Domenica 25 Ottobre 2020 | 02:28

NEWS DALLA SEZIONE

tragedia
Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

 
Serie C
Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 alle 20

Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 alle 20

 
Dati nazionali
Coronavirus, in Italia sfiorati i 20mila nuovi positivi e aumentano le vittime (+151) e i ricoveri in terapia intensiva

Coronavirus, in Italia sfiorati i 20mila nuovi positivi: cresce numero vittime (+151) e ricoveri in terapia intensiva

 
La bozza
Covid, bozza nuovo Dpcm: stop a bar, ristoranti, pub dalle 18. Fino a mezzanotte solo asporto

Covid, nuovo Dpcm: stop a bar, ristoranti, pub dalle 18. Chiuse palestre, limitate uscite da Comune. A casa niente estranei

 
l'appello
Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

 
Il bollettino
Covid, Puglia ormai nel picco: altri 621 casi in 24 ore. E 10 morti (6 nel Barese). Allarme posti letto: troppi ricoveri in poco tempo

Covid, Puglia nel picco: 631 casi, contagi al 12%. E 10 morti. Allarme posti letto. Richiamati medici pensionati.
Regione: stop ai ricoveri non urgenti

 
Serie B
Domani Cosenza-Lecce, Trinchera: «È a Pantaleo Corvino che mi sono ispirato»

Domani Cosenza-Lecce, Trinchera: «È a Corvino che mi sono ispirato»

 
Il bollettino
Covid in Basilicata, altri 69 positivi (16 pugliesi) su 1.214 test. Ci sono anche due morti

Covid in Basilicata, altri 69 positivi (17 pugliesi) su 1.214 test. Ci sono anche due morti

 
Nel Salento
Campi Salentina, lascia la moglie, martellate in testa dai due cognati: grave 36enne

Campi Salentina, lascia la moglie, martellate in testa dai due cognati: grave 36enne

 
L'indagine
Lecce, foto porno e istigazioni al suicidio su chat videogame per bambini: 5 denunce ( 3nella Bat e a Melfi)

Lecce, foto porno e istigazioni al suicidio su chat videogame per bambini: 5 denunce (3 nella Bat e a Melfi)

 
La decisione
Gravina, sindaco istituisce coprifuoco in alcune zone dalle 21 alle 21

Gravina, sindaco istituisce coprifuoco in alcune zone dalle 21 alle 2

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 alle 20

Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 alle 20

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisitragedia
Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

 
FoggiaTragedia sfiorata
Foggia, scontro tra autocarri su via Napoli, uno si ribalta: solo feriti

Foggia, scontro tra autocarri su via Napoli, uno si ribalta: solo feriti

 
Lecceambiente
Una speranza verde nel futuro del Salento: piantumati noci, cotogni, fichi, melograni vicino agli ulivi disseccati

Una speranza verde nel futuro del Salento: piantumati noci, cotogni, fichi, melograni vicino agli ulivi disseccati

 
Barila decisione
Casamassima, troppi assembramenti in centro commerciale: il sindaco prevede ingressi contingentati

Casamassima, troppi assembramenti in centro commerciale: previsti ingressi contingentati

 
Homel'appello
Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

 
PotenzaIl bollettino
Covid in Basilicata, altri 69 positivi (16 pugliesi) su 1.214 test. Ci sono anche due morti

Covid in Basilicata, altri 69 positivi (17 pugliesi) su 1.214 test. Ci sono anche due morti

 
TarantoBlitz della Polizia
Taranto, bazar dello spacco in Mar Piccolo: arrestato 18enne, aveva quasi un chilo di hahish

Taranto, bazar dello spacco in Mar Piccolo: arrestato 18enne, aveva quasi un chilo di hahish

 
MateraControlli dei CC
Calciano, positivo al Covid e in isolamento esce di casa: denunciato 63enne

Calciano, positivo al Covid e in isolamento esce di casa: denunciato 63enne

 

i più letti

Difesa

F-35 atomici si addestrano negli Usa: atterreranno nel «nido» dei Matarrese

Le immagini del pentagono con le bombe B-61. I costruttori baresi iniziano i lavori, a Brescia, a settembre

F-35 atomici si addestrano negli Usa. Atterreranno nel «nido» dei Matarrese

Brusca impennata del programma F-35, il cacciabombardiere “stealth” (invisibile ai radar) in corso di acquisizione per Aeronautica e Marina militare, pochi giorni prima della pubblicazione – sulla “Gazzetta” - della notizia del maxi appalto aggiudicato alla ditta Matarrese di Bari per costruire il nuovo “nido” dedicato a questi jet di ultima generazione, a Ghedi (Brescia), dove sostituiranno i vecchi Tornado nei Gruppi volo, con capacità di armamento nucleare. Capacità dettata dal patto con la Nato di fornire velivoli in grado di caricare e sganciare le B-61, le bombe atomiche (forse 40) presenti nella base aerea italiana in un deposito sotto il controllo esclusivo dell’Usaf, l’Aviazione militare statunitense.

Ordine da 368 milioni di dollari. Mentre il Pentagono pochi giorni fa ha confermato il programma di sviluppo del F-35 “nucleare” diffondendo le foto dei primi test balistici effettuati con B-61 inerti sganciate da F-35 americani in California, a inizio giugno il Governo italiano ha acquistato altri sei F-35 dalla Lockheed Martin con un ordine da 368 milioni di dollari. Un impegno di spesa confermato nonostante l’opposizione di esponenti del M5S (50 senatori) che intendevano sospendere il programma di acquisti per stornare fondi pubblici a favore dell’emergenza Coronavirus. Nessuno stop, ha deciso il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, con l’appoggio compatto di Pd e Italia Viva.

La contesa  Aeronautica - Marina. Dei 6 nuovi F-35, 5 sono a decollo e atterraggio convenzionale (versione A) e un ultimo a decollo e atterraggio corto o verticale (versione B). Si prevede che la consegna si concluda entro giugno 2023. Al momento le nostre forze armate dispongono di 15 F-35, 12 “A” e 3 “B“, ed è in corso la contesa per l’assegnazione dei velivoli “B” fra Aeronautica e Marina militare.

L’Arma Azzurra al momento ha equipaggiato con gli F-35 solo il 32° Stormo di Amendola, la base aerea alle porte di Foggia, che in queste settimane sta assicurando il “turno di guardia” della Nato sullo spazio aereo dell’Islanda, con base a Keflavik.
Ma un altro aeroporto, Grottaglie, e la portaerei “Cavour”, reduce nei giorni scorsi da importanti lavori di riammodernamento nella base navale di Taranto, aspettano gli F-35B della Marina militare, per mandare definitivamente in pensione gli Av-8 Harrier. La “Cavour”, ammiraglia della flotta italiana, in questi giorni è impiegata in esercitazioni con il resto della flotta, ma nel secondo semestre di quest’anno dovrà attraversare l’Atlantico per raggiungere, negli Stati Uniti, la qualificazione tecnico-militare per poter imbarcare e far decollare e appontare i “suoi” F-35B e quelli delle forze alleate.

Il rilancio del programma a livello nazionale prevede anche la ripresa delle attività di assemblaggio nelle officine della base aerea di Cameri (in provincia di Novara), gestite dalla “Leonardo”, l’industria per l’aerospazio e la sicurezza “costola” di Finmeccanica.

L’asse Bari – Brescia. Torniamo ora all’asse Bari – Brescia. Salvo imprevisti, i cantieri della “Matarrese” di Bari, di cui è direttore tecnico l’ing. Salvatore Matarrese, dovrebbero iniziare i lavori a Ghedi il 10 settembre prossimo.
Ma la strada per gli F-35 “nucleari” è tutt’altro che in discesa, sia sotto il profilo dei costi, in costante incremento, sia dal punto di vista tecnico. Per utilizzare le nuove B61 (B61/12) i nuovi F-35 (gli esemplari che stanno per uscire dalle linee di produzione appartengono al “blocco 4”) dovranno essere sottoposti ad importanti aggiornamenti tecnologici (tra software e altro) che al momento hanno fatto prevedere un incremento di costi pari a un miliardo e mezzo di dollari in un solo anno. E sempre il lotto più recente degli F-35 risulta, secondo fonti indipendenti statunitensi, “sofferente” di centinaia di difetti di progettazione, oltre al fatto che in questi giorni i tecnici dell’Usaf hanno lamentato la consegna di pezzi difettati.

Il «nodo» tedesco. A causa di questi problemi e dei prevedibili ritardi per la sostituzione dei Tornado, in Germania il governo tedesco aveva ipotizzato una sostituzione temporanea dei propri bombardieri “nucleari” per la base di Büchel (a sud di Bonn) con gli F-18 “di seconda mano” dalla Marina Usa, ma le recenti tensioni politiche fra lady Angela Merkel e il presidente Donald Trump pare abbiano quanto meno congelato se non annullato l’accordo.

Per quanto riguarda l’Italia, l’F-35 “nucleare” pare non vedrà la luce prima del 2024 se non oltre.

Ammesso quindi, infine, che non vi siano ulteriori problemi e intoppi, per i “nostri” 90 F-35, convenzionali o a capacità nucleare che siano, i contribuenti italiani alla fine del programma di acquisizione avranno speso in totale circa 14 miliardi di euro, al netto non solo dell’emergenza Coronavirus ma anche dei problemi e delle polemiche circa un programma militare che si sarà rivelato come il più costoso della nostra storia. E questo senza contare l’opposizione alla capacità nucleare dei nostri piloti e dei nostri mezzi contestata dalle associazioni pacifiste quale “Peacelink” di Taranto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie