Sabato 20 Luglio 2019 | 14:08

NEWS DALLA SEZIONE

Giallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 
Dalla polizia
Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

 
nel tarantino
Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

 
Al centro grandi ustionati
Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

 
Le aggressioni al San Paolo
Bardi, ordinavano cena online e rapinavano fattorini: arrestato un neo-18enne

Bari, ordinavano la cena e rapinavano i fattorini: arrestato neo-18enne

 
Bottino di 30mila euro
Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

 
Credito
Banca Popolare di Bari, da Trani archiviazione per due denunce

Banca Popolare di Bari, da Trani archiviazione per due denunce

 
Calcio
Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

 
Il caso
Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

 
Al rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

Calcio LecceGiallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 
TarantoDalla polizia
Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

 
Potenzaeconomia
Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

 
Barial quartiere Libertà
Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

 
BrindisiDal 1 settembre
Ostuni dice stop alla plastica nei locali

Ostuni dice stop alla plastica nei locali

 
Foggianel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Il delitto

Boss foggiano ucciso in Olanda
Tre persone arrestate dalla Polizia

Vittima il 44enne di Manfredonia, Saverio Tucci: fu coinvolto nel primo processo alla mafia garganica (patteggiò 5 anni e 6 mesi)

Foggiano ucciso in OlandaPreso l'assassino: ha confessato

NICOLA PEPE

Un italiano, Saverio Tucci, di 44 anni, pregiudicato di Manfredonia, e noto con il soprannome di «Faccia d'Angelo», è stato ucciso ieri sera in Olanda, ad Amsterdam, in circostanze non ancora chiare. Lo si è appreso dai carabinieri di Foggia: secondo le prime informazioni il presunto responsabile dell’omicidio sarebbe stato catturato ed avrebbe confessato il delitto. Sul delitto non trapelano molti particolari: secondo il De Telegrafa (il giornale olandese riprende la notizia rimbalzata dai media italiani) la polizia conferma che una persona è stata trovata morta ad Amsterdam ovest e che tre persone sono state arrestate in attesa di comparire davanti al giudice entro questa settimana.

Tucci, da sempre considerato vicino al clan Libergolis, è anche ritenuto un acerrimo nemico dei Romito, famiglia vittima della strage (quattro morti ammazzati)  avvenuta a San Marco in Lamis il 9 agosto scorso, poco più di due mesi fa: in quella circostanza, ricordiamo, furono uccisi il boss Mario Luciano Romito, di 50 anni, di Manfredonia, suo cognato e due contadini innocenti eliminati perché testimoni scomodi dell'agguato. Se la sua morta sia o no ricollegabile al fatto di sangue, è troppo presto per dirlo.

Tucci fu coinvolto nel primo maxiprocesso alla mafia garganica, quello denominato Iscaro Sabuto, che si concluse, per lui, a febbraio del 2008, con il patteggiamento in appello di una pena pari a 5 anni e 6 mesi (8 anni per traffico di droga, riciclaggio, 6 episodi di spaccio, riciclaggio denaro; assoluzione da mafia e altri 5 episodi di spaccio). Arrestato a seguito della sentenza definitiva, fu subito rimesso in libertà.

Alcuni anni fa, esattamente il 14 agosto del 2012, l'uomo sfuggì a un agguato a Manfredonia, tesogli in via Galilei, nel tratto che fa angolo con via dei Veneziani, di fronte a una scuola che in quel momento era chiusa. Impegnato come operaio a svolgere lavori di tinteggiatura e ristrutturazione di uno stabile, una persona a bordo di una vettura gli sparò contro colpi di fucile, probabilmente calibro 12. Tucci, scampato in passato ad altri attentati, riuscì a trovare rifugio in un portone.

All'uomo furono anche confiscati furono anche confiscati beni immobili a Foggia e Orta Nova per un valore che sfiorava i 500mila euro, tra cui 2 locali commerciali nel capoluogo in via Arpi, un appartamento a Orta Nova occupato da sua madre e intestato a uno dei suoi figli, una moto Ducati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie