Martedì 17 Settembre 2019 | 13:06

NEWS DALLA SEZIONE

Serie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
Ambiente
Polignano, in stallo il progetto del resort a Costa Ripagnola

Polignano, in stallo il progetto del resort a Costa Ripagnola

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Nella notte
Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

 
Verso il 2020
Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

 
L'inchiesta
Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

 
L'inchiesta
Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

 
Incastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 
Serie A
Calcio, Torino - Lecce:

Calcio, Torino - Lecce: affondo dei giallorossi, battono il Toro 2-1

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaSerie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
BatArrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
BariLa ricerca
Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

 
MateraUna settimana di eventi
Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
PotenzaA Londra
Birra lucana bissa titolo campione del mondo

Birra lucana bissa titolo campione del mondo

 
BrindisiIncastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 

i più letti

ambiente

Palese su discarica Burgesi
«Il Governo finanzi la bonifica»

discarica Burgesi a Ugento

Discarica Burgesi a Ugento (foto Rocco Toma)

BARI - Il governo deve finanziare subito la bonifica della dismessa discarica Burgesi di Ugento (Lecce) per tutelare la salute dei cittadini, in attesa che si chiarisca se ci sono responsabilità per il presunto 'tombamento' di circa 600 fusti contenenti rifiuti tossici. E’ quanto chiede in una interrogazione urgente al governo Rocco Palese (Conservatori e Riformisti), vice presidente della commissione Bilancio della Camera.
Sulla vicenda la procura della Repubblica di Lecce, indagando su un presunto traffico di sostanze pericolose, ha chiesto l'archiviazione dell’inchiesta per prescrizione dei reati (risalirebbero agli anni '90), ma nello stesso tempo ha sollecitato i Comuni di Ugento e Acquarica del Capo, limitrofo al primo, ad avviare la bonifica dei siti inquinati. All’epoca la discarica era gestita dalla Monteco, che era autorizzata a conferirvi solo rifiuti solidi urbani.

«Non possiamo aspettare i tempi della politica - sostiene Palese - e della lentocrazia italiana. Il governo nazionale adempia subito a quanto chiesto anche dalla Procura di Lecce, finanziando nell’immediato un piano di bonifica del territorio di Ugento, Presicce, Acquarica, nel cui sottosuolo sono stati smaltiti abusivamente per anni rifiuti industriali altamente tossici e forse anche cancerogeni. Poi si penserà a capire chi è responsabile e, casomai, lo Stato si farà risarcire». Palese chiede dunque che «nell’immediato, il ministero dell’Ambiente e tutto il governo agiscano in emergenza con una ordinanza che programmi e finanzi la bonifica urgente. Ne va della vita e della salute dei cittadini del Basso Salento che, peraltro, negli ultimi anni si sono ammalati più di altri pugliesi di neoplasie e patologie tiroidee, forse proprio a causa della presenza di policlorobifenili sotto i propri piedi».
Palese conclude affermando che non sarà consentito che «alla lodevole e celere inchiesta della Procura di Lecce, grazie alla quale possono essere salvate vite umane, si risponda con il solito decennale rimpallo di responsabilità da parte delle istituzioni, né con inutili passerelle da parte di chi ha già tutti gli strumenti per decidere, programmare, finanziare una bonifica urgente del sottosuolo, sulla base delle risultanze delle inchieste e delle analisi commissionate dalla magistratura». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie