Venerdì 24 Settembre 2021 | 18:14

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Le festività pasquali

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Tanti turisti nella Capitale europea della Cultura 2019

Natale, Matera è già nel 2019: boom di turisti tra i Sassi

MATERA - Per il lungo Ponte di Pasqua si registra il «tutto esaurito» a Matera, Capitale europea della Cultura 2019, con tanti turisti che alloggiano anche in altri centri della provincia e del comprensorio murgiano pugliese.
Un segnale continuo di presenze si era già segnalato nei giorni scorsi con le rappresentazioni e le mostre legate ai riti della Settimana Santa, soprattutto nei rioni Sassi e nel parco rupestre, luoghi che hanno ospitato produzioni di grandi film come «Il Vangelo Secondo Matteo» di Pier Paolo Pasolini e «The Passion» di Mel Gibson. E che dopo l’estate saranno il set di alcune sequenze del nuovo «007».

Forte è il richiamo di Matera 2019 sopratutto con la grande mostra, inaugurata in settimana a Palazzo Lanfranchi, sul "Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra '400 e '500». L’attenzione sulla Città dei Sassi, entrata ormai a pieno titolo tra le città italiane d’arte da visitare, è stata favorita anche da iniziative private avviate lo scorso anno. Tra queste va segnalata la mostra «La persistenza degli opposti», dedicata a Salvator Dalì, ospitata nelle chiese rupestri di San Nicola dei Greci e Madonna delle Virtù, con alcune sculture dislocate anche nel centro storico.
I turisti fanno inoltre la fila nei punti panoramici per un selfie o per visitare i luoghi dei sistemi di raccolta delle acque, come l’antico palombaro di piazza Vittorio Veneto. Altri luoghi molto frequentati sono quelli del sistema museale pubblico e privato come il Museo di scultura moderna (Musma), le chiese del Piano e il Duomo, le case museo delle civiltà contadina e il circuito delle Chiese rupestri tra i Sassi Caveoso e Barisano. Fuori porta, invece, gli escursionisti affollano il belvedere di Murgia Timone, e alcuni non mancano di raggiungere la Cripta del Peccato Originale nota come «La Cappella Sistina del rupestre».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie