Venerdì 14 Maggio 2021 | 08:50

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Barese
Carbonara, 46enne ucciso e abbandonato in un casolare: arrestato presunto omicida

Carbonara, 46enne ucciso e abbandonato in un casolare: arrestato presunto killer

 
Il caso
Sdegno a Foggia, rubano tandem dell’Unione Ciechi e Ipovedenti: «Così ci tolgono la libertà»

Sdegno a Foggia, rubano tandem dell’Unione Ciechi e Ipovedenti: «Così ci tolgono la libertà»

 
Occupazione
Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

 
Emergenza migranti
Santa Maria di Leuca, intercettata un’imbarcazione con a bordo un gruppo 13 migranti

Santa Maria di Leuca, intercettata un’imbarcazione con a bordo un gruppo di 13 migranti

 
Lotta al virus
Vaccinazioni in Puglia: utilizzato il 91% delle dosi ricevute

Vaccinazioni in Puglia: utilizzato il 91% delle dosi ricevute

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 8.085 nuovi casi e 201 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 8.085 nuovi casi e 201 morti nelle ultime 24 ore

 
Sicurezza stradale
Foggia, tre incidenti stradali nel pomeriggio

Foggia, tre incidenti stradali nel pomeriggio

 
Il caso
Bari, detenzione di arsenale da guerra: nuovo arresto per ex gip De Benedictis

Bari, detenzione di arsenale da guerra: nuovo arresto per ex gip De Benedictis. Sparò col mitra dal balcone di casa

 
La competizione
Bari, il velista Giuseppe D’Amato terzo all'Interzonale Sud di e-sailing «Mille per una vela»

Bari, il velista Giuseppe D’Amato terzo all'Interzonale Sud di e-sailing «Mille per una vela»

 
Lutto
Bari, addio a Lillino D'Erasmo storico dirigente Msi-An

Bari, addio a Lillino D'Erasmo storico dirigente Msi-An

 
Ambiente
Depuratore di Porto Cesareo, per ora nessuno scarico in battigia

Depuratore di Porto Cesareo, per ora nessuno scarico in battigia

 

Il Biancorosso

Verso il derby
Bari, si punta a ritrovare tra i disponibili il difensore esterno Celiento

Bari, si punta a ritrovare tra i disponibili il difensore esterno Celiento

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNel Barese
Carbonara, 46enne ucciso e abbandonato in un casolare: arrestato presunto omicida

Carbonara, 46enne ucciso e abbandonato in un casolare: arrestato presunto killer

 
FoggiaIl caso
Sdegno a Foggia, rubano tandem dell’Unione Ciechi e Ipovedenti: «Così ci tolgono la libertà»

Sdegno a Foggia, rubano tandem dell’Unione Ciechi e Ipovedenti: «Così ci tolgono la libertà»

 
PotenzaOccupazione
Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

 
HomeEmergenza migranti
Santa Maria di Leuca, intercettata un’imbarcazione con a bordo un gruppo 13 migranti

Santa Maria di Leuca, intercettata un’imbarcazione con a bordo un gruppo di 13 migranti

 
BatLa curiosità
Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

 
MateraLa novità
Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

 
TarantoSicurezza sul lavoro
Taranto, fuga di gas questa mattina nell’area Altiforni dell'ex Ilva

Taranto, fuga di gas questa mattina nell’area Altiforni dell'ex Ilva

 
BrindisiCarabinieri
Francavilla, le molestie corrono sul filo del telefono

Francavilla, le molestie corrono sul filo del telefono

 

i più letti

Femminicidio

Massafra, trovato morto il 61enne killer di moglie e suocera

L'uomo si è suicidato: i carabinieri hanno trovato il cadavere

ambulanza 118 notte

Si è ucciso, impiccandosi a un albero di ulivo con un cavo di acciaio, il 61enne Antonio Granata che ieri pomeriggio a Massafra (Taranto) ha ucciso moglie e suocera colpendole al volto e alla gola con un coltello o un arnese da lavoro.
A ritrovare il cadavere, questa mattina nelle campagne di Palagiano, nel Tarantino, sono stati i carabinieri.

A quanto si apprende, l’uomo si è tolto la vita vicino a un terreno di famiglia.
Il 61enne ieri ha ucciso sua moglie e sua suocera, Carolina Bruno di 65 anni e Lorenza Addolorata Carano di 91,al culmine di una violenta lite nella loro abitazione.
Secondo le prime indagini, alla base delle discussioni in famiglia c'era una questione di debiti di alcuni parenti.

Prima di impiccarsi avrebbe tentato il suicidio lanciandosi in un pozzo vicino al luogo del ritrovamento del cadavere.
Nei pressi del luogo del rinvenimento, i militari hanno anche individuato la Seat Ibiza dell’omicida e i suoi indumenti, intrisi d’acqua, segno che aveva già tentato di togliersi la vita in un altro modo. Il ritrovamento è avvenuto al termine di una vasta e ininterrotta battuta di ricerca condotta anche attraverso l’osservazione aerea di un velivolo dell’Elinucleo di Bari.
Sul posto sono intervenuti il pm Marco Colascilla Narducci, il medico legale, i militari della sezione investigazioni scientifiche.

IERI SERA LA TRAGEDIA - Due donne sono state trovate morte in una pozza di sangue, all'interno di un appartamento in via Da Vinci, nel rione S.Francesco, nella zona nord di Massafra nel Tarantino. Secondo quanto si apprende dalle forze dell'ordine, è caccia ad Antonio Granata, di 61 anni, marito di una delle due vittime, Carolina Bruno, moglie e suocera del presunto killer rispettivamente di 66 anni e Lorenza Addolorata Carano, di 92 anni. Le due sarebbero state accoltellate dopo un acceso diverbio.

L'uomo pare che le abbia colpite a morte con dei fendenti alla gola, per poi fuggire via fino a far perdere le proprie tracce a bordo della sua auto. A dare l’allarme sarebbe stato proprio il marito e genero delle due vittime, che poi - secondo alcune testimonianze - avrebbe tentato di compiere gesti autolesionistici prima di allontanarsi.

Sul luogo del duplice omicidio sono intervenuti il pm di turno della Procura di Taranto, Marco Colascilla Narducci, e il comandante provinciale dei carabinieri Luca Steffensen assieme ai carabinieri della locale Compagnia e del comando provinciale di Taranto accorsi per chiarire la dinamica del duplice femminicidio. 

Ha probabilmente usato un arnese da lavoro il 61enne, attualmente ricercato dai carabinieri, che questo pomeriggio ha ucciso la moglie di 65 anni e la suocera di 91 in un appartamento di via Leonardo Da Vinci, nel rione San Francesco di Massafra (Taranto). A quanto si apprende il ricercato si occupa di potature di alberi e piante e non ha precedenti penali.

I carabinieri del Reparto investigazioni scientifiche stanno compiendo i rilievi e cercando di ricostruire la dinamica del duplice omicidio. Il sindaco di Massafra, Fabrizio Quarto, che ha appreso la notizia dagli agenti della Polizia Locale, parla di «immane tragedia che ha colpito la comunità».

LA TESTIMONIANZA DEI VICINI- «Una tragedia inspiegabile», dicono i vicini accorsi sul luogo della tragedia. Ecco la loro testimonianza. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie