Giovedì 21 Marzo 2019 | 04:15

NEWS DALLA SEZIONE

Preso nel Bresciano
Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

 
Il caso
Puglia, le liste d'attesa infiammanoil Consiglio. Passa la «linea» stataleMedici verso sciopero intramoenia

Puglia, le liste d'attesa infiammano
il Consiglio. Passa la «linea» statale
Medici verso sciopero intramoenia

 
Il fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
Le dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Gratuito patrocinio
Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

 
Nel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
A taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
Il 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
Nel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
Di Lucera
Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

il caso a latiano

In casa due fucili
del marito morto
Arrestata vedova

fucili da caccia

LATIANO - I fucili erano del marito, che è morto nel 1995, ventidue anni fa, e lei non ne aveva mai regolarizzato la presa di possesso dopo il trapasso del coniuge. Nei giorni scorsi una pensionata latianese di 75 anni ha ricevuto la visita dei carabinieri della locale stazione. I militari dell’Arma hanno trovato all’interno dell’abitazione della donna due fucili da caccia (un Benelli calibro 12 e un Armitalia sovrapposto calibro 20). Si tratta di armi che erano state del marito della pensionata. In casi come questi la legge è chiara (e non ammette ignoranza): il passaggio di proprietà delle armi va tempestivamente comunicato all’autorità di pubblica sicurezza. Nonostante siano trascorsi ventidue anni dal decesso del marito, la pensionata latianese questa comunicazione non l’aveva mai fatta. Questo gli è costato l’arresto – il Codice in simili frangenti prevede che l’arresto è obbligatorio – in flagranza di reato per illecita detenzione di armi comuni da sparo. I fucili sono stati posti sotto sequestro e presi in consegna dai carabinieri.

La pensionata è stata “graziata” dal magistrato che l’altro ieri era di turno in Procura a Brindisi. Dopo che è stato informato del rinvenimento delle armi dai carabinieri e dell’arresto della 75enne, il pm ha disposto che la donna, una volta che i militari dell’Arma avessero completato la redazione dei verbali di rito in questi frangenti, fosse immediatamente rimessa in libertà.

I controlli in materia di armi – fanno sapere i CC – sono finalizzati a scongiurare rischi in cui possono incorrere persone che non hanno competenze nell’uso e maneggio di pistole e fucili. [m. mong.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400