Martedì 21 Settembre 2021 | 21:45

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Serie B

Galano si mette il Foggia sulle spalle: «Niente paura, siamo arrabbiati»

«Ritrovare il gol è stata una liberazione. Ora avanti così»

Segna e fa segnare: Galano racconta la sua nuova vita nel Foggia

Cristian Galano

FOGGIA - «Non c’è rassegnazione, né paura. Siamo arrabbiati per la posizione in classifica in cui ci troviamo: terz’ultimi, a rischio retrocessione. Togliamoci di dosso l’ansia, giochiamo come sappiamo, dimostriamo di essere forti e portiamo la nave in porto. È dura, ma mancano ancora 7 partite: può accadere di tutto. Possiamo farcela. Restare in B, quest’anno, vale per noi come vincere la Champions League». Cristian Galano scuote il Foggia in vista del rush finale. I rossoneri, che ieri hanno osservato il turno di riposo, sabato prossimo ospiteranno lo Spezia dell’ex Marino.
«Squadra forte, che punta ai playoff e gioca bene a calcio - riconosce l’attaccante foggiano -. Conosco mister Marino: l’ho avuto a Vicenza, quest’anno mi voleva con sé. A questo punto del torneo, dobbiamo concentrarci solo sulle nostre energie e qualità, e tirarle fuori: motivazioni, gioco, voglia di vincere, cattiveria agonistica. Ci servono almeno 4 vittorie per centrare la permanenza: cominciamo da sabato». Il 28enne fantasista ex Bari, sabato scorso al «Rigamonti», ha siglato la sua terza rete in questo campionato, tornando al gol dopo quasi sei mesi di digiuno: «Segnare - racconta - è stata una liberazione. Mi ha aiutato a ritrovare quella fiducia che avevo un po’ perso e che non avevo avvertito a pieno attorno a me. Ora il mio obiettivo è proseguire su questa strada, provare ad essere determinante nel finale di stagione. Purtroppo è stato un gol che non ha fruttato punti. Senza voler cercare alibi, comunque le decisioni arbitrali, a Brescia, ci hanno penalizzato, condizionando la partita».

Sabato, alle 15, test cruciale in casa, contro lo Spezia. «I tifosi ci stanno sostenendo ovunque, saranno in tanti anche nelle prossime partite ed ora sta a noi ripagarli, con le vittorie - conclude Galano -. Compattezza e unità di intenti: dobbiamo dare tutto, stringere i denti, giocare da Foggia, combattere fino alla fine».
Cattive notizie, nel frattempo, per Tonucci e Marcucci, infortunatisi nella settimana scorsa: gli esami strumentali dicono che Tonucci ha riportato una lesione di primo grado del bicipite femorale della coscia destra, Marcucci la frattura composta del quinto metatarso del piede destro. Stagione finita o quasi, per entrambi.
Intanto, il club rossonero lancia l’«Operazione sold out», con l’auspicio di riempiere lo stadio in occasione della partita di sabato con lo Spezia: dimezzati i prezzi dei biglietti di tribuna Est e tribuna Ovest.
Infine, la Lega di B ha reso note date e orari della partite dalla 16ᵃ alla penultima giornata di ritorno: Cremonese-Foggia si disputerà domenica 28 aprile alle 15, Foggia-Salernitana mercoledì 1 maggio alle 15, Foggia-Perugia lunedì 6 maggio alle 21.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie