Domenica 09 Agosto 2020 | 14:01

NEWS DALLA SEZIONE

politica pugliese
«Che errore la linea da duri e puri pronto al dialogo con Emiliano»

Lattanzio lascia il M5S: «Che errore la linea da duri e puri, pronto al dialogo con Emiliano»

 
Elezioni
«Non voterò per Emiliano lui vuole solo yes-man»

Puglia, Liviano non si ricandida: «Non voterò per Emiliano, lui vuole solo yes-man»

 
L'inchiesta
Taranto, lesioni colpose,. Indagati 10 medici

Taranto, perde una gamba dopo il ricovero: indagati 10 medici per lesioni colpose

 
L'intervista
«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

 
Estate
Lecce, a Ferragosto ondata di turisti: si va verso il «tutto esaurito»

Salento, a Ferragosto ondata di turisti soprattutto italiani: si va verso il sold out

 
La storia
Dal Lussemburgo a Monopoli il caso dei sei positivi fantasma

Covid-19, dal Lussemburgo a Monopoli il caso dei sei positivi «fantasma»

 
Coronavirus
Policlinico Bari, donna incinta trovata positiva al Covid in fase triage

Policlinico Bari, donna incinta trovata positiva al Covid in fase triage

 
Il commento
Cgil Puglia, Gesmundo: «Decreto agosto difende lavoratori più deboli»

Cgil Puglia, Gesmundo: «Decreto agosto difende lavoratori più deboli»

 
l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
l'iniziativa
Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

 
Dati nazionali
Coronavirus in Italia, sale curva contagio (+347) e 13 decessi in 24 h: due sole regioni covid free

Coronavirus in Italia, sale curva contagio (+347) e 13 decessi in 24 h: due sole regioni covid free

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, la tenente sotto accusa per il balletto al giuramento dei sottufficiali della Marina

Taranto, balletto per TikTok al giuramento dei sottufficiali della Marina: tenente sotto accusa

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
LecceIl fatto
Ugento, colto da un improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

Ugento, colto da improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

 
Baril'Incidente
Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
FoggiaSanità
Foggia, l’Asl porta l'ospedale a domicilio

Foggia, la Asl porta l'ospedale a domicilio per chi non può muoversi

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

rapporto save the children

Scuola in Basilicata: prima
per l'offerta, scarsi i servizi

La regione prima in Italia per scuole che offrono il tempo pieno (non presente in Basilicata nel 49% delle primarie e nel 41% delle secondarie di primo grado,)

Scuola: docente candidata«Nobel», insegno giocando

La Basilicata è l’unica regione del Sud a figurare tra le «virtuose», al sesto posto della classifica (su otto fasce che raggruppano le regioni italiane) di Save the Children sulla povertà educativa. E’ quanto emerge dal rapporto inedito «Liberare i bambini dalla povertà educativa: a che punto siamo?», e il relativo indice di povertà educativa (Ipe) regionale, presentato oggi a Roma in occasione della Conferenza di rilancio della Campagna «Illuminiamo il Futuro».
In un comunicato è specificato che «nonostante la sua posizione in classifica che la colloca tra le regioni più virtuose, in Basilicata è scarsa l’offerta di servizi all’infanzia (con una percentuale del 7%, minore della media nazionale che si attesta al 13%) e seriamente insufficiente l'offerta di mense scolastiche (disponibili solo per il 51% degli alunni in Basilicata, contro la media nazionale del 52%). La regione, però, risulta la prima in Italia per scuole che offrono il tempo pieno (non presente in Basilicata nel 49% delle primarie e nel 41% delle secondarie di primo grado, dato che a livello nazionale si alza rispettivamente al 68% e 80%). La metà degli studenti in Basilicata (51%) frequenta scuole dotate di infrastrutture insufficienti a garantire l’approfondimento. Ne risentono per primi i risultati ottenuti dai ragazzi: quasi il 21% dei quindicenni non raggiunge la soglia minima di competenze in lettura e il 31% in matematica (sono rispettivamente il 20% e il 25% a livello nazionale), con un tasso di dispersione scolastica del 12% (che però è minore della media italiana del 15% ), che si avvicina alla soglia massima del 10% fissata dall’Unione Europea nel 2020, ma ancora lontano dall’obiettivo del 5% per il 2030».
In Basilicata «solo il 7% dei bambini tra gli 0 e i 2 anni - è scritto nella nota - riesce ad andare al nido o usufruisce di servizi integrativi, ma è la regione con il maggior numero di scuole ad offrire l’opportunità del tempo pieno, la metà delle classi (51%) alle primarie. Quasi la metà degli alunni (49%) non ha a disposizione le mense scolastiche. Su questo tema è però necessario segnalare che sono molti i comuni che non garantiscono la continuità del servizio ai non abbienti e limitano le esenzioni o le riduzioni del costo ai soli residenti, colpendo le fasce più esposte della popolazione».
Situazione «non positiva anche per quanto riguarda le strutture scolastiche: il grave ritardo dell’indagine sull'anagrafe scolastica non permette di avere un panorama dettagliato delle condizioni generali dei luoghi di apprendimento, ma secondo le indagini Pisa-Ocse, il 51% degli adolescenti in Basilicata frequenta scuole dotate di infrastrutture insufficienti a garantire l’apprendimento» e il 31% delle aule non è ancora dotato di connessione internet veloce. Restano ancora molto limitati i programmi didattici volti a favorire l’acquisizione di competenze digitali da parte dei minori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie