euro al giorno per le sue amanti»

«Parlò di Gladio e servizi, voleva
500 euro al giorno per le amanti»

 
La protesta
Gazzetta, altri tre giorni di scioperoI giornalisti: silenzio dei commissariFnsi: non rispettati diritti giornalisti

Gazzetta, altri 3 giorni di sciopero:
«I commissari non rispondono» 
Fnsi: violati diritti dei giornalisti

 
Inchiesta da Lecce
Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

Trani, arrestati due magistrati: processi venduti per soldi, Rolex e diamanti.Imprenditore confessa: così pagai milioni

 
Burrasca
Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calbaria

Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calabria

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
L'incontro
Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, serve agenzia per bloccare ricerche in mare»

Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, bloccare ricerche in mare»

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
In una zona di campagna
Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 

nel salento

Salvini contestato a Martano
E lui fa selfie con immigrato

Matteo Salvini

MARTANO (LECCE) - Una quarantina di persone ha atteso con striscioni di protesta e fischi Matteo Salvini a Martano dove il leader della Lega è impegnato in alcuni incontri elettorali. I manifestanti - tra cui secondo le forze dell’ordine, ci sarebbero numerosi attivisti No Tap - hanno tentato di ostruire l’ingresso ai numerosi partecipanti in arrivo nell’azienda agricola «Alea» dove Salvini sta incontrando una delegazione di agricoltori. I manifestanti sono stati allontanati da un cordone di agenti in tenuta anti sommossa.

«Non vedo l’ora che l'Italia torni ad essere un Paese normale dove gli uomini delle forze dell’ordine non siano costrette a tenere a bada 30 sfigati che non hanno altro di meglio da fare alle 3 del pomeriggio perché non hanno da lavorare evidentemente», ha commentato il leader della Lega a proposito delle contestazioni che lo hanno accolto a Martano. «In un Paese normale - ha detto ancora - gli uomini delle forze dell’ordine dovrebbero essere in giro a beccare in Salento un pò di clandestini che poi noi mettiamo su un aereo e rispediamo a casa loro».
Su uno degli striscioni esposti dai manifestanti che sono stati allontanati dalla polizia c'era scritto: «Più terroni, più immigrati, meno leghisti».

Nel corso di una manifestazione elettorale a Martano, mentre era sul palco insieme ad alcuni candidati locali della Lega, Salvini si è fatto un selfie con un giovane immigrato di colore. Si tratta di un lavoratore agricolo impiegato nella azienda «Alea» di proprietà di Alessandro Coricciati, segretario cittadino della Lega a Martano, il cui circolo ieri è stato oggetto di un atto vandalico

Intanto, il coordinatore regionale della Lega-Salvini premier Puglia, Rossano Sasso, commentando in una nota l’incontro pubblico tenuto da Matteo Selvini a Martano, nel comune leccese dove ieri la sede del comitato elettorale della Lega è stata colpita da vandali che hanno utilizzato vernice di colore rosso, sporcando la vetrata d’ingresso, precisa che «Un migliaio di persone entusiaste a dispetto degli immancabili 30 antagonisti ha accolto il leader della lega Matteo Salvini nel corso della sua tappa nel Salento, a Martano. E' stato un bagno di folla - commenta Sasso - con centinaia di agricoltori, di imprenditori balneari e di tanti cittadini venuti ad acclamare Salvini, che ci hanno regalato tanto entusiasmo e l’energia giusta per proseguire la campagna elettorale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400