Giovedì 25 Aprile 2019 | 14:46

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le Europee
Bari, l'imprenditore «made in Cina»: dal Sud ponte verso Ue e Oriente

Bari, l'imprenditore «made in Cina»: dal Sud ponte verso Ue e Oriente

 
Islam e politica
«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

 
La polemica
Arpal, Cassano: basta processi preventivi ora denuncio. Dit: invito a nozze

Arpal, Cassano: basta processi preventivi ora denuncio. Dit: invito a nozze

 
Il caso
San Nicola, fai una grazia per le Frecce Tricolori!

San Nicola, fai una grazia per le Frecce Tricolori!

 
La decisione
Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

 
Dai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
L'intervista
Di Maio alla «Gazzetta»: ecco il nostro progetto per Taranto, basta emergenze

Di Maio alla «Gazzetta»: ecco il nostro progetto per Taranto, basta emergenze

 
Omicidio in Salento
Maglie, ucciso un pregiudicato in strada: forse dopo una lite

Maglie, ucciso un pregiudicato in strada: forse dopo una lite FOTO

 
Il caso
Stupro in Cara Bari, in carcere sesto uomo gang nigeriana

Stupro in Cara Bari, in carcere sesto uomo gang nigeriana

 
Verso il 26 maggio
Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

 
A Bari
Concessione spiaggia Torre Quetta: rinvio a giudizio per 3 indagati

Concessione spiaggia Torre Quetta: rinviati a giudizio 3 indagati

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIslam e politica
«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
BrindisiDai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
GdM.TVSan Paolo
Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

In Piazza Mazzini

Xylella, Emiliano a Lecce al presidio degli agricoltori

Una delegazione verrà ricevuta domani da Conte

Xylella, Emiliano a Lecce al presidio degli agricoltori

foto Twitter @micheleemiliano

«E' la prima volta che mi capita di occupare una piazza. Per me che ho una storia personale diversa, che non passo di notte col rosso neppure alle 3, è dura, così come è dura per questi agricoltori che hanno parcheggiato i loro trattori qui». Lo ha detto questa mattina a Lecce il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, arrivato alle 7 in piazza Mazzini per partecipare alla mobilitazione permanente degli agricoltori arrivati a bordo dei loro trattori, alcuni dei quali hanno persino trascorso la notte a bordo dei loro mezzi.

Una mobilitazione no-stop che durerà fino a quando non arriveranno risposte certe per le aziende salentine messe in ginocchio dalla Xylella. Emiliano ha annunciato di aver ottenuto che una delegazione di agricoltori venga ricevuta domani dal premier Conte ad Ecotekne prima del previsto incontro al Cnr. "Domani Conte ci dovrà dire - continua Emiliano - se il piano speciale per il Salento potrà essere varato. Gli agricoltori qui vogliono sapere come mai per degli alberi bellissimi, importanti come i pini, che però non sono produttivi è arrivata una valanga di soldi per reimpiantarli e per gli ulivi che sono l’identità stessa dell’Italia stanno lesinando un contribuito che peraltro consentirebbe a migliaia di giovani coltivatori di continuare a sperare. Purtroppo questo è il Sud, permanentemente discriminato anche quando come in Puglia si sacrifica, lavora, fa il proprio dovere.

Noi il nostro lo stiamo facendo, abbiamo fatto tutto quanto era possibile con le nostre risorse, ma ora abbiamo bisogno di aiuto da parte dell’Italia. Peraltro quanto abbiamo chiesto (500 milioni di euro in tre anni) non cambierà di certo le sorti del bilancio dello Stato. Abbiamo messo in campo tutti i soldi che la Regione ha a disposizione, quindi un supplemento rispetto alle somme già comprese nel Psr di 110 milioni di euro ma non bastano, sono una goccia nel mare. I 500 milioni di euro in tre anni che abbiamo chiesto al Governo servono per ricostruire il paesaggio e l’olivicoltura del Salento , elemento di fondamentale importanza per tutta l’economia non solo per quella agricola, ma anche quella turistica, industriale, i frantoi, nonché l’immagine della stessa terra»

DOMANI L'INCONTRO CON CONTE - Una delegazione di olivicoltori presenti al presidio di piazza Mazzini, a Lecce, sarà ricevuta domattina nel capoluogo salentino, alle 10.30, dal premier Giuseppe Conte che sarà in Puglia. Lo annunciano i manifestanti. All’incontro parteciperà anche Coldiretti.
Gli olivicoltori scesi in piazza - a quanto viene riferito - chiederanno interventi ed impegni immediati per le aziende agricole salentine colpite dalla xylella. In particolare, la sburocratizzazione e l’eliminazione di qualsiasi vincolo che impedisce l’espianto delle piante infette, l’immediata possibilità di reimpianto delle cultivar resistenti, il ristoro per il mancato reddito. La delegazione sarà guidata dal presidente di Italia Olivicola, la più importante organizzazione della produzione olivicola italiana, Gennaro Sicolo.

«Domattina rinnoveremo al Presidente del Consiglio Conte le stesse richieste avanzate in queste settimane a tutti i rappresentanti istituzionali che abbiamo incontrato, a partire da modifiche del decreto legge emergenze - spiegano i responsabili del presidio Mimino Primiceri e Benedetto Accogli - che dovrà contenere misure specifiche e chiare per la zona infetta. Ringraziamo il presidente Emiliano per la visita questa mattina, da lui pretendiamo ugualmente risposte urgenti ed immediate, così come le pretendiamo dal governo e dall’Unione Europea». Il presidio dei trattori in piazza Mazzini continuerà almeno fino a domani.
Coldiretti, che non partecipa alle protesta di piazza in corso a Lecce, precisa che a Conte sarà illustrato il piano in 10 punti per la ricostruzione del patrimonio olivicolo del Salento

FITTO: HA DISTRUTTO LUI GLI ULIVI - «Quando pensavi di aver visto di tutto di più... ti rendi conto che al peggio non c'è mai fine: Emiliano sul trattore a difesa di quell'agricoltura che lui ha distrutto. Se non fosse una situazione tragica saremmo alle comiche finali. Che degrado!». Lo afferma il vicepresidente del gruppo europeo ECR-FDI, on. Raffaele Fitto, in relazione alla partecipazione del governatore della Puglia, Michele Emiliano, alla manifestazione degli agricoltori a Lecce sull'emergenza Xylella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400