Lunedì 18 Novembre 2019 | 00:24

NEWS DALLA SEZIONE

La protesta
Mittal, a Taranto sindacati sul piede di guerra: nessuno spegnerà la fabbrica

Mittal, a Taranto sindacati sul piede di guerra: nessuno spegnerà la fabbrica
Voci su blocco uscita dei camion

 
serie c
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. Rivedi la diretta

 
maltempo
Bari, allo Stadio San Nicola il vento fa volare via un altro «petalo»

Bari, allo Stadio San Nicola il vento fa volare via un altro «petalo»

 
In Salento
Scorrano, ruba in chiesa dalla cassetta delle offerte e urina sull'altare: caccia al ladro

Scorrano, ruba in chiesa dalla cassetta delle offerte e urina sull'altare: caccia al ladro

 
dai carabinieri
Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

 
trasporti
Treno Napoli-Bari, stop al tunnel sotto l'Irpinia

Treno Napoli-Bari, stop al tunnel sotto l'Irpinia, bocciato dal Ministero

 
l'episodio
Foggia, in 5 picchiano consigliere comunale: aveva rimproverato cittadino

Foggia, in 5 picchiano consigliere comunale: aveva rimproverato cittadino

 
serie a
Lecce, Mancosu pronto per il «suo» Cagliari

Lecce, capitan Mancosu pronto per il «suo» Cagliari

 
fermato a bari        
Bari, a folle velocità sul lungomare ha un tasso alcolemico 3 volte più alto del consentito: denunciato

A folle velocità sul lungomare, ha un tasso alcolemico 3 volte più alto del consentito: denunciato

 
il siderurgico
Mittal, indaga anche Taranto, scontro M5S e Pd sullo scudo. Lunedì consiglio fabbrica

Mittal, indaga anche Taranto, scontro M5S e Pd su scudo.
In agitazione aziende indotto

 
nel Salento
Veglie, entra in tabaccheria con pistola e scappa con 3mila euro

Veglie, entra in tabaccheria con pistola e scappa con 3mila euro

 

Il Biancorosso

serie c
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa protesta
Mittal, a Taranto sindacati sul piede di guerra: nessuno spegnerà la fabbrica

Mittal, a Taranto sindacati sul piede di guerra: nessuno spegnerà la fabbrica
Voci su blocco uscita dei camion

 
Leccemusica
«Bases», a Lecce la presentazione dell'album del sassofonista Giovanni Chirico

«Bases», a Lecce la presentazione dell'album del sassofonista Giovanni Chirico

 
Barila storia
Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

 
Materail personaggio
Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

 
Foggiadai carabinieri
Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

 
Brindisiin via Longobardo
Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

 
Batnel nordbarese
Canosa, nuova discarica in Contrada Tufarelle, appello all'Arpa Puglia: «Decidano solo i tecnici»

Canosa, nuova discarica in Contrada Tufarelle, appello all'Arpa Puglia: «Decidano solo i tecnici»

 
Potenzail personaggio
Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

 

i più letti

La polemica

Scintille Emiliano-renziani. Governatore: «Aiutano Lega?». Rosato (Iv): «Emiliano ricordato perchè voleva chiudere Ilva»

Mentre il governatore attacca dopo le dichiarazioni dei renziani, nuova stoccata da Iv che punta l'ìndice contro il comportamento del Governatore sul caso siderurgico

Emiliano e Renzi

Guerra tra Emiliano e renziani

«Ripeto, nulla di personale con Michele Emiliano. Ma i governatori si giudicano dalle cose che hanno fatto. E Michele Emiliano verrà ricordato per quello che ha lavorato per chiudere l’Ilva senza fare quello che andava fatto per la città di Taranto, per aver rifiutato un approccio scientifico con cui fermare la xilella, per la battaglia assurda contro il TAP. Purtroppo questo e tanto altro servono solo a Salvini». Lo dichiara il coordinatore di Italia Viva Ettore Rosato.

----

«Italia Viva si deve dare una regolata, se vuole stare dentro il campo progressista noi siamo pronti ad accoglierli. Se invece vuole aiutare la Lega a vincere le elezioni faccia pure, ma se ne accorgeranno tutti». Da Foggia Michele Emiliano replica indirettamente al renziano Ettore Rosato - coordinatore nazionale di Iv - che, sempre dal capoluogo dauno, aveva lanciato la suggestione di una «candidatura alternativa» a quella del governatore.

Una suggestione, appunto. Anche perché, andando a naso, l’unico nome spendibile per i renziani sarebbe quello del senatore salentino Dario Stefàno (Pd), la cui candidatura alle regionali era anche stata caldeggiata da un appello sottoscritto da oltre 5mila persone. E tuttavia è assai improbabile, se non impossibile, che Stefàno si imbarchi in una avventura del genere: una eventuale coalizione progressista alternativa a Emiliano dovrebbe incassare l’8% per far scattare i seggi. Un risultato nient’affatto sicuro che per di più, se raggiunto, avrebbe l’unico effetto di agevolare il centrodestra. «Far vincere la Lega», come accusa Emiliano. Dunque, è probabile che l’idea, spendibilissima in un incontro pubblico come quello foggiano, resti nell’iperuranio senza ricadute pratiche.

E allora, che faranno i renziani pugliesi? Al momento, Italia Viva è una formazione piuttosto fluida, ancora in attesa di decollare. In alcune Regioni, come la Toscana, è «pesante» e strutturata, in altre, come Puglia, è una sorta di fiume carsico che scorre sottotraccia. Qualcuno ha abbracciato la nuova causa con entusiasmo e convinzione, altri sono rimasti nel Pd (corrente Ascani), altri ancora danzano nel limbo in attesa di future evoluzioni. Ma sempre da renziani. Ad esempio, gli ex dem Nadia Caroppo e Ruggero Crudele hanno abbandonato la segreteria regionale del Partito democratico subito dopo il passaggio in Italia Viva. Al loro posto potrebbe subentrare Fabrizio Ferrante, membro dell’assemblea nazionale dei democrat, che renziano lo è di certo, ma ha preferito rimanere nel Pd per ragioni di opportunità istituzionale (è presidente del Consiglio comunale di Trani). Insomma, la confusione è tanta ed il futuro incerto.

Per il momento, non ci sono indicazioni di sorta per il popolo renziano, almeno sulle primarie del centrosinistra. Ognuno sarà libero di fare quel che vuole: andare o non andare, votare Emiliano, Amati o qualcun altro. Il problema, piuttosto, si porrà alle Regionali vere e proprie. Italia viva corre solo con la certezza di non fare una figuraccia. Dunque, ci sarà in Toscana, patria del leader Renzi. In Emilia-Romagna, invece, confluirà nelle liste del presidente uscente Stefano Bonaccini. E in Puglia? La questione resta aperta. Per tutte le competizioni del maggio 2020 il partito si riserva di decidere caso per caso e, soprattutto, valutando col bilancino i rapporti di forza in campo.

Anche il quadro nazionale non è da sottovalutare. Italia viva è data in crescita ma, proprio per questo, non bisogna «bruciare» il movimento con improvvise fughe in avanti. Parafrasando Moretti, in certe occasioni si è più notati se si decide di non esserci. Come Renzi nella foto di Narni. In Puglia si potrebbe fare un ragionamento del genere, ma è ancora troppo presto. Ogni decisione è rimandata all’inizio del nuovo anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie