Mercoledì 28 Settembre 2022 | 19:04

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Secondo i media

Marò, dopo smacco NSG
India si consola con MTCR

Marò, dopo smacco NSG India si consola con MTCR

26 Giugno 2016

NEW DELHI - L’India entrerà con tutta probabilità domani a far parte del Missile Technology Control Regime (MTCR) che per il premier indiano Narendra Modi rappresenta una sorta di premio di consolazione dopo lo smacco subito a Seoul per la mancata adesione al Nuclear Suppliers Group (NSG), dovuto essenzialmente ad una opposizione della Cina. Lo scrive oggi il quotidiano The Sunday Express.

Da un anno il governo indiano ha accelerato le procedure per entrare, oltre che nel MTCR e nel NSG, anche nell’Australia Group e nel Wassenaar Arrangement, che si occupano del controllo delle esportazioni di materiali strategici.

Nell’apertura della sua edizione odierna il giornale sostiene di avere appreso che il 'numero duè del ministero degi Esteri S. Jaishankar, parteciperà, verosimilmente domani, ad una cerimonia in presenza della 'troikà del MTCR (Francia, Olanda e Lussemburgo) in cui firmerà gli strumenti di adesione dell’India a questo organismo.

The Sunday Express ricorda che New Delhi aveva già presentato per due volte nel 2015 una richiesta di adesione (che deve essere accolta all’unanimità dei membri), ma che l’Italia aveva manifestato una opposizione, legata alla crisi riguardante i Fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Con il rientro, sia pure sottoposto a condizioni, dei due in Patria, conclude il giornale, ogni ostacolo per l’India è stato rimosso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725